Cerca nel sito

martedì 2 maggio 2017

“SCONVOLTI – Viaggio nella realtà transgender” delle psicoterapeute CHIARA DALLE LUCHE e ROBERTA ROSIN. La storia di due persone transessuali e del loro percorso di transizione.


DA MAGGIO IN LIBRERIA

Un libro per offrire tutte le informazioni utili, fare chiarezza sui temi
della disforia di genere e sollecitare un dibattito libero da stereotipi.

2 maggio 2017 – Due vite, due storie di persone transessuali, quelle di Andrea e Sara, che con coraggio hanno deciso di andare fino in fondo, attraversando l’abisso per poi riconoscersi, ritrovarsi e vivere la verità e la pienezza di se stessi. 

È quanto racconta Sconvolti – Viaggio nella realtà transgender (Alpes, collana “Il neofunzionalismo”, 2017), libro in uscita a maggio, scritto a quattro mani dalle psicoterapeute funzionali Chiara Dalle Luche e Roberta Rosin, da tempo attente alle tematiche legate all’identità e alle politiche di genere.

Andrea e Sara hanno varcato la soglia scegliendo di andare “oltre”, portando con sé un bagaglio doloroso fatto di paure, di pregiudizi e stereotipi, ma anche di aspettative e speranze per un nuovo futuro. 
Il loro è un percorso lungo e faticoso, un viaggio necessario verso la consapevolezza narrato in queste pagine dalle due psicoterapeute passo dopo passo, affrontando la transizione in tutte le sue molteplici dimensioni: psicologica, medico-chirurgica ed endocrinologica, legale, ma anche sociale, a partire dalle implicazioni familiari e relazionali.

“Sconvolti” è il primo libro in Italia ad affrontare la tematica transgender a trecentosessanta gradi, con l’obiettivo di offrire tutte le informazioni utili alle persone che vivono la loro quotidianità intrappolate in un corpo non corrispondente al proprio genere, per aiutarle ad attraversare la zona d’ombra della disforia di genere. 
Ad andare oltre, appunto. Anche per questo una sezione apposita raccoglie alcune “Faq-frequently asked questions”, ossia le domande che le persone interessate a un percorso di transizione, ma anche i loro familiari, rivolgono solitamente ai diversi professionisti e a cui le due autrici propongono le proprie risposte.

Psicoterapeute, e insieme compagne di viaggio, di tanti Andrea e di tante Sara nel loro andare “oltre la frontiera”, Chiara Dalle Luche e Roberta Rosin firmano qui un libro coraggioso e appassionato, lucido e insieme commovente. 
Un libro che intende anche sollecitare un dibattito libero su temi – la questione del genere, la sua fluidità, le molteplici sfumature – che, soffocati ancora da pregiudizi e forti stereotipi, trovano tutt’oggi poco ascolto e scarsa attenzione e comprensione.

Il percorso di conoscenza raccontato si basa sul modello della Psicologia funzionale e fa riferimento al protocollo Onig, l’Osservatorio nazionale sull’Identità di genere. 
La prefazione è a firma di Paolo Valerio, docente di Psicologia clinica all’Università Federico II di Napoli e presidente dell’Onig, uno tra i massimi esperti di sessualità e identità di genere; l’introduzione è una brillante intervista a Regina Satariano, attivista e responsabile del Consultorio Transgenere di Torre del Lago, presidente dell’Associazione Consultorio Transgenere nonché vicepresidente dell’Onig.

presentare il libro in anteprima nazionale, venerdì 5 maggio, le due autrici assieme a Regina Satariano e a Michele Brega, che racconterà la propria storia personale; la cantautrice Rachele Colombo accompagnerà l’incontro con canzoni e musiche eseguite dal vivo. L’appuntamento è alle ore 21 presso Mosaika Book Bar di Lido di Camaiore (via corte Anna Magnani, 1), in provincia di Lucca.


Edito da Alpes, collana “Il Neofunzionalismo”


SCONVOLTI
Viaggio nella realtà transgender

di Chiara Dalle Luche, Roberta Rosin
(prefazione di Paolo Valerio)

«Parlare di varianza di genere vuol dire addentrarsi in un territorio di frontiera. La frontiera rappresenta il passaggio da un paese all’altro. Ed è così che vorrei metaforicamente immaginare la strada che percorriamo quando parliamo di questo argomento. Le persone con un genere non conforme a quello che ci si attende dalla loro natura biologica, attraversano una frontiera. Sono in viaggio da una vita, convivendo con un corpo non corrispondente alla percezione che essi hanno della propria identità. Trasportano un bagaglio doloroso, denso di paure e di aspettative per un futuro diverso, per quel luogo Altro verso il quale viaggiano e nel quale auspicano di trovare cittadinanza, dentro e fuori di sé». [tratto dalla prefazione]


Due storie, due vite: quelle di Andrea e Sara, due persone transessuali che hanno deciso di andare fino in fondo…

Scritto a quattro mani da Chiara Dalle Luche e Roberta Rosin, “Sconvolti” narra di tutto ciò: della loro discesa nell’abisso di sé per riconoscersi, ritrovarsi, essere e vivere – finalmente – la vera verità di se stessi. 
Perché desiderare il possibile, mettere insieme i pezzi dell’intero tra frammentazione e ricostruzione, riempire il vuoto, soffermarsi sulla teoria degli opposti, ondeggiare tra noto e ignoto, sconvolgersi e acquietarsi, sognare l’altra faccia di sé, …si può!

Un libro che vuole aiutare ad attraversare la zona d’ombra della disforia di genere per andare oltre. E lo fa raccontando il necessario viaggio verso la consapevolezza e spiegando, passo dopo passo, il percorso di transizione in tutte le sue molteplici dimensioni: psicologica, chirurgica, endocrinologica, legale, esplorando anche le implicazioni familiari, relazionali e sociali.

Psicoterapeute, e insieme compagne di viaggio, di tanti Andrea e di tante Sara nel loro andare “oltre la frontiera”, Chiara Dalle Luche e Roberta Rosin firmano qui un libro coraggioso e appassionato. 
Il primo libro in cui poter trovare tutte le informazioni utili sulla varianza di genere e il transgenderismo, per un percorso di conoscenza ispirato al modello della Psicologia funzionale e del protocollo Onig (Osservatorio nazionale sull’Identità di genere).

Per questo una sezione del libro (“Domande frequenti…risposte possibili") raccoglie le domande che i vari professionisti si sentono spesso rivolgere dalle persone interessate e dai loro familiari: Quanto durerà il mio percorso? Come posso dire ai miei famigliari che voglio fare un percorso di transizione? Come posso fare se i documenti che mi rappresentano ancora mostrano il sesso biologico? Come posso non ricordare il mio passato? Sono una persona di fede: come posso mettere insieme la non accettazione di ciò che Dio mi ha dato? Al primo colloquio di lavoro devo subito dire che faccio un percorso di transizione? Un giorno potrei pentirmi della scelta fatta?... Le risposte sono il tentativo, da parte delle autrici, di accompagnare le persone per mano in un percorso che è difficile e complesso.

Un libro, non da ultimo, che intende anche sollecitare una riflessione seria e un dibattito libero su alcuni temi – la questione del genere, la sua fluidità, le molteplici sfumature – che, soffocati ancora da pregiudizi e forti stereotipi, trovano tutt’oggi scarsa attenzione e comprensione.

Il libro si pregia della prefazione di Paolo Valerio, docente di Psicologia clinica all'Università Federico II di Napoli e presidente dell’Onig, uno dei massimi esperti in tema di sessualità e di identità di genere.
L’introduzione è di Regina Satariano, imprenditrice, attivista, responsabile del Consultorio Transgenere di Torre del Lago, presidente dell’Associazione Consultorio Transgenere nonché vicepresidente dell’Onig. 


LE AUTRICI DI “SCONVOLTI – Viaggio nella realtà transgender” (ed. Alpes)
CHIARA DALLE LUCHE, laureata in Psicologia all’Università di Padova, è psicoterapeuta funzionale. Vicepresidente dell’Associazione Consultorio Transgenere di Torre del Lago, si occupa di sostegno psicologico alle persone con disforia di genere durante il percorso di transizione, di sostegno alle famiglie, di corsi di sensibilizzazione sulle tematiche legate all’identità per scuole, associazioni, carcere.
Dal 2008 si occupa di tematiche legate all’identità di genere.
Dal 2009 al 2013 lavora all’Ospedale Versilia di Lido di Camaiore, in day hospital oncologico per il sostegno psicologico alle persone in chemioterapia e in hospice per il sostegno psicologico ai pazienti in fase terminale di vita, ai loro familiari e agli operatori.
Da libera professionista si occupa di adolescenti e adulti, terapia individuale e di coppia.   
   

ROBERTA ROSIN, laureata in Psicologia all’Università di Padova, è psicoterapeuta funzionale. Attualmente docente e supervisore della Scuola di specializzazione in Psicoterapia funzionale e vicepresidente dell’Associazione di Psicologia e Psicoterapia funzionale di Padova. Svolge attività clinica sia individuale che di gruppo.
Sempre presente nel suo percorso professionale l’interesse alle discriminazioni di genere e alle politiche di genere, temi che l’hanno vista negli anni impegnata come consulente esterna per la Consigliera di parità della Regione Veneto e della Consigliera della Provincia di Padova, nonché coordinatrice di percorsi per lavoratori o lavoratrici discriminate e di corsi di formazione in varie aziende e Ulss padovane; collabora attualmente con i sindacati.
Formatrice presso scuole di ogni ordine e grado, oggi concentrata sul tema dell’identificazione precoce delle difficoltà di apprendimento.

Ha scritto: “Perché non cominciare da piccoli” (Cleup, 2010), “Alla ricerca di Hansel e Gretel. Come valorizzare le diversità e i funzionamenti di genere” (Domeneghini, 2012), “Sette donne sette vite sette possibilità” (Alpes, 2014, a cura di). 

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI