Cerca nel sito

martedì 18 luglio 2017

I-Com entra nell’Alliance of Global Think Tank (GTIPA) per promuovere l’innovazione a livello internazionale

·         L'Istituto per la Competitività, I-Com, ha aderito al Global Trade and Innovation Policy Alliance, (GTIPA), il network internazionale dei think tank che si dedica alla promozione della liberalizzazione del mercato a sostegno dell'innovazione

·         Con I-Com l'Alleanza conta ad oggi 19 membri provenienti da America, Europa, Asia, e Africa

·         da Empoli: "Un traguardo importante per aumentare l'efficacia del nostro lavoro, in Italia e in Europa"

Roma, 18 luglio 2017- L'Istituto per la Competitività, I-Com, ha aderito al Global Trade and Innovation Policy Alliance, una rete internazionale di think tank che si dedica alla promozione della liberalizzazione del mercato, frenando il cosiddetto "mercantilismo dell'innovazione" e incoraggiando i governi a ricoprire ruoli proattivi nel sostegno all'innovazione e alla produttività. L'obiettivo dell'Associazione è rifuggire da un lato il liberismo estremo, che nega un ruolo attivo ai governi, e dall'altro il populismo anti-globalista.

Con l'ingresso di I-Com, l'Alleanza conta oggi 19 membri: Bay Area Council Economic Institute (USA), C.D. Howe Institute (Canada), Center for Global Enterprise (USA), Center for Social and Economic Research (Polonia), Competere (Italia), Free Market Foundation (Sud Africa), Fundación Idea (Messico), Geneva Network (UK), ICRIER (India), Information Technology and Innovation Foundation (USA), The Legatum Institute (UK), The Lisbon Council (Belgio), Macdonald-Laurier Institute (Canada), Shanghai Institute of Science and Technology Policy (Cina), Swedish Agency for Growth Policy Analysis (Svezia), Taiwan Institute for Economic Research (Taiwan), Taiwan Research Institute (Taiwan), TicTac de la CCIT (Colombia).

"Per I-Com, questa adesione rappresenta un traguardo importante per aumentare l'efficacia, a livello italiano e europeo, di un approccio di policy aperto all'innovazione e alla globalizzazione", ha dichiarato Stefano da Empoli, Presidente di I-Com. "Un processo decisionale che funzioni è il risultato di un'ampia collaborazione tra le nazioni. Pertanto, anche la catena di influenze legata a questi argomenti deve necessariamente essere allargata e avere un orientamento internazionale. Questa è la motivazione per cui I-Com è pronta fin da subito a lavorare con gli altri membri dell'Alleanza".

Il network internazionale ha proposto un'agenda che incoraggi una competizione globale fondata sulle regole e una liberalizzazione dei mercati, e allo stesso tempo sostenga il ruolo vitale e costruttivo dei governi nell'accelerare la crescita e la prosperità attraverso una maggiore innovazione. La GTIPA evidenzia e incrocia il lavoro fatto dai think tank riguardo ai mercati, alla globalizzazione e all'innovazione e crea opportunità di collaborazione nell'organizzazione di eventi, ricerche, rapporti e sviluppi di proposte di policy sugli argomenti trattati.

"La globalizzazione può creare una prosperità mondiale, ma alla sola condizione che tutti i paesi condividano un impegno ad agire secondo le regole e a incoraggiare strategie di crescita basate sull'innovazione", afferma Stephen Ezell, Vice Presidente per le policy sull'innovazione globale presso l'Information Technology and Innovation Foundation di Washington D.C. "Abbiamo lanciato l'Alleanza per promuovere queste questioni, che nella nostra visione rappresentano la sfida economica maggiore dei nostri tempi. Ci auguriamo che unendoci l'Alleanza possa rappresentare un "emporio" a cui i policymaker guardino per massimizzare i benefici dell'innovazione".



--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI