Cerca nel sito

sabato 28 maggio 2016

Castellabate - Spinelli Vs Lo Schiavo . La situazione / Di Marco Nicoletti

Castellabate - È innegabile: Internet, siti web e social media sono ormai parole ricorrenti nel nostro linguaggio quotidiano. Si tratta di strumenti di cui sicuramente un candidato sindaco in piena campagna elettorale non può fare a meno. Ma attraverso quali canali comunicano i candidati sindaco di Castellabate ? Hanno una strategia di comunicazione prestabilita? E soprattutto, comunicano tutti nello stesso modo?
La risposta è no. 
Per quanto  riguarda il sindaco uscente Costabile Spinelli ,  egli già da tempo molto attivo su Facebook con una pagina pubblica  ed un profilo personale , ma comunque seguitissimo. Il candidato della lista avversaria Alessandro Lo Schiavo , invece è da poche settimane approdato sulla piattaforma più conosciuta del mondo e lo ha  fatto subito dopo la sua candidatura per le prossime elezioni.  Sono due persone molto diverse sia caratterialmente che politicamente e hanno  modi di esprimersi opposti idee più o meno condivisibili , ma sostanzialmente diversissimi in altri tratti . 
Il sindaco Spinelli ,  preferisce fare la sua campagna con stile ed eleganza,   va nelle piazze incontrando e stringendo le mani delle persone e posta su Facebook esclusivamente le foto che testimoniano questi incontri , senza aggiungere altro e senza chiedere niente , forte del suo consenso plateale delle scorse tornate elettorali. Il suo avversario , come anche i candidati alla carica di consigliere comunale della lista numero due "SiAmo Castellabate"  negli ultimi giorni , e lo si può vedere dai loro post che scrivono in tempo reale , risultano alquanto nervosi e facilmente suscettibili , infatti la campagna del candidato sindaco Lo Schiavo  è su uno stile vecchio , sentito e risentito delle campagne politiche anni 80 e 90 , termini e dietrologie che hanno fatto sì che l'acqua arrivasse ad un  solo mulino , ma quest'oggi nel 2016 non può essere un buon biglietto da visita efficace. Le piazze che hanno accolto interventi pubblici di questi due candidati così diversi tra loro sono già lo specchio di ciò che è uscita dalle urne il prossimo 5 giugno 2016 come responso definitivo. Quello che questa cronaca offre non è una posizione di parte ma semplicemente la cronaca scritta di quello che è accaduto e accade sul suolo pubblico al richiamo del pubblico comizio. Tutti i comizi della lista Castellabate che cresce sono stati svolti non in una struttura privata al chiuso e questo va dato atto di correttezza e rispetto verso tutti anche quelli che non voteranno per spinelli. La lista opposta  ha voluto incontrare i "probabili elettori"  presso strutture private , ecclesiastiche,  e va bene così. Le piazze ,  e questo è un dato di  fatto incontrovertibile , hanno registrato un afflusso forte che va verso la lista di Spinelli ,  ovunque è andato a presentare il suo programma e i "suoi uomini " per il futuro governo di cinque anni per Castellabate , ha ricevuto un consenso plateale straordinario. Sicuramente se le urne non saranno chiuse , nessuno può decretare un vincitore e un vinto , ma il consiglio che si vuol dare alla lista n.2  è quella di controllare bene i discorsi dei candidati , ma non controllarli a livello ortografico ,  ma bensì di contenuti , di cose reali che possano interessare gli elettori o acquisirne altri , perché oggi come oggi la cosa più importante non è certo il Castelsandra , che pure è una spina nel fianco . Comunque vada sarà sicuramente una pioggia di voti e tutti ci si augura che siano voti davvero meritati per uno e per un altro.

- Marco Nicoletti 
   Diritti Riservati © 2016 

2 commenti:

  1. Non c'è niente da dire. Un post molto equilibrato e imparziale. :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto chi scrive sarà tutto il contrario

      Elimina

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI