Cerca nel sito

mercoledì 1 febbraio 2017

TELEFONIA: addio roaming Ue da metà giugno. Unione Nazionale dei Consumatori su roaming: bene, ora tocca alle penali

UNC: bene era ora! 

Adesso Italia elimini penali telefoniche

 

L'abolizione del roaming per i consumatori europei a partire da metà giugno è stato assicurato. Parlamento, Consiglio e Commissione Ue hanno raggiunto, nella notte, un accordo sui prezzi all'ingrosso.

"Bene, era ora! Finalmente una buona notizia per gli utenti telefonici. Come sempre su questa materia possiamo attendere passi avanti solo dall'Europa, visto che in Italia è sempre tutto fermo, a cominciare dal ddl concorrenza che giace da anni in Parlamento e che si occupa anche di telefonia" afferma Massimiliano Dona, presidente dell'Unione Nazionale Consumatori.

"E' dalle lenzuolate Bersani del 2007, ossia da 10 anni, che si provano, ad esempio, ad eliminare le spese di chiusura per il recesso dai contratti telefonici e ancora non ci si è riusciti. E' una vergogna" conclude Dona.

Di seguito le proposte che l'Unione Consumatori ha avanzato per rendere efficace il ddl concorrenza, sul punto delle comunicazioni:

1) Azzeramento delle spese per il recesso da contratto telefonico, in modo da realizzare una vera portabilità, come avviene per i conti correnti.

2) Zero spese di chiusura anche in caso di offerte promozionali legate a sconti tariffari.

3) Nuovo tetto di durata alle offerte promozionali: da 24 a 12 mesi

4) In presenza di beni in offerta, tipo modem o smartphone in omaggio o scontati, in caso di recesso anticipato il consumatore dovrà versare una spesa commisurata al valore del bene al momento del recesso.




--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI