Cerca nel blog

sabato 5 novembre 2016

Nuovo boom di #brexit su Twitter, ma stavolta vince il #remain

L'hashtag torna di moda dopo la decisione della Corte suprema britannica. Prevale la voglia di restare nell'Ue

A poco più di 4 mesi dal referendum con cui il popolo britannico ha detto "good bye" all'Unione Europea #brexit torna prepotentemente in cima ai topic trend di Twitter. Lo sostiene un'indagine di www.ilsocialpolitico.it, il primo "social magazine" che indaga sull'attività 2.0 di politica, istituzioni, influencer e fenomeni sociali.
A dare nuovo impulso al tema è stata la decisione della corte Suprema Britannica di derubricare a mera "consultazione popolare" il voto del 23 giugno scorso e di demandare al Parlamento del Regno Unito la decisione definitiva sulla permanenza o meno nell'Ue. Pochi minuti dopo la pronuncia della massima istanza giudiziaria di Londra #brexit è schizzato ai primi posti della classifica Twitter.
I numeri parlano chiaro: una media di oltre 5.600 tweet l'ora sull'argomento. Dati cui si aggiungono quelli del reach (cioè gli utenti unici potenzialmente raggiunti da post contenenti il topic), pari a circa 2 milioni e 150 mila, e delle impressions (vale a dire il numero di volte che l'oggetto sociale in questione ha avuto possibilità di essere visto da un certo pubblico), che hanno raggiunto grosso modo quota 2 milioni e 800 mila.
Ma il dato più importante è un altro. I tweet contenenti l'hashtag correlato #remain (solo o associato a #brexit) hanno raggiunto 1 milione e 600 mila utenti unici e sono stati potenzialmente visti 1 milione e 780 mila volte. Viceversa i "cinguetti" con #leave hanno agguantato circa 970 mila profili singoli e sono stati potenzialmente letti 1 milione e 170 mila volte. Non solo: tra i tweet contenenti #leave l'hashtag #remain è stato uno dei più utilizzati. Insomma il topic che invoca il mantenimento del sodalizio Londra-Bruxelles risulta essere il più virale nel contesto generale di una discussione sulla Brexit.
Twitter ha quindi dato voce a quella parte di opinione pubblica britannica che in questi mesi non si è rassegnata all'uscita dall'Unione Europea. Un dato che i parlamentari del Regno Unito non potranno sottovalutare. Lo stesso vale per le inquietudini espresse da chi nelle scorse ore ha tweetato sull'argomento. Associate a #brexit troviamo parole chiave che aprono interrogativi cui i politici inglesi dovranno mettere mano nel momento in cui adotteranno la decisione definitiva. Tra i problemi sollevati troviamo in particolare quelli relativi ai profughi (migrants, refugee e Calais) e alla situazione economica che la Gran Bretagna si troverà ad affrontare (finance e market growth) nei prossimi anni.

---
Chi siamo:  IlSocialPolitico.it è il primo "social magazine" che indaga sull'attività 2.0 di politica, istituzioni, influencer e fenomeni sociali.  Nato da un'idea dei giornalisti Luca La Mantia e Guido Petrangeli, il Social Politico è un portale d'informazione ed un osservatorio sui social media, intesi come i nuovi strumenti di comunicazione politica. 


--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email