Cerca nel blog

giovedì 27 marzo 2014

EXPORT - I VINI BIOLOGICI DI ROCCAFIORE CONQUISTANO LA CINA


Nei primi tre mesi di quest’anno, in Asia, l’azienda umbra ha già superato le vendite del 2013.  Un’eccellenza che si presenta a Vinitaly con un nuovo vino e una verticale del suo Fiorfiore Todi Grechetto Doc Superiore
Vinitaly. Al Pad. 8 – Stand D1 – E7

TODI -.  I vini biologici di Roccafiore conquistano i consumatori dell’Oriente.  Nei primi tre mesi del 2014, l’azienda di Todi (PG) ha già superato le vendite dell’anno precedente: 7.000 le bottiglie esportate in Asia in tutto il 2013, sono invece 9.000 quelle già stappate da gennaio a marzo in questo mercato. 
<<Almeno il 50% della nostra produzione è destinato alla vendita oltre confine -  spiega Luca Baccarelli, classe 1984, che guida l’azienda Roccafiore, creata dal padre Leonardo. In Asia esportiamo in Paesi come Cina, Giappone e Taiwan. Attualmente cresce soprattutto la Cina,  dove il consumatore sceglie per l’ 80% rossi e per il 20% bianchi ma le percentuali sono in aumento anche negli Stati Uniti e in Europa dove siamo presenti in Paesi come  Svizzera, Danimarca, Belgio, Finlandia, Norvegia ed Inghilterra>> 
A pagare, secondo i vertici di questa cantina che ha venduto 90 mila bottiglie nel 2013, è stata proprio la scelta di produrre esclusivamente vini biologici.   <<Il consumatore straniero è molto attento alla qualità, alla scelta di vini biologici, prodotti in aziende che rispettino l’ambiente – dice Baccarelli -. Chi stappa una nostra bottiglia deve avere la percezione che quel prodotto nasce tutelando l’ecosistema che lo circonda. Da qui la decisione di puntare anche sulle energie rinnovabili, sul recupero delle vinacce esauste, che vengono utilizzate come concime in vigneto, sull’ utilizzo di bottiglie alleggerite o l’adozione di biocarburanti per i mezzi agricoli e la riduzione di consumi idrici. Questa è una scommessa su cui abbiamo investito fin dal primo giorno e oggi questa scelta si rivela vincente>>.
La sostenibilità è la regola numero per la cantina Roccafiore: il progetto nasce con l’obiettivo di produrre solo vini biologici, con certificazione UE, e ottenuti rigorosamente da vitigni autoctoni. Roccafiore è stata tra le prime aziende vitivinicole in Italia ad adottare la scelta del fotovoltaico con un impianto di 3.000 metri quadri che con i suoi 191 kwatt non consente solo l’autoproduzione di energia, ma permette anche di risparmiare emissioni per circa 90.000 Kg di CO2 all’anno, che equivalgono alle emissioni di 150 voli aerei sula tratta Roma - New York.
I consumatori avranno la possibilità di conoscere da vicino i vini di Roccafiore durante Vinitaly. Al Pad. 8 – Stand D1 – E7,  l’azienda presenterà un nuovo vino, il Rosato Roccafiore che completa un’ampia gamma prodotti. Inoltre, proporrà una verticale del suo Fiorfiore Todi Grechetto Doc Superiore (annata 2007, 2009, 2011, 2012), in abbinamento ad un prodotto gastronomico.

Ecco le caratteristiche delle annate in degustazione:
Vendemmia 2007                               
Annata caratterizzata da temperature elevate e precocità delle fasi fenologiche.
Autunno e inverno molto caldi e asciutti. Anticipo notevole nel germogliamento e nelle fasi fenologiche. Prima metà di giugno piovosa, seconda molto calda. Prima metà di luglio con temperature moderate e forti escursioni termiche; seconda metà di luglio torrida. Invaiatura precocissima. Dalla seconda metà di agosto e per tutto settembre temperature molto alte e assenza di piogge. Vendemmia precoce, scarsa resa in vino.

Vendemmia 2009
Annata caratterizzata da un andamento climatico piuttosto regolare ed equilibrato. Inverno a tratti caldo e piovoso, e a tratti freddo e asciutto. Primavera nella norma. Inizio estate fresco e piovoso. Successivamente la stagione è stata calda e asciutta fino ad ottobre. Maturazione ottimale delle uve.

Vendemmia 2011
Annata caratterizzata da precipitazioni contenute e alternanza di regimi termici freddi e caldi, particolarmente in primavera e inizio estate. Dalla fine di agosto e per tutto settembre il clima è stato caldo e asciutto con forti escursioni termiche. Prime fasi fenologiche regolari.

Vendemmia 2012
Annata caratterizzata dalla scarsa disponibilità d’acqua nel corso dell’anno. Inverno piuttosto asciutto e freddo; primavera poco piovosa e mite, ma con alcune gelate tra aprile e maggio. Gran parte dell’estate si è protratta con temperature elevate e assenza di precipitazioni. Dalla fine di agosto fino a metà ottobre, temperature fresche, buona escursione tra giorno e notte, e alcune piogge ben localizzate che hanno consentito la maturazione ottimale delle piante.


--
Redazione del CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Follow by Email

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *