Cerca nel blog

mercoledì 26 luglio 2017

CASTELLABATE - IL FURBETTO DELL'OMBRELLONE HA SEMPRE UN POSTO IN PRIMA FILA / DI MARCO NICOLETTI

CASTELLABATE - Sono da poco passate le 8 e la spiaggia di Santa Maria Di Castellabate ancora sonnecchia, battuta in larga parte dalla libecciata del giorno precedente. Gli stabilimenti balneari hanno già preparato i lettini e gli ombrelloni ma di clienti, per il momento, neanche l’ombra. 

Ma anche il resto della spiaggia libera, in realtà, è già in buona parte “riservata”. Sono vari  gli ombrelloni piantati sull’arenile, con le sdraio già rivolte verso il mare. Qualcuno è arrivato di primissima mattina o addirittura la sera precedente per sistemare la postazione e accaparrarsi la posizione migliore. Magari c’è chi è arrivato prestissimo e si è preso il posticino in prima fila, per poi andare in paese a sbrigare le faccende, magari a fare una colazione in tutta calma o la spesa. 

Il risultato? La spiaggia, che dovrebbe essere un bene di tutti, è riservata in buona parte dai più furbi o comunque dai più rapidi. E lo scenario è singolare: distese di ombrelloni, sdraio e asciugamano fermati con cura con dei sassi, in modo che il vento sostenuto di queste ore non rovini tutto. E a farne le spese sono i turisti e residenti che, pur arrivando sulla spiaggia di buon ora, sono costretti a trovare posto nella parte di spiaggia più lontana dal mare. Quella, per intendersi, più calda e meno suggestiva.

A
Zona Lago o a San Marco le cose non cambiano più di tanto , le spiagge delle rinomate località del comune salito agli onori della cronaca cinematografica per le pellicole di "Benvenuti Al Sud " e il meno fortunato "Benvenuti Al Nord " accolgono alle 9 della mattina  già diverse persone che, tuttavia, si devono sistemare indietro rispetto ai bagnanti fantasma delle prime file. 

Loro hanno pensato bene di sistemare le postazioni dalla sera precedente. E, probabilmente, stanno ancora dormendo sonni tranquilli senza avere l’ansia di dover trovare posto per la sdraio, facendo la lotta con turisti e residenti meno mattinieri. Intanto i loro asciugmano sono fissati alla sdraio con dei massi, a prova di libeccio.

La capitaneria di porto interviene spesso per arginare il fenomeno dell’apparecchiamento delle spiagge, sanzionando i titolari dei punti blu che preparano le spiagge prima dell’arrivo dei clienti. 


Numerosi sono stati i sequestri delle attrezzature da mare dei privati sistemati sull’arenile. Apparecchiare, del resto, non è consentito, eppure in questi giorni sono tante le segnalazioni pervenute sui social nei vari Blog e pagine Facebook come Castellabate News e Sirena Castellano da parte di bagnanti, sia cittadini sia residenti, che si sono stufati di questa situazione.



Marco Nicoletti 

* foto dal blog Sirena Castellano 

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email