Cerca nel blog

giovedì 22 gennaio 2015

Motomorphosis da Papa Francesco per la sicurezza stradale


  L'associazione culturale senza scopo di lucro che promuove la sicurezza stradale, l'educazione e la mobilità il 28 gennaio regalerà a Papa Francesco una monotipo in vetroresina della Motoparade decorata da Alessandra Barocco, calligrafa e artista novarese.




Milano, 22 gennaio 2015 – Motomorphosis, l'Associazione culturale senza scopo di lucro che promuove un progetto di sensibilizzazione sociale sul tema della sicurezza stradale, educazione e mobilità inizia il 2015 con un udienza in Vaticano.

Il 28 gennaio alle ore 10.30 verrà consegnata a Papa Francesco una monotipo in vetroresina della Motoparade decorata con frasi sul tema dell'educazione, della sicurezza e della mobilità da Alessandra Barocco, calligrafa e artista novarese aderente all'Associazione SBLU_spazioalbello con la certezza che il Pontefice si farà promotore di questi valori.
 
La moto è stata scelta come mezzo di comunicazione proprio perché nella circolazione è il mezzo più esposto ai pericoli, ma non per questo i messaggi dell'Associazione vogliono soffermarsi solo sulle due ruote, ma sono diretti anche e soprattutto a tutti coloro che ne condividono la circolazione e in particolar modo ai futuri neopatentati.

Fortemente voluto da Andrea C.C. Ducati, Presidente di Motomorphosis, il nome rappresenta chiaramente il DNA del progetto: MOTO-MORPHOSIS. Parte infatti da un concorso che prevede la presentazione di un'idea creativa, grafica, estetica per "vestire" la silhouette di una moto (MOTO_MORPHOSIS) disegnata in esclusiva da Pino Spagnolo per l'Associazione (da proporre a partire dal 19 gennaio ed entro il 19 giugno).

Tra tutte le proposte pervenute ne saranno selezionate cinquanta (esisterà anche una parte dedicata alla fascia minorenni) che saranno riprodotte da artisti che realizzeranno in vetroresina la moto in formato 1:1 per poter partire da Milano (estate 2016) con la motoparade europea che coinvolgerà molte piazze internazionali.

Attorno a questo aspetto ludico è previsto un piano editoriale e di sensibilizzazione ai temi sociali in evidenza nello statuto della Associazione (educazione/sicurezza/mobilità) che saranno comunicati e diramati grazie a mailing list, newsletter ed attività su scuole e università condivisi con le Istituzioni ed i partner sostenitori.

In concomitanza della motoparade un'asta (anche on line) che consentirà a Motomorphosis di destinare a differenti associazioni no profit i guadagni delle vendite.

Queste le principali attività e dinamiche del progetto che comunque ha in serbo molte iniziative ancora in costruzione proprio per poter sottolineare ed evidenziare una sensibilizzazione su temi forse ad oggi ancora in parte trascurati.

Motomorphosis può contare sul sostegno di partner quali: Confindustria, Ancma, Regione Lombardia, EICMA, Star Team, Polizia di Stato, Clear Channel, Ducati, Suzuki, Honda, Kawasaki, Brembo, Bridgestone, ATEQ, CR&S, Nikon, Philips, Sharp, Blachere, Maimeri, GP GAPI Paints, Spagnolo Design, ACMO, Moto Parking, Sonos, REFE, Guidare Pilotare.

Per ulteriori informazioni: www.motomorphosis.net

******************************************

Motomorphosis è un'Associazione culturale senza scopo di lucro che promuove un progetto di sensibilizzazione sociale sul tema della sicurezza stradale, educazione e mobilità attraverso due canali.
Un concorso che prevede la presentazione di un'idea creativa, grafica, estetica per "vestire" la silhouette di una moto (MOTO_MORPHOSIS) disegnata in esclusiva da Pino Spagnolo per l'Associazione (da proporre a partire dal 19 gennaio ed entro il 19 giugno). Tra tutte le proposte pervenute ne saranno selezionate cinquanta (esisterà anche una parte dedicata alla fascia minorenni) che saranno riprodotte da artisti che realizzeranno in vetroresina la moto in formato 1:1 per poter partire da Milano (estate 2016) con la motoparade europea che coinvolgerà molte piazze internazionali.
Attorno a questo aspetto ludico è previsto un piano editoriale e di sensibilizzazione ai temi sociali in evidenza nello statuto della Associazione (educazione/sicurezza/mobilità) che saranno comunicati e diramati grazie a mailing list, newsletter ed attività su scuole ed università condivisi con le Istituzioni ed i partner sostenitori.

Nessun commento:

Posta un commento

Follow by Email

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *