Corriere del Web

Cerca nel blog

lunedì 4 giugno 2018

automatica 2018: focus sulle applicazioni collaborative

automatica 2018: focus sulle applicazioni collaborative
OnRobot, OptoForce e Perception Robotics aprono la strada al futuro dei cobot
Il 19 giugno 2018 a Monaco, durante la nuova edizione di automatica, torneranno sotto i riflettori i temi di tendenza quali robotica collaborativa e sistemi MRK. Secondo Enrico Krog Iversen – CEO del produttore danese di pinze OnRobot nonché investitore in OptoForce, azienda ungherese specializzata in sensori, e nella start-up statunitense Perception Robotics – non si tratta più solamente di robot collaborativi. Per l'ex CEO di Universal Robots, il nuovo obiettivo è un approccio olistico alle applicazioni collaborative.

"Durante l'ultima edizione di automatica, nel 2016, ero ancora CEO di Universal Robots", racconta Enrico Krog Iversen. "Già allora la robotica collaborativa non era più un argomento di nicchia e non poteva essere trascurata: la collaborazione uomo-macchina iniziava a essere al centro di molte manifestazioni fieristiche. Da allora, tuttavia, il mercato è realmente esploso: oltre alle numerose start-up, quasi tutti i produttori di robotica affermati hanno iniziato a offrire nel loro portafoglio anche diversi modelli di cobot leggeri". Per Krog Iversen, la conclusione è chiara: "Attualmente i robot leggeri collaborativi sono così diffusi da essere praticamente diventati merce comune per le aziende manifatturiere. L'attenzione si sposta dal semplice braccio robotico al modo in cui esso viene effettivamente utilizzato, cioè all'applicazione. Dopo tutto, sono le applicazioni collaborative a creare il valore aggiunto per gli utenti. Il braccio robotizzato, invece, è semplicemente un supporto necessario".  
Sfruttare il potenziale dei cobot
Non sorprende quindi che Enrico Krog Iversen, dopo aver lasciato Universal Robots, si sia sempre più dedicato a sostenere tre aziende che si sono poste l'obiettivo di sfruttare il potenziale dei robot leggeri attraverso strumenti innovativi per bracci robotici, e di creare valore per i loro utenti con applicazioni collaborative. Tutte e tre le aziende saranno presenti ad automatica 2018:
OnRobot (padiglione B4, stand 508) ha sede a Odense, in Danimarca, e produce pinze a due dita per uso collaborativo, che si distinguono soprattutto per le caratteristiche di sicurezza e la maneggevolezza flessibile e intuitiva. Presso lo stand dell'azienda, i visitatori possono familiarizzare con le capacità della pinza collaborativa RG2 (che offrirà caramelle a tutti).
OptoForce (padiglione B4, stand 407) è una società ungherese specializzata nell'introduzione del senso del tatto nella robotica industriale. Utilizzando varie applicazioni per l'assemblaggio elettronico, la lavorazione delle superfici e la finitura dei metalli, OptoForce dimostrerà come i sensori di forza-coppia e il software associato consentano l'automazione di compiti complessi e delicati. Nel suo stand, i sensori saranno esposti in azione insieme alle pinze OnRobot.
Perception Robotics (padiglione B4, stand 519) è una giovane start-up di Los Angeles, USA, specializzata in sistemi di movimentazione ispirati alla natura. L'azienda presenterà i suoi primi prodotti ad automatica 2018:
  • l'innovativa tecnologia della pinza Gecko è appositamente progettata per il pick-and-place di oggetti piatti. A differenza delle pinze a vuoto, la pinza Gecko può manipolare oggetti perforati come un circuito stampato. Per questa innovazione, Perception Robotics è stata candidata quest'anno all'Invention & Entrepeneurship Award della International Federation of Robotics e della Robotics & Automation Society.  
  • La pinza Gripper adatta automaticamente la sua stretta alle esigenze del pezzo. Ciò le consente di lavorare senza problemi con oggetti morbidi o rigidi.
Informazioni su On Robot 
On Robot, con sede a Odense in Danimarca, fornisce pinze 'plug & play' innovative e personalizzabili, che aiutano i produttori a sfruttare al meglio i vantaggi offerti dai robot collaborativi: facilità d'uso, convenienza e sicurezza a disposizione dell'uomo. Le pinze flessibili On Robot vengono installate direttamente sul braccio robotico e sono talmente semplici da poter essere programmate e utilizzate senza l'aiuto di un tecnico, contribuendo a velocizzare lo sviluppo e ad automatizzare i processi a costi contenuti. Bilge Jacob Christiansen e Ebbe Overgaard Fuglsang hanno fondato On Robot nel 2014; tra gli investitori figurano il Fondo danese per la crescita (Vækstfonden) ed Enrico Krog Iversen e Thomas Visti, ex collaboratori di Universal Robots. Per maggiori informazioni visitare la pagina web di On Robot.
Informazioni su OptoForce
Fondata nel 2012 a Budapest, Ungheria, OptoForce offre le migliori tecnologie robotiche nel campo dei sensori di forza multiasse. I sensori di forza e coppia di OptoForce utilizzano gli infrarossi per individuare eventuali deformazioni della struttura del sensore siliconico dovute al peso o ad altre forze e sono in grado di aggiustarne la presa sugli altri componenti, introducendo il senso del tatto nei bracci robotici e nelle tecnologie dell'automazione. OptoForce sviluppa e distribuisce questi sensori all'avanguardia attraverso una rete di distribuzione rivolta a una grande varietà di settori, come medicale, gaming, automotive, robotica industriale ed elettrodomestici. Scopri di più sul sito di OptoForce.
Informazioni su Perception Robotics
Perception Robotics sviluppa sensori ispirati alla natura, basati sul tatto e sulla visione per i moderni robot industriali. I sensori tattili flessibili in gomma a contatto con il materiale garantiscono solide funzioni di movimentazione. La pinza Gecko è dotata di microscopiche "ciglia" elettrostatiche che consentono un'aderenza efficiente durante la movimentazione di oggetti piatti.

Nessun commento:

Posta un commento

Follow by Email

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *