Cerca nel blog

sabato 27 ottobre 2018

Rifugiati: nasce l'app Blend-In, una bussola per orientarsi nel paese ospitante. Lunedì a Modena la presentazione agli operatori


Rifugiati: nasce l'app Blend-In, una bussola per orientarsi nel paese ospitante. Lunedì a Modena la presentazione agli operatori
Rifugiati: nasce l'app Blend-In, una bussola per orientarsi nel   paese ospitante. Lunedì a Modena la presentazione agli operatoriL'applicazione per Android "Blend-In", sviluppata all'interno dell'omonimo progetto europeo, è uno strumento digitale che permette a rifugiati e richiedenti asilo in quattro paesi europei (Malta, Cipro, Italia e Grecia) di avere accesso alle informazioni di base sul Paese ospitante. L'app è organizzata in aree tematiche: comunicazione, educazione, salute, sicurezza e lavoro. Lunedì 29 ottobre vengono presentati a Modena i risultati del progetto e fornito agli operatori il manuale d'uso, così da diffondere l'utilizzo di questo strumento

Un'app per favorire l'integrazione: è uno dei risultati del progetto europeo "Blend-In", che sta per concludersi. Il progetto, durato due anni, ha l'obiettivo di aiutare i giovani rifugiati a integrarsi in un nuovo contesto sociale e in un nuovo Paese e ad avviarsi verso un percorso indipendente ed autonomo, di cittadinanza attiva e di partecipazione. Al tempo stesso, il progetto mira a valorizzare il ruolo e a migliorare l'efficienza degli operatori che si occupano di integrazione. L'iniziativa ha coinvolto in prima linea le cooperative sociali Caleidos di Modena e Anziani e Non Solo di Carpi, capofila del progetto, a fianco di altri partner di stati europei: Grecia, Cipro, Malta e Gran Bretagna.

Lunedì 29 ottobre Modena ospita l'evento di chiusura del progetto, col convegno "Orientare i richiedenti asilo: come un esploratore solitario che ha perso bussola e mappa", a partire dalle 9 presso la sede di Legacoop (via S.Fabriani 120): qui si illustrano i risultati, le esperienze e le testimonianze dei partecipanti al progetto. In questa occasione viene presentata agli operatori e ai cittadini l'applicazione per Android che porta lo stesso nome del progetto da cui è nata: Blend-In.
Si tratta di una "cassetta degli attrezzi" per l'integrazione culturale, sociale e linguistica nella forma di un'applicazione mobile, che orienta i neo-arrivati nelle realtà socio-culturali di accoglienza. L'applicazione può aiutare l'utilizzatore a imparare quali sono i diritti e le opportunità, supportandolo nel compiere decisioni informate al fine di promuovere la sua integrazione nel Paese ospitante. Le informazioni fornite nell'APP riguardano aree quali comunicazione, educazione, salute, sicurezza e lavoro. Poiché la maggior parte dei giovani richiedenti asilo che arrivano in Europa possiedono uno smart-phone, l'applicazione mobile per l'orientamento è accessibile da un vasto numero di beneficiari: è disponibile gratuitamente 24 ore al dì, 7 giorni su 7; inoltre può essere utilizzata sia in maniera autonoma che attraverso la mediazione di un operatore. La app attualmente è disponibile in inglese ed è stata tradotta in altre 8 lingue, tra cui Urdu, Pashto, Arabo e Somalo.

Inoltre, è stato sviluppato un "Manuale per operatori per l'integrazione dei rifugiati", indirizzato ad assistenti sociali, educatori, psicologi, leader di comunità migranti, mediatori culturali; in altre parole, a coloro che interagiscono su base quotidiana con rifugiati e richiedenti asilo, e che possono facilitare l'introduzione dell'applicazione Blend-In verso i suoi potenziali utilizzatori finali. Il manuale si focalizza su aree chiave per un'integrazione efficace, ad esempio i codici etici e deontologici nel lavoro con giovani rifugiati; come valorizzare nei ragazzi la loro fiducia in sé durante le prime fasi di ricollocamento, dando informazioni accurate sul Paese ospitante; comprendere il profilo generazione e culturale del gruppo target e comunicare con loro di conseguenza; dare ai giovani rifugiati orientamento culturale pre e post partenza basato sulle risorse dell'applicazione mobile e promuovere l'applicazione mobile nel contesto del loro lavoro.

Quando: lunedì 29 ottobre dalle 9:00 alle 13:00
Dove: a Modena, presso la sede Legacoop in via S. Fabriani 120
Info e registrazioni: a.tagliavini@caleidos.mo.it, progetti@anzianienonsolo.it


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Follow by Email

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *