Cerca nel blog

martedì 25 ottobre 2016

Contatori del gas intelligenti: L’Europa supera il Nord America diventando il più grande mercato

Le nuove normative per l'efficienza energetica e l'installazione dei contatori elettrici intelligenti danno slancio al mercato, secondo Frost & Sullivan

MILANO – 25 ottobre 2016 – Il via libera all'introduzione dei contatori elettrici intelligenti sta favorendo il lancio simultaneo dei contatori del gas intelligenti, ora che gli enti regolatori riconoscono i benefici economici di un'infrastruttura delle comunicazioni condivisa per i contatori elettrici e del gas. 

Il Lussemburgo sta già attuando un programma di implementazione del dual-fuel e si stanno pianificando progetti simili anche in Germania, Austria, Irlanda e Belgio dopo il successo dei programmi pilota.

Grazie al procedere delle installazioni di contatori del gas intelligenti in Francia, Italia, Regno Unito e Paesi Bassi, la regione EMEA ora rappresenta il principale mercato regionale dei contatori del gas, davanti al Nord America, che sarà sorpassato anche dal mercato della regione Asia-Pacifico, esclusa la Cina, entro il 2018.

L'analisi "Global Smart Gas Meters Market" fa parte del programma Power Generation Growth Partnership Service di Frost & Sullivan, che comprende approfondimenti sulle reti e i contatori intelligenti, i generatori, le micro-reti, l'energia rinnovabile, le turbine a gas e a vapore, i generatori industriali, la tecnologia GTL (gas-to-liquid) e GTL su piccola scala.

Per accedere gratuitamente a maggiori informazioni su questo studio e registrarsi per un Growth Strategy Dialogue, un rapporto interattivo gratuito, si prega di visitare: http://frost.ly/wv

"L'approvazione di una legislazione favorevole come il Terzo Pacchetto Energia dell'Unione Europea ha dato un notevole slancio alla crescita delle soluzioni avanzate per i contatori", afferma Maximilian-Eckart Wernicke, consulente del gruppo Energia e Ambiente. 

"In assenza di mandati a livello nazionale, le utility del gas avrebbero trascurato il segmento residenziale e offerto i contatori del gas intelligenti soltanto ai clienti industriali e commerciali con consumi annuali superiori a 1.500.000 kWh."

Le diverse specifiche nazionali per i contatori intelligenti rendono difficile per molti produttori di contatori commercializzare i propri prodotti a livello globale. 

Soprattutto, i costi totali di possesso dei contatori del gas intelligenti sono, in molti casi, superiori al risparmio complessivo sui costi dell'energia. Di conseguenza, le installazioni residenziali sono spesso ridimensionate, posticipate o annullate.

Anche se i produttori di contatori del gas intelligenti stanno traendo beneficio dalle installazioni programmate dei contatori intelligenti, la limitata innovazione tecnologica sta rapidamente orientando il mercato sulle commodity. 

Ciò pone un'enorme pressione sui produttori premium, specialmente poiché i produttori cinesi stanno puntando in modo aggressivo al mercato internazionale.

"Come risultato, molti fornitori affermati stanno definendo sempre più la propria proposizione di valore come ottimizzazione dei processi di business delle utility", osserva Wernicke. "Questo sviluppo segna una fase di transizione in cui i produttori di contatori si convertiranno da meri fornitori di componenti a fornitori di servizi completi che offrono soluzioni per la gestione dell'energia e che si occupano della lettura dei contatori per conto dei propri clienti."

Rispetto ai contatori di gas non intelligenti, la quota di contatori del gas intelligenti installata annualmente aumenterà dall'attuale 18,5% fino al 51% nel 2025

Anche la liberalizzazione del mercato e la crescita del numero di abitazioni nei paesi sviluppati espanderanno la base di clienti dei contatori del gas intelligenti e, in definitiva, aumenteranno le opportunità di profitto.

Chi siamo
Frost & Sullivan, la Growth Partnership Company, collabora con i propri clienti per potenziare una visione innovativa che risponda alle sfide globali e alle opportunità di crescita correlate che faranno la differenza per gli operatori del mercato di oggi. Per oltre 50 anni abbiamo sviluppato strategie di crescita per le 1000 aziende più importanti a livello globale, le realtà emergenti, il settore pubblico e la comunità degli investitori. La vostra azienda è pronta per la prossima ondata di convergenza industriale, tecnologie dirompenti, crescente competizione, macro tendenze, best practice innovative, clienti in continua evoluzione e mercati emergenti?

--

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email