Cerca nel blog

mercoledì 30 gennaio 2008

50° CARNEVALE DI CASTROVILLARI E DEL POLLINO


Il 50° Carnevale di Castrovillari & Festival Internazionale del Folklore è il più famoso carnevale calabrese ed  entrerà nel vivo DOMANI, giovedì  31 gennaio, andando avanti fino a martedì 5 febbraio p.v.
 
 

 

 

  

50° CARNEVALE DI CASTROVILLARI

Presentazione Generale dell'Evento

 

 

E' il Carnevale più famoso della Calabria e, anno dopo anno, si è conquistato un posto tra gli eventi carnascialeschi più caratteristici d'Italia, quello che da 50 anni a questa parte si svolge a Castrovillari, capoluogo dello splendido Parco Nazionale del Pollino.

 

Da sempre, la manifestazione è organizzata Pro Loco cittadina, fortemente sostenuta dall'Amministrazione Comunale e supportata da altri enti - tra cui la Provincia di Cosenza, la Regione Calabria, l'Ente Parco Nazionale e la Comunità Montana del Pollino - e richiama migliaia di turisti provenienti da tutta la regione e dalle vicine Basilicata, Puglia e Sicilia.

 

Nato ufficialmente nel 1959, sebbene le sue radici sembrerebbero risalire al lontano 1635 (quando, proprio a Carnevale, fu messa in scena la farsa dialettale di Cesare Quintana "Organtino", che diede origine al teatro popolare in vernacolo calabrese), è un evento unico nel suo genere.

 

Ancora oggi, infatti, il Carnevale di Castrovillari (fino al 2005 denominato "Carnevale del Pollino") si rifà agli antichi riti della civiltà contadina e richiama l'allegria dei balli (le tarantelle) e dei canti eseguiti a ritmo di tamburello dinanzi gli usci delle case della Civita (il borgo originario della città), con savuzizza (tipico insaccato della zona) e vino per festeggiare il "re burlone".

 

Connotato da una fortissima partecipazione popolare, ha il suo tratto caratteristico e il suo punto di forza nel coniugare la varietà e la pregevole manifattura delle maschere con il folklore internazionale e, dunque, con i colori e la vitalità che emanano i costumi, le musiche, i canti e le danze dei vari paesi del mondo.

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

IL CARNEVALE DI CASTROVILLARI COMPIE 50 ANNI

10 GIORNI TRA MASCHERE, FOLKLORE ED EVENTI CORRELATI

 

Castrovillari (CS), 26 gennaio > 5 febbraio 2008

 

 

 

Iniziato lo scorso 26 gennaio  e in programma fino al 5 febbraio p.v., il 50° Carnevale di Castrovillari entrerà nel vivo domani, giovedì grasso, quando grandi e piccini si riverseranno nelle strade per partecipare al suggestivo corteo storico che si concluderà con la teatrale diatriba - in dialetto castrovillarese - tra il Re Carnevale e la Quaresima, con il tradizionale rituale dell'incoronazione quest'ultimo e con la conseguente, simbolica, consegna nelle sue mani delle chiavi della città da parte del Sindaco.

 

Come sempre, cuore della manifestazione saranno le allegre e colorate sfilate, occasione da non perdere per ammirare i numerosi gruppi mascherati e i carri allegorici iscritti al 18° concorso ad essi dedicato, i gruppi spontanei che vi partecipano fuori concorso e i gruppi folklorici provenienti da varie parti del mondo.

 

Dopo la "prima uscita" di domenica scorsa, le maschere (tutte rigorosamente prodotte in modo artigianale nelle case e nelle sartorie della città), i carri di cartapesta e i gruppi folk italiani ed esteri torneranno a sfilare lungo le principali vie cittadine domenica 3 e martedì 5 febbraio a partire dalle ore 15.00.

 

Accanto ai corsi mascherati, numerosi, come sempre, saranno gli eventi culturali correlati, primo fra tutti il Festival Internazionale del Folklore, che si svolge in contemporanea e che caratterizza il Carnevale della città del Pollino sin dalle sue prime edizioni.

 

La caratteristica di coniugare le maschere con il folklore internazionale, con la conseguente valorizzazione delle antiche tradizioni calabresi e la creazione di una sinergia con popoli dalle culture differenti, in realtà proviene da lontano.

 

Castrovillari, infatti, dedica da sempre particolare rilievo alle tradizioni popolari e svolge un ruolo-guida nella tradizione folklorica meridionale (tanto da essere stata definita a pieno titolo "Città del Folklore") grazie al gruppo folklorico nato in seno alla Pro Loco, che, con i suoi ottanta anni di storia alle spalle, è il più antico della Calabria e in varie occasioni è stato scelto come ambasciatore delle tradizioni popolari italiane nel mondo.

 

Nell'edizione 2008, il Festival Internazionale del Folklore (mirabilmente diretto sotto il profilo artistico - come il Carnevale stesso - da Gerardo Bonifati) sarà riproposto nella sua formula tradizionale, ospitando gruppi provenienti da diverse parti del mondo (oltre alle rappresentanze di varie regioni d'Italia, parteciperanno quest'anno: Albania, Bielorussia, Bolivia, Lituania e Ungheria) e offrendo, nel contempo, un approfondimento sulle tradizioni folkloriche, sui costumi, sui balli e canti tipici ma anche sulla cultura letteraria, sull'artigianato tipico e sulla gastronomia di quella che è la patria del Carnevale: il Brasile.

 

Per l'occasione, sono stati dedicati al gruppo "carioca" tutta una serie di appuntamenti - molti dei quali patrocinati dall'IBRIT (Istituto Brasile-Italia) - come i concerti dei "Baticumbando", dei "Mitokasamba" e dei "DrumPowerEnsemble"; "Ylu Aye", conferenza musicale dedicata alla storia della musica brasiliana a cura di Nenè Ribeiro; i Cineforum e la mostra fotografica "Nel Paese del Carnevale - Viaggio per immagini nel Brasile contemporaneo" curata dall'antropologa e giornalista Patrizia Giancotti.

 

L'avventura nell'affascinante mondo brasiliano coinvolgerà, inoltre, anche gli studenti delle scuole castrovillaresi, dai bambini delle elementari, impegnati in "Toc Toc incontro con l'universo magico dei suoni", un laboratorio sulla musica brasiliana condotto dal percussionista Kal dos Santos, agli alunni delle superiori, ai quali verrà presentato il libro di Lucio Rizzica "TESTA O CROCE CON IL DESTINO non sempre in Brasile si nasce calciatori".

 

Il gruppo brasiliano e gli altri partecipanti al 50° Festival Internazionale del Folklore, prima della partenza e del tradizionale "Scambio dei Doni", saranno protagonisti anche di varie esibizioni giornaliere, della suggestiva Messa della Pace, del Gran Galà del Folklore con annesso Premio Cultura (in programma lunedì 4 febbraio al Teatro Sybaris) e di tutta una serie di veglioni e serate danzanti in maschera organizzate in ville private e in tutti i locali della città, nei quali ogni giorno, dopo le 23, sarà possibile ascoltare musica dal vivo.

 

Tra gli altri numerosi eventi in programma nei dieci giorni della manifestazione, si segnalano la mostra fotografica "Storico Carnevale di Castrovillari", il Carnevale dei Bambini (con più di 500 bambini che sfileranno in maschera la mattina di domenica 3 febbraio) il 1° Torneo Nazionale di Calcio Carnevale di Castrovillari (con la partecipazione degli Allievi di Napoli, Reggina, Bari e Castrovillari) e, tra le feste rionali, il VI Concorso per serenate tradizionali "Sirinata d' 'a Savuzizza", che riprende l'antico rituale carnascialesco castrovillarese delle "Mascherate" e, come ogni anno, si concluderà con la degustazione gratuita di vini locali e del tipico salume calabrese chiamato savuzizza.

 

Infine, durante l'intero corso della manifestazione, si svolgerà il 3° Festival degli Artisti di Strada, saranno presenti stand di ritrattisti e caricaturisti, stand di truccatori e acconciatori, animazione per bambini e si svolgerà il XVI Concorso Fotografico "Immagini del Carnevale di Castrovillari".

 

Con questo ricchissimo programma, insomma, senza dubbio la Cinquantesima edizione del Carnevale di Castrovillari riconfermerà il carnevale calabrese per eccellenza come uno degli eventi carnascialeschi più importanti d'Italia.

 

 

Informazioni per il pubblico

Pro Loco del Pollino di Castrovillari
Tel e Fax: 0981/27750

E-mail: prolococv@libero.it

Web: www.prolococastrovillari.it

Web: www.carnevalecastrovillari.it

 

 

Ufficio Stampa

Francesca Panebianco

Mobile: 340/5966160

E-mail: f.panebianco@libero.it

ufficiostampa@carnevalecastrovillari.it

 


Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email