Cerca nel blog

sabato 28 maggio 2016

Napoli II edizione Bufala Fest



Bufala Fest, non solo mozzarella
Via Caracciolo Napoli


  Per cinque giorni la città partenopea celebra il Bufala Fest sullo scenografico lungomare di Via Caracciolo per far conoscere le virtù di un animale di razza mediterranea, iscritto all’anagrafe, allevato in semilibertà e pascolo aperto nelle province di Salerno e Caserta, dalla carne tenera, gustosa, ricca di ferro e priva di colesterolo con in primis la mozzarella, regina della cucina internazionale, al latte sempre più impiegato in pasticceria, gelateria e prodotti caseari made in Campania.
    La presentazione della kermesse, coordinata dalla giornalista Brunella Cimadomo della bccomunicationservices, da mercoledì 1 a domenica 5 giugno, nella pizzeria Fratelli La Bufala di Piazza Sannazaro che vanta in giro per il mondo 63 ristoranti, 29 gestiti direttamente, 34 in franchising.
     Si parte nel primo giorno alle ore 11, con lo sfondo del Vesuvio, Castel dell’Ovo, Posillipo, Capri con la gara di cucina, presentata da Rosaria Castaldo, promotrice della Carta dei diritti alimentari dei bimbi e dalla dottoressa Francesca Valla, in cui chef e mamme proporranno dei piatti ad una giuria formata da bambini, chef e giornalisti enogastronomici, primo step per arrivare a definire il menù Fratelli la Bufala per i più piccoli che sarà adottato da tutti i ristoranti della società, amministrata da Paolo Aruta.
   La seconda edizione di Bufala Festival, l’anno scorso ha avuto successo di pubblico e mediatico raddoppia, da Piazza della Repubblica a Piazza Vittoria, duemila metri quadri di gusto con oltre 60 stand della filiera bufalina; nella Rotonda Diaz il palco che ospiterà, convegni e spettacoli serali con Simone Schettino, Los Locos, Monica Sarnelli, Maria Nazionale, Carlo Faiello e Giovanni Mauriello con i Pietrarsa.
   L’evento ha un valore economico – ha dichiarato Renato Rocco, presidente Associazione filiera bufalino – se si considera che solo la vendita della mozzarella di bufala campana dop fa registrare un fatturato annuo di 400 milioni: il giro d’affari dell’intero comparto supera, il miliardo di euro.
    Il menù, 12 euro a scelta una pizza, un panino, un primo o un secondo, un dolce o un gelato o bibita, caffè e digestivo a base di latte di bufala. Per la famiglia, due adulti, due bambini, 40 euro.
    Cene e pranzi stellati, a numero chiuso, al costo di 50 euro a persona prenotazioni@bufalafest.it  durante la manifestazione, alle 20,30 e 13,30 con chef internazionali, Paolo Gramaglia, Giuseppe Aversa, Peppe Stanzione, Vito Antonio Lombardo, Alfonso Crisci, Giuseppe Daddio, Lino Scarallo, Christian Torsiello.
     "Sosteniamo eventi di gastronomia – ha dichiarato Enrico Panini, assessore alle attività produttive del Comune - che riteniamo utili attrattori di presenze turistiche che animano anche l'economia del territorio. Prevediamo un calendario pluriennale di appuntamenti, di cui Bufala Fest sarà parte integrante per destagionalizzare il turismo".

   Hanno dato la loro adesione, l’istituto Zooprofilattico Sperimentale, Slow Food Campania, Onaf (organizzazione nazionale Assaggiatori Formaggi) e Ais Napoli.

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email