Corriere del Web

Cerca nel blog

giovedì 31 gennaio 2008

Rete Teatrale Aretina: Ottavia Piccolo al Teatro Comunale di Bucine


TEATRO COMUNALE di BUCINE

sabato 2 febbraio, ore 18.00

incontro con OTTAVIA PICCOLO e STEFANO MASSINI

alle ore 21.15

Compagnia La Contemporanea

PROCESSO A DIO

di Stefano Massini

con OTTAVIA PICCOLO

Vittorio Viviani e Silvano Piccardi

e con Olek Mincer, Enzo Curcurù, Francesco Zecca

regia Sergio Fantoni

scene e costumi Gianfranco Padovani

La Shoa in uno spettacolo teatrale. La storia di un'ebrea scampata all'Olocausto che si domanda dove sia stato Dio durante la persecuzione nazista, raccontata in Processo a Dio, scritto da Stefano Massini, con la regia di Sergio Fantoni e Ottavia Piccolo nei panni della protagonista, che sabato 2 febbraio sarà al Teatro Comunale di Bucine, ore 21.15 (Tel. 055 711319).

"Ci sono idee, frammenti di luce, indizi di storie, che incontri una volta e non ti lasciano più – racconta lo stesso Massini - Erano anni che tenevo chiusa in qualche cassetto della mente la traccia di un Processo a Dio all'indomani della Shoah. Immaginavo quel processo come una resa dei conti: violenta, acuta, drastica".

Stefano Massini ha lavorato su Processo a Dio come forse si lavora ad una statua: sgrossando il blocco di marmo per poi scendere sempre più nel dettaglio. Un passo dopo l'altro sono venuti fuori i tratti dei personaggi, i nodi della vicenda, le dinamiche della trama, il disegno del dialogo. Giorno dopo giorno ha preso vita sulla carta la febbre di Elga Firsch, attrice ebrea di Francoforte che a tutti i costi vuole Dio alla sbarra. E ancora, giorno dopo giorno, le si sono affiancati il rabbino Nachman difensore di Dio, il giovane Adek smanioso di vendetta, lo Scharführer Reinhard relitto del Reich e i due anziani Solomon e Mordechai, giudici severi di un processo che non può non farsi gara dura, senza esclusione di colpi, combattuta con l'istinto feroce dei sopravvissuti.

"Leggendo per la prima volta, e tutto d'un fiato, Processo a Dio di Stefano Massini, ho capito che sentivo necessario questo suo testo, intuendo addirittura che si potesse superare il rischio che la macchina scenica sporcasse un argomento così sensibile come la Shoah. Ne ho avuto la conferma andando in scena: Elga Firsch è, con i suoi compagni di sventura, l'esplicitazione di tutte le nostre domande di fronte all'orrore, alla violenza, al male – afferma Ottavia Piccolo che per questa sua interpretazione ha ricevuto il Premio Olimpico 2007 per il teatro come migliore attrice protagonista - È anche una grande occasione professionale, una sfida. Sono alcuni anni che le mie scelte si indirizzano verso temi attuali e civili come gli spettacoli sui desaparecidos argentini e sul conflitto israelo-palestinese, temi non facili, ma non intoccabili. Processo a Dio, invece, mi permette di avvicinare con tutto il rispetto di cui sono capace, con onestà di cuore e di mente, un universo devastato che con le parole di Primo Levi, di Eli Wiesel, di Liana Millu e di molti altri avevo conosciuto, ma mai assunto sulla mia persona. Considero ciò una conquista e, insieme con Sergio Fantoni e con tutti i miei compagni di palcoscenico, vorrei trasmetterla a chi si accosta con attenzione al nostro lavoro".

Il pubblico potrà anche partecipare all'incontro con

Ottavia Piccolo e Stefano Massini

Che si terrà alle ore 18.00 sempre presso il Teatro Comunale di Bucine, sabato 2 febbraio '08 (ingresso libero)

Per informazioni sulla prevendita:

Teatro popolare d'arte: Tel. 055 711319 - www.tparte.it - tparte@dada.it

Officine della cultura: Tel. 0575 27961 - www.officinedellacultura.org



--

Ufficio stampa:
Gloria Peruzzi Tel. + 39 349 3588645
Francesca Bassani Tel. + 39 340 9519438
gloriaperuzzi@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento

Follow by Email

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *