Cerca nel sito

sabato 6 maggio 2017

Rome Startup Week. Il sindaco di Gerusalemme Nir Barkat e il suo passato da startupper e l’ideatore del successo di Berlino come startupcity Dimon Dhaefer special guests alla Roma Startup Week.


Perchè Enel, Tim, Ferrovie dello Stato e Anas hanno investito e comprano i servizi delle startup?

Quali sono i modi di investire nelle imprese innovative e come farle crescere?

Quattro appuntamenti della Roma Startup Week da non perdere 
Parte lunedì 8 maggio la prima edizione della Roma Startup Week, il grande contenitore di eventi legati all’innovazione sul territorio romano che fa il punto sull’ecosistema italiano e made in Rome proponendo nuovi modelli di sviluppo ed illustrando come fare nuove imprese e sostenere le startup,  in discussioni, workhop, e panel aperti al pubblico con ospiti internazionali. 

Comune di Roma e Regione Lazio unite da Roma Startup cercano nuove strade per promuovere le potenzialità di Roma startup city europea. Obiettivo è anche promuovere una nuova cultura dell’innovazione a portata di cittadino. 

Quindi incontri ad ingresso libero e invito a partecipare. Ecco quatto appuntamenti da non perdere all’interno della Week:

Lunedì mattina nell’aula magna di Roma Tre al Mattatoio di Testaccio special guest il sindaco di Gerusalemme  NIR BARKAT  che parlerà della sua esperienza come imprenditore di imprese tecnologiche e di come sta cercando di applicare la sua imprenditorialità e il suo spirito da startupper nel suo ruolo di sindaco di una delle città più antiche del mondo. 

Il sindaco parteciperà all’incontro “Cacciatori di Unicorni” nel quale alcuni grandi imprenditori italiani seriali, che hanno creato e venduto imprese digital di successo racconteranno la loro esperienza e le loro nuove idee di investimento. 

Tra questi ci saranno: Franco Petrucci fonder di Decisyon, Silvio Pagliani, founder di Immobiliare.it, Matteo Fago di Venere.com, Gianluca Granero di Memopal e Vincenzo di Nicola di Gopago. 
Tutte idee vendute con exit milionarie.

Nel pomeriggio alle 15, alcune grandi imprese italiane, ANAS, TIM, ENEL, CISCO e ELECTOLUX si raccontano.

Perché comprano servizi e investono in startup? Cosa ci guadagnano? E di riflesso, gli startupper, come crescono da questi rapporti? 

Un confronto diretto tra startup e impresa, con casi di successo e di rapporti di collaborazione professionale tra due generazioni di imprese e due soggetti molto diversi. Partecipano tra gli altri, Gianni Armani, amministratore delegato di Anas, Ernesto Ciorra di Enel e Beatrice Maestri di Elecrotlux.

Come si costruisce un Ecosistema di successo?
A dare consigli ai rappresentanti della città eterna e del terriotorio, chiamati a raccolta da Roma Startup, su come costruire un ecosistema dell’innovazione di successo sarà Simon Shaefer, tra i costruttori del vincente sistema di Berlino come startup city europea che per la sua attività è stato chiamato a costruire anche l’ecosistema di Lisbona. Shaefer parteciperà all’incontro con Adriano Meloni, Assessore allo Sviluppo Economico  di Roma Capitale, Giampaolo Manzella della Regione Lazio, e Gianmarco Carnovale di Roma Startup.

Emanuele Levi, membro del consiglio direttivo del governo di  France digital parteciperà invece a “Capitali Coraggiosi” (martedì 9 allo spazio Hdrà a piazza san Lorenzo in Lucina) con Fabrizio Pagani, capo della segreteria tecnica del Ministero dell’Economia e Finanze, al  panel che fa il punto su come si investe in startup e come si fanno crescere le imprese innovative, al quale parteciperanno anche  i maggiori esperti sul tema di crowdfunding, venture capital, angel investors, acceleratori e incubatori. 

Tra questi, ci saranno tra gli altri: Dario Giudici di Siamo soci, Augusto Coppola di Lventure Group, Roberto Magnifico di Angel partner Group, Salvo Mizzi, di Invitalia Ventures, Maurizio Napoli di Banca Finnat.

Vi aspettiamo. Tutti gli incontri sono ad ingresso libero.


Per il programma completo su www.RomeStartupWeek.com

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI