Cerca nel blog

sabato 5 novembre 2016

doBank riceve il via libera di Banca d’Italia e acquisisce Italfondiario

doBank e Italfondiario rappresenteranno il più grande gruppo bancario indipendente (il "Gruppo"), specializzato nei servizi per la gestione del credito per le banche italiane, con un valore di €83 miliardi di euro di crediti gestiti (Gross Book Value).

Giovanni Castellaneta "La creazione del Gruppo bancario rappresenta un importante traguardo nel percorso di crescita di doBank, consolidandone la leadership in Italia, nonché il ruolo di partner di riferimento per il sistema bancario del Paese".


Roma – doBank ha annunciato, lo scorso 2 novembre 2016, di aver ricevuto l'approvazione ufficiale da Banca d'Italia per l'acquisizione di Italfondiario S.p.A. ("Italfondiario"), il secondo servicer indipendente in Italia.

Insieme, doBank e Italfondiario rappresenteranno il più grande gruppo bancario indipendente in Italia (il "Gruppo"), specializzato in servizi di gestione del credito di performing e non-performing loans con €83 miliardi di crediti gestiti e più di 4.000 professionisti, tra dipendenti e collaboratori esterni nei 24 uffici in Italia e nei poli di Verona, Roma e Milano.

Il Gruppo è specializzato nella gestione in outsourcing di crediti finanziari e commerciali, performing e non-performing, nella valutazione e gestione degli NPL immobiliari e nel settore della raccolta, della conservazione, dell'elaborazione e della fornitura di informazioni commerciali. doBank sarà la società leader del Gruppo.

"La costituzione del Gruppo bancario" commenta Giovanni Castellaneta, Presidente di doBank "rappresenta un traguardo importante nel percorso di costante crescita di doBank che così consolida la sua leadership sul mercato bancario italiano".

"L'operazione" prosegue Castellaneta "consente poi di valorizzare la complementarietà delle diverse Società, che manterranno le rispettive identità, ma che potranno metter a fattor comune il know-how e le competenze distintive, operando con ancor più efficacia nell'ottica di sviluppare modelli personalizzati e organici di collaborazione con le banche italiane. doBank e Italfondiario potranno inoltre realizzare importanti sinergie, liberando così ulteriore risorse a supporto dello sviluppo di piattaforme tecnologiche sempre più innovative e sofisticate necessarie per garantire la massima efficienza e il massimo rigore nella gestione dei crediti problematici".

"Da quasi un decennio" conclude il Presidente di doBank "la nostra Banca e Italfondiario ottengono i più alti rating del mercato da parte di S&P e Fitch, a riprova della solidità e affidabilità dei servizi offerti.



Con oltre 43 miliardi di Euro gestiti, doBank S.p.A. è la Banca italiana leader nella gestione dei crediti insoluti.

Nata in seguito all'acquisizione da parte di fondi e società gestiti da Fortress Investment Group LLC di UCCMB (Gruppo), ha sede centrale a Verona e opera su tutto il territorio nazionale e all'estero.

doBank è specializzata in tre aree di attività: (i) servicing, per la gestione del credito; (ii) lending, per i finanziamenti di un settore altamente specializzato affine alla gestione dei crediti problematici; (iii) solutions, per sviluppare soluzioni innovative per le specifiche esigenze dei Clienti.

doBank si propone come partner strategico di banche, imprese, tribunali, professionisti e enti per migliorare la gestione dei crediti problematici, sviluppando soluzioni innovative ad alto livello di specializzazione.


Italfondiario S.p.A., nata nel 1891 come istituto bancario, alla fine degli anni '90 si trasforma in società specializzata nel Credit Management e oggi rappresenta una delle più importanti realtà indipendenti del settore per la gestione integrate del credito, riconosciuta dalle principali società di rating internazionale.

Italfondiario rappresenta il punto di riferimento delle più importanti realtà bancarie e finanziarie, oltre che delle aziende pubbliche e private, per la gestione in outsourcing dei crediti performing e non performing. Italfondiario gestisce oltre 520.000 crediti per 41,3 miliardi di euro e vanta il miglior track record sul mercato italiano per ogni tipologia di credito.

Attraverso Italfondiario RE, Italfondiario sviluppa inoltre un'attività specialistica per la gestione e la valorizzazione delle garanzie immobiliari, offrendo ai propri clienti soluzioni modulari e integrate per la gestione del credito. Gextra, realtà specializzata nella consulenza per il process managament e nei servizi in outosourcing per la gestione del credito, e IBIS, specializzata nelle attività di Business Information, completano il profilo del gruppo.


--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email