Cerca nel blog

mercoledì 21 gennaio 2015

Whistleblowing: sempre più strumento di lotta alla corruzione Dal servizio Allerta Anticorruzione – ALAC di Transparency International Italia

Milano, 21 gennaio 2015Sono sempre di più gli enti e le istituzioni che riconoscono nel whistleblowing  un'efficace strumento di contrasto alla corruzione. I cittadini e i dipendenti che decidono di portare alla luce un illecito di cui sono a conoscenza e che altrimenti sarebbe rimasto nascosto creano un beneficio per l'intera società. Permettono infatti di contrastare comportamenti illegali, di prevenirne altri, di individuare e di allontanare chi arreca danni attraverso la propria condotta scorretta.

Questa è la logica alla base del servizio ALAC- Allerta Anticorruzione  creato e gestito da Transparency International Italia, che permette a tutti i cittadini italiani di segnalare un fatto di corruzione attraverso una piattaforma online. Sono molte le segnalazioni ricevute dal lancio  di questo servizio lo scorso dicembre.

Provenienti un po' da tutta Italia, i casi ricevuti riguardano soprattutto il settore sanitario, l'edilizia e i servizi pubblici.
Il valore di questo strumento è ciò che ha spinto anche il Comune di Milano, sempre più attivo nel contrasto e nella prevenzione dei fenomeni di corruzione, ad attivare una piattaforma informatica dedicata al whistleblowing, che permette ai dipendenti comunali di segnalare online, con garanzia di anonimato, un illecito, un’illegalità o un’irregolarità lesivi dell’interesse pubblico.

L’attivazione della piattaforma whistleblowing in un’apposita sezione della intranet comunale è un ulteriore tassello del Piano triennale di prevenzione della corruzione del Comune di Milano. In quest’ottica quindi, la segnalazioni di fatti e comportamenti illeciti rappresenta un’opportunità di miglioramento sia organizzativo sia soprattutto etico per chi svolge quotidianamente il proprio lavoro al servizio della città.

Transparency International Italia, che dal 2012 collabora attivamente con il Comune di Milano per adottare strategie e attivare procedure sempre più efficaci nel contrasto e nella prevenzione della corruzione, farà parte dell'Organismo di Garanzia, l'organo al quale sarà indirizzata la segnalazione e che provvederà ad una verifica di questa e darà avvio alle attività istruttorie.

Questo organismo, nominato  dal Sindaco lo scorso settembre, è composto oltre che dal Presidente di Transparency International Italia Virginio Carnevali, da Roberto Montà, Presidente di Avviso Pubblico e dal vice Segretario generale vicario del Comune di Milano Mariangela Zaccaria, tutti con incarico triennale non rinnovabile.

Accanto alla piattaforma informatica, il Comune ha avviato anche un programma di formazione rivolto a circa 5 mila dipendenti (tra dirigenti, responsabili di servizio e persone inserite negli ambiti “a rischio corruttivo”) con due obiettivi: favorire la sempre maggior diffusione e condivisione delle tematiche della trasparenza e dell’anticorruzione e dare continuità alla sinergia che ha caratterizzato l’attività di tutta la struttura organizzativa nella predisposizione del Piano triennale di prevenzione della corruzione.

"Siamo molto contenti del lavoro fatto in questi anni dal Comune di Milano nella lotta alla corruzione" commenta Virginio Carnevali, Presidente di Transparency International Italia "Mi auguro sia di esempio per tante altre amministrazioni pubbliche italiane, grandi e piccole, perché è fondamentale che il contrasto alla corruzione avvenga capillarmente su tutto il territorio nazionale.

Questo è anche il nostro obiettivo attraverso l'ALAC, l'unica piattaforma che garantisce un servizio di whistleblowing a livello nazionale. Attraverso di esso cerchiamo di diffondere un senso di responsabilità in tutti i cittadini per far sì che diventino parte attiva nel contrasto alla corruzione segnalando gli illeciti di cui siano a conoscenza".

_____
Transparency International Italia è il capitolo italiano di Transparency International l’organizzazione non governativa leader nel mondo nella lotta alla corruzione
ww.transparency.it

Nessun commento:

Posta un commento

Follow by Email

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *