Cerca nel sito

giovedì 14 luglio 2016

LVENTURE GROUP: COLLOCATO IL 100% DEI DIRITTI INOPTATI AL TERMINE DEL SECONDO GIORNO D’ASTA


·           Nel secondo giorno d'asta in Borsa, collocati tutti i restanti diritti non esercitati dell'aumento di capitale

·           L'esercizio dei diritti va effettuato entro il 19 luglio

 

Roma, 14 luglio 2016

Facendo seguito al comunicato diffuso in data 13 luglio 2016, LVenture Group S.p.A. ("LVG") – holding di venture capital quotata sull'MTA di Borsa Italiana – informa che già in data odierna, seconda giornata dell'offerta in borsa tenutasi ai sensi dell'art. 2441, comma 3, del codice civile (l'"Offerta in Borsa"), sono stati venduti tutti i n. 4.970.716 diritti non esercitati durante il periodo di offerta in opzione (i "Diritti") che danno diritto alla sottoscrizione di complessive n. 2.733.894 azioni ordinarie LVG di nuova emissione rivenienti dall'aumento di capitale (le "Nuove Azioni") al prezzo di Euro 0,512 cadauna, di cui Euro 0,256 da imputare a capitale sociale ed Euro 0,256 a titolo di sovrapprezzo, secondo il rapporto di sottoscrizione di n. 11 Nuove Azioni ogni n. 20 Diritti.

L'esercizio dei Diritti acquistati nell'ambito dell'Offerta in Borsa e conseguentemente la sottoscrizione delle Nuove Azioni dovranno essere effettuati, tramite gli intermediari autorizzati aderenti al sistema di gestione accentrata di Monte Titoli S.p.A., a pena di decadenza, entro e non oltre il 19 luglio 2016 (terzo giorno di borsa aperta successivo a quello di comunicazione della chiusura anticipata).

Il Prospetto Informativo relativo all'ammissione a quotazione delle Nuove Azioni a disposizione di chiunque ne faccia richiesta presso la sede della Società, in Roma, Via Marsala, n. 29/H nonché sul sito Internet della Società, all'indirizzo www.lventuregroup.com.

 

La sottoscrizione delle Nuove Azioni consente di beneficiare dei seguenti incentivi fiscali:

-          Persone fisiche: detrazione ai fini IRPEF del 19% della somma investita; ad esempio l'investimento di 100.000 euro consente un risparmio d'imposta di 19.000 euro nel corrente periodo di imposta (modello UNICO 2017). L'investimento massimo detraibile non può eccedere, in ciascun periodo d'imposta, l'importo di 500.000 euro e deve essere mantenuto per almeno 3 anni;

-          Persone giuridiche: deduzione ai fini IRES del 20% della somma investita; ad esempio l'investimento di 100.000 euro consente un risparmio d'imposta di 5.500 euro nel corrente periodo di imposta (modello UNICO 2017). L'investimento massimo deducibile non può eccedere, in ciascun periodo d'imposta, l'importo di 1.800.000 euro (i.e. corrispondente ad una deduzione annua massima pari a 360.000 Euro) e deve essere mantenuto per almeno 3 anni.

Per maggiori informazioni consultare il Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 25 febbraio 2016 pubblicato sulla G.U. n. 84 dell'11 aprile 2016.




--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI