Cerca nel blog

giovedì 23 giugno 2016

FATTURATO, UTILE E OCCUPAZIONE IN CRESCITA: 2015 POSITIVO PER COOPSERVICE. Il GRUPPO COOPSERVICE A 754 MILIONI DI EURO DI FATTURATO E 18.441 OCCUPATI


·     Assemblea dei soci al Valli di Reggio Emilia per celebrare i 25 anni della cooperativa
·     Opportunità di sviluppo all'estero: in Spagna, Polonia e nell'area dei Balcani
·    Attivato un Fondo Sociale per sostenere i soci e loro famiglie in situazioni di difficoltà
·    Il presidente Olivi: Questo bilancio fotografa ciò che è Coopservice, una realtà capace di coniugare imprenditorialità e socialità. La vera sharing economy siamo noi



Reggio Emilia, 23 giugno 2016 - Coopservice ha chiuso un 2015 positivo, registrando la crescita di tutti gli indicatori economici e sociali, sia per quanto riguarda la cooperativa, sia per quanto riguarda il Gruppo Coopservice, che comprende la controllata Servizi Italia, quotata in Borsa.

Coopservice è uno dei principali player nazionali nella fornitura di servizi alle imprese e alle comunità, con attività in 18 regioni italiane e all'estero.

Il bilancio 2015 si è chiuso con un valore della produzione che ha raggiunto i  439 milioni di euro (+6,83% rispetto al 2014), un utile in crescita a 2,24 milioni di euro contro gli 1,51 dell'anno scorso e una crescita dell'occupazione del 5,5%, che ha portato il totale dei dipendenti a 13.279 di cui 5.374 sono soci-lavoratori.

I risultati ottenuti e l'occasione del 25° anniversario della nascita, hanno portato il Cda a proporre il riconoscimento ai soci di un ristorno di 1,2 milioni di euro (il 50% in più rispetto all'anno precedente), in aggiunta ad ulteriori 1,5 milioni di benefici sociali erogati nel 2015 sotto diverse forme.

"Potrei dire sinteticamente che questo bilancio "ci rappresenta", fotografa in pieno quella che è Coopservice oggi, una realtà in grado di tenere insieme efficienza e partecipazione democratica, competitività e rispetto delle regole e dei diritti del lavoro - commenta il presidente di Coopservice, Roberto Olivi - Ai nostri soci presentiamo una cooperativa in salute, solida e con concrete prospettive di sviluppo all'estero, in particolare Spagna, Polonia e area dei Balcani, e in settori a più alto valore aggiunto, nella direzione della diversificazione del business e della creazione di una vera impresa multiservizi. Abbiamo scelto Reggio Emilia per celebrare i nostri 25 anni,  perché qui  è partita, nel 1991, la sfida di unire due diversità. Possiamo dire, dopo aver superato l'iniziale scetticismo e momenti travagliati, che quella sfida l'abbiamo vinta".

Il bilancio 2015 è già passato al vaglio dei soci di Coopservice, nel corso di 8 assemblee territoriali, con oltre 2.000 voti espressi dai soci. L'approvazione finale avverrà il 25 giugno, nel corso dell'Assemblea Generale dei soci, in programma al Teatro Romolo Valli di Reggio Emilia, alla quale interverrà il presidente nazionale di Legacoop, Mauro Lusetti. All'Assemblea interverranno, per un saluto istituzionale, il sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi; il presidente della Provincia di Reggio Emilia, Gianmaria Manghi; il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini.

Quella del 25 giugno, sarà un'Assemblea che unirà gli aspetti formali a  momenti di grande coinvolgimento dei soci, delle istituzioni e di tutti gli stakeholder della cooperativa che quest'anno celebra i 25 anni della sua nascita. 

L'utile netto del 2015 è stato destinato quasi interamente a riserva indivisibile e remunerazione delle quote sociali, rafforzando ulteriormente la già robusta solidità patrimoniale della cooperativa che è stata portata a 97,8 milioni di euro, di cui 83,2 milioni sono riserve indivisibili.  
Tra il 2008 e il 2015 le riserve indivisibili sono passate da 71 a 83,2 milioni di euro, a testimonianza di una crescita costante anche negli anni di maggiore impatto della crisi economica.

"I dati sul patrimonio sono l'elemento più evidente della modernità della formula cooperativa - conclude Olivi - Nell'era della sharing economy e dei beni comuni, una cooperativa come la nostra riesce ad essere protagonista perché condivide con la propria comunità territoriale, e con le future generazioni, il patrimonio accumulato nel corso degli anni. Una ricchezza che noi vogliamo amministrare con grande cura e attenzione, perché appartiene ad una comunità molto più ampia di un gruppo di amministratori o di soci".

Il bilancio consolidato
Il Gruppo Coopservice ha chiuso il 2015 con un fatturato di 754 milioni di euro (+14,2% rispetto al 2014) e un utile netto di pertinenza del gruppo di 2,63 milioni di euro, con 18.441 occupati (+8,5%, 1.446 occupati in più) e un patrimonio netto di pertinenza del gruppo di 113,77 milioni di euro.
Le principali controllate del Gruppo Coopservice sono: Servizi Italia, quotata in Borsa, che ha chiuso il 2015 con un fatturato di 215 milioni di euro; Gesta Spa, che nel 2015 ha registrato ricavi per 63,5 milioni e Archimede Spa, 36,5 milioni di euro di fatturato nel 2015 

Le attività sociali
Coopservice ha varato il Fondo Sociale, uno strumento integrativo sia rispetto a quanto previsto dai contratti di lavoro, sia rispetto alle politiche di  Welfare aziendale sviluppate dalla cooperativa. Il Fondo Sociale è stato pensato per offrire aiuti mirati ai soci che si trovano ad attraversare momenti di difficoltà, alle loro famiglie, ai figli per il sostegno agli studi. Obiettivo del Fondo Sociale è quello di superare la frammentazione degli interventi, per andare nella direzioni di sviluppare politiche sociali più incisive in grado di  creare le condizioni per un superamento definitivo della situazione di difficoltà. 

Il Fondo, operativo da quest'anno, avrà una dotazione iniziale di 100 mila euro. Inoltre, ulteriori 30.000 euro saranno destinati a borse di studio per figli meritevoli dei soci, impegnati nelle scuole medie superiori e nel conseguimento della laurea.

Nel corso del 2015, Coopservice ha erogato 27.940 ore di formazione a 5.182 tra soci e dipendenti. La formazione è stata in gran parte dedicata ai temi della sicurezza sul lavoro. Nel 2015 Coopservice ha ottenuto l'Asseverazione del modello organizzativo per la sicurezza, la certificazione EPD del servizio di pulizia e l'estensione a tutti i servizi e a tutti i siti delle certificazioni su Salute e Sicurezza e sui Sistemi di Gestione Ambientale.


--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email