Cerca nel sito

martedì 7 marzo 2017

Memorandum d’intesa Gruppo Costa - Mercy Ships: un aiuto concreto nei Paesi più bisognosi. 100.000 euro per portare aiuto alle persone in difficoltà

Prima donazione di 100.000 euro da parte del gruppo crocieristico leader in Europa


Genova, 7 marzo 2017 - Mercy Ships e il Gruppo Costa, gruppo crocieristico italiano leader in Europa di cui fa parte anche il marchio Costa Crociere, hanno celebrato oggi l'avvio ufficiale del memorandum d'intesa sottoscritto recentemente. Questo accordo rappresenta la base di partenza per lo sviluppo di sinergie in diversi settori, con l'obiettivo di sostenere le attività messe in opera da Mercy Ships. Secondo l'accordo, il Gruppo Costa svilupperà programmi specifici nelle seguenti aree:

• Promozione delle attività di Mercy Ships a bordo delle 26 navi della flotta Costa (Costa Crociere, Costa Asia, AIDA Cruisesper sensibilizzare gli ospiti;
• Creazione di un programma di volontariato a bordo delle navi Mercy Ships per i dipendenti e l'equipaggio di CostaCrociere e AIDA Cruises;
• Opportunità per gli ufficiali di coperta e di macchina diMercy Ships di incrementare la loro esperienza in campo marittimo attraverso periodi di formazione e addestramento nautico a bordo delle navi  del Gruppo Costa.

In occasione degli eventi di presentazione dell'accordo, che si sono tenuti oggi a Madrid ed Amburgoè stato fatto un importante annuncio: oltre a impegnarsi nella collaborazione sui programmi a lungo termineil Gruppo Costa ha effettuato una donazione immediata di 100.000 € per supportare la missione di Mercy Ships, che porterà speranza e aiuto alle persone in difficoltà, provvedendo ad offrire assistenza sanitaria nei Paesi in via di sviluppo. 

L'associazione umanitaria Mercy Ships gestisce la nave-ospedale Africa Mercy, che opera attualmente a Cotonou, nella Repubblica del Benin, in Africa occidentale, grazie alla presenza a bordo di volontari provenienti da oltre 40 nazioni. l'Africa Mercy è la nave ospedale non governativa più grande del mondo, inaugurata nel 2007 e progettata appositamente per la missione di Mercy Ships. La donazione del Gruppo Costacontribuirà al finanziamento di più di 1.700 interventi salvavita eseguiti dai chirurghi volontari dell'Africa Mercy durante la sua sosta in Benin.

Michael Thamm, CEO del Gruppo Costa, spiega: "La collaborazione con organizzazioni che hanno a cuore i nostri stessi obiettivi ha sempre avuto grande importanza per noi. Siamo lieti di aver avviato una partnership con un'associazione come Mercy Ships, che offre servizi sanitari di valore inestimabile là dove sono di vitale importanza per la popolazione, permettendoci di dare un contributo concreto e significativo." La partnership consentirà a membri selezionati dell'equipaggio dell'Africa Mercy di lavorare a bordo della flotta del Gruppo Costa per rinnovare le licenze nautiche previste dalle regolamentazioni internazionali attualmente in vigore. Parallelamente, i membri dell'equipaggio delle navi del Gruppo Costa potranno richiedere di svolgere un periodo di volontariato sull'Africa Mercy. "Per il Gruppo Costa è importante creare un ambiente di lavoro che consenta ai nostri dipendenti di partecipare concretamente ad attività di volontariato," continua Thamm. "Con grande entusiasmo condivideremo le nostre competenze con l'equipaggio dell'Africa Mercy e siamo sicuri che quest'esperienza ci darà l'opportunità di imparare e crescere."

"Siamo davvero lieti di dare il nostro sostegno all'associazione Mercy Ships. Siamo convinti che il loro impegno nel salvare le vite e nell'alleviare le sofferenze debba essere supportato tramite aiuti concreti. Per questi stessi motivi nel 2014 abbiamo dato vita a Costa Crociere Foundation" ha dichiarato Neil Palomba, Direttore Generale di Costa Crociere. "La donazione di oggi e la firma del memorandum d'intesa sono un primo esempio dell'aiuto concreto che ci apprestiamo a dare. Inoltre, sono sicuro che facendo conoscere le loro nobili iniziative ai nostri ospiti e ai nostri dipendenti, riusciremo a garantire un futuro più roseo a un numero sempre più grande di persone."

Don Stephens, fondatore e Direttore Generale di Mercy Shipsha dichiarato: "Siamo estremamente grati per la partnership che abbiamo con il Gruppo Costa. Sarà una collaborazione unica nel suo genere, che vedrà coinvolti i loro dipendenti, equipaggio e passeggeri nel sostegno a Mercy Ships e al nostro programma. Insieme lasceremo un segno duraturo nelle nazioni in cui presteremo servizio."


Mercy Ships
Mercy Ships è un'organizzazione non governativainternazionale che si impegna a migliorare l'accesso alle cure mediche essenziali nei Paesi in via di sviluppo. Con l'Africa Mercy, la nave-ospedale più grande del mondo su cui lavorano più di 400 volontari da 40 diversi paesi, Mercy Ships offre interventi chirurgici gratuiti e cure odontoiatriche ai pazienti con urgenti necessità, lavorando allo stesso tempo con i governi delle singole nazioni per migliorare la disponibilità e l'accessibilità ai servizi sanitari nazionali attraverso formazione e programmi di sviluppo delle infrastrutture. 

Il Gruppo Costa
Il Gruppo Costa è la compagnia di crociere leader in Europa. Le 26 navi della sua flotta, appartenenti ai marchi Costa Crociere, AIDA Cruises e Costa Asia, hanno una capacità complessiva di 72.000 letti. La flotta crescerà ulteriormente con l'arrivo di sette nuove navi entro il 2021. La compagnia conta complessivamente 27.000 dipendenti, che lavorano a bordo delle navi e in 20 uffici di 14 paesi.


--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI