Cerca nel sito

lunedì 27 marzo 2017

Alla Milano Marathon l’INTER sostiene COMIN schierando due testimonial neroazzurri d’eccezione



COMIN coop. soc.

Danilo D'Ambrosio e Marco Andreolli hanno scelto di correre al fianco di COMIN per dimostrare il loro sostegno al progetto di "Pronta accoglienza per bambini da 0 a 3 anni". Un progetto che garantisce un ambiente temporaneo e di cura ai bambini molto piccoli allontanati dalla propria famiglia.

Per la prima volta, COMIN ha aderito al Charity Program, il grande progetto di solidarietà creato e sostenuto da Milano Marathon, che permette a tutti i runner di correre per un Organizzazione Non Profit aiutandola a raccogliere fondi. Il 2 aprile 2017 oltre 100 persone tra maratoneti e staffettisti correranno per sostenere uno dei progetti della cooperativa sociale milanese impegnata, da oltre 40 anni, al fianco di minori e famiglie in condizione di fragilità.


Sono disponibili materiali, fotografie e interviste

Milano, 27 marzo 2017Il progetto di "Pronta accoglienza per bambini da 0 a 3 anni" è quello scelto dalla cooperativa COMIN per chiamare a raccolta tanti personal fundraiser, che hanno accettato una doppia sfida: correre la maratona di Milano e raccogliere fondi per sostenere il progetto.

Fino ad oggi COMIN conta oltre 100 runner, tra soci della cooperativa e amici. "Abbiamo doppiato i numeri che ci eravamo prefissati -12 staffette, ovvero 48 iscritti- per la prima partecipazione di COMIN alla Milano Marathon" – ha dichiarato Emanuele Bana, presidente della cooperativa COMIN e runner della Milano Marathon. "Due settimane fa – continua Bana – abbiamo avuto una conferma importante dall'Inter, che ha accettato di sostenere il nostro progetto, schierando due calciatori neroazzurri come testimonial dell'iniziativa: sono Danilo D'Ambrosio e Marco Andreolli".

È la prima volta che COMIN aderisce al Charity Program. Il meccanismo è semplice: maratoneti e staffettisti hanno l'opportunità di sostenere una delle Organizzazioni Non Profit aderenti al Charity Program, aggiungendo al piacere della corsa anche quello di fare del bene. Chi accetta di correre i 42 km da solo o in staffetta con altre tre persone sostiene il progetto con una libera donazione e invita i suoi amici a fare altrettanto su Rete del Dono, la piattaforma di crowdfunding e personal fundraising leader in Italia.

Questo approccio coinvolge attivamente e direttamente sia le singole Organizzazioni Non Profit sia i sostenitori, rendendoli protagonisti e promotori della raccolta fondi.

Con 24 staffette e 8 maratoneti, per un totale di oltre 100 runner – numero destinato a crescere da qui al 2 aprile – COMIN ha già ottenuto 194 donazioni, raccogliendo quasi 10mila euro. L'obiettivo di raccolta è fissato a 14.160 euro.  

Il progetto di "Pronta accoglienza per bambini da 0 a 3 anni", che COMIN ha scelto di legare alla Milano Marathon, è realizzato dalla cooperativa in collaborazione col Comune di Milano.

Ogni anno, in Lombardia, oltre 200 bimbi da 0 a 3 anni sono allontanati dalla propria famiglia e inseriti in strutture, altri invece rimangono in ospedale dopo la nascita. Da oltre 10 anni, COMIN in collaborazione col Comune di Milano garantisce un ambiente temporaneo di cura a bambini molto piccoli in attesa che il Tribunale per i Minorenni provveda al loro collocamento più idoneo.

Dal 2006 a oggi, COMIN si è presa cura di 73 bambini, prima che ciascuno di loro trovasse una famiglia (affidataria, adottiva o quella d'origine) disponibile ad accoglierlo e a custodire i ricordi dei suoi primi anni di vita. Il progetto di pronta accoglienza per bambini da 0 a 3 anni assicura l'accoglienza temporanea in famiglia o in comunità familiare a bambini molto piccoli come Sara. 

Sara è nata in un ospedale di Milano, i suoi genitori hanno deciso di non riconoscerla. Per Sara, il Tribunale per i Minorenni ha emesso un decreto di adottabilità, il Servizio Sociale ha ritenuto che l'ospedale non fosse un buon posto dove attendere una mamma e un papà. È stata identificata una famiglia affidataria disponibile ad accoglierla: una soluzione adatta a garantirle cure e tutela, mentre gli operatori pensavano al migliore progetto di vita per lei.
Sara è andata in adozione tre mesi dopo il suo ingresso in famiglia affidataria. 

 

Ci sono tanti bambini come Sara che aspettano di ricevere cure amorevoli e di vivere in un ambiente idoneo.

Grazie alla raccolta fondi dal basso, COMIN selezionerà e formerà 20 nuove famiglie affidatarie disponibili per nuovi progetti di pronta accoglienza. Inoltre, assicurerà il benessere psicofisico di 6 bambini piccoli temporaneamente accolti dalla comunità familiare La nostra Casetta attraverso corsi bisettimanali di psicomotricità e acquaticità per un totale di 528 ore. 

C'è ancora tempo per donare. E sarà possibile farlo anche dopo il 2 aprile. Basta un click al link https://www.retedeldono.it/it/progetti/comin-cooperativa-sociale-di-solidariet%C3%A0-onlus/pronta-accoglienza-per-bambini-da-0-a-3 e pochi secondi per scegliere l'importo, inserire i propri dati e volendo anche un messaggio. 


Cooperativa Sociale Comin
La Cooperativa Sociale COMIN nasce nel 1975 a Milano, allo scopo di realizzare interventi educativi a favore di bambini e famiglie in difficoltà.
I settori tradizionali dell'accoglienza in comunità e dell'assistenza domiciliare ai minori, nel corso degli anni, sono stati affiancati da interventi di promozione dell'affido familiare, del benessere e della coesione sociale di giovani e famiglie. Particolare attenzione è rivolta agli stranieri e alla prima infanzia. www.coopcomin.org





--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI