Cerca nel blog

venerdì 24 marzo 2017

Sul sito del GSE l'elenco delle pompe di calore per il Conto termico 2.0

Assoclima ha raccolto e inviato al GSE un elenco con oltre 12.000 modelli di pompe di calore che soddisfano i requisiti per accedere agli incentivi previsti dal Conto termico 2.0.

Milano, 24 marzo 2017 – Oltre al catalogo degli apparecchi domestici da alcune settimane è on-line sul sito del GSE anche un elenco di apparecchiature rispondenti ai requisiti richiesti per accedere agli incentivi del Conto termico 2.0. 

Gli apparecchi contenuti nell'elenco sono stati proposti dai produttori, in collaborazione con le Associazioni di categoria e con la supervisione tecnica del CTI, e verranno inseriti nel catalogo dopo aver ottenuto il via libera all'idoneità dal GSE. 

L'aspetto importante è che l'installazione di prodotti prequalificati contenuti nel catalogo del GSE consente di richiedere l'accesso all'incentivo tramite una procedura semplificata; il problema sta  nel fatto che il catalogo dei prodotti pubblicato il 31 maggio 2016 contiene quasi esclusivamente caldaie a biomassa e collettori solari termici, ossia le apparecchiature che erano state oggetto di richiesta di incentivo con la precedente versione del Conto termico.

"La prima versione del Conto termico era scarsamente remunerativa per le pompe di calore, – ricorda Giampiero Colli, Segretario di Assoclima Costruttori Sistemi di Climatizzazionepertanto nessuno aveva presentato richiesta, privilegiando l'utilizzo delle detrazioni fiscali del 65%. Il nostro timore era che l'assenza di pompe di calore nel Catalogo on-line inducesse l'utente a pensare che non avessero i requisiti per accedere al Conto termico 2.0. 
D'accordo con il GSE si è quindi deciso di affiancare al catalogo dei prodotti prequalificati un elenco delle tipologie di pompe di calore che rispondono ai requisiti richiesti. 
L'accordo con il GSE prevedeva che le singole Associazioni si facessero carico di raccogliere i dati dalle aziende associate. Per cercare di razionalizzare il lavoro, come Assoclima abbiamo proposto griglie per l'inserimento dei dati, modelli di dichiarazione di rispondenza ai requisiti e schede tecniche e abbiamo raccolto e inviato al GSE i dati di 28 aziende nostre associate per un totale di oltre 12.000 modelli di pompe di calore, quasi tutti approvati. 
Solo 65, fra tutti i modelli di pompe di calore inviati dalle Associazioni, non sono stati inseriti nell'Elenco e tra i nostri compiti delle prossime settimane c'è anche quello di approfondire i motivi di questa esclusione.

L'Elenco è solo il primo step e saremo pienamente soddisfatti solo quando saremo riusciti a popolare il Catalogo con un numero significativo di modelli di pompe di calore. Abbiamo già individuato le informazioni aggiuntive che dovremo fornire al GSE e stiamo lavorando in modo da farci trovare pronti quando arriveranno le richieste. 
Stiamo inoltre analizzando alcuni dubbi legati non tanto alle pompe di calore quanto alla procedura per la richiesta dell'incentivo. 
Il nostro obiettivo è di rendere le cose più certe e corrette possibili in modo che non ci siano equivoci in fase di compilazione e richieste di dati ulteriori che possano diventare motivi di rifiuto della domanda o scoraggiare gli utenti a usufruire del Conto termico."


ASSOCLIMA – Costruttori Sistemi di Climatizzazione – è l'associazione federata ad Anima che in ambito Confindustria rappresenta le aziende costruttrici di sistemi per la climatizzazione estiva e invernale di edifici e di processi industriali. 
Il comparto rappresentato da ASSOCLIMA occupa più di 7.200 addetti per un fatturato di oltre 1.550 milioni di euro e una quota export/fatturato del 65%. 

La produzione merceologica si articola in diversi gruppi di specializzazione, comprendenti: pompe di calore - gruppi refrigeratori d'acqua - motocondensanti - ventilconvettori - condizionatori autonomi - unità di trattamento aria - ventilatori - aerotermi - scambiatori di calore - torri di raffreddamento - componenti per la distribuzione e la diffusione dell'aria - impianti per il disinquinamento atmosferico - filtri d'aria.


ANIMA - Federazione delle Associazioni Nazionali dell'Industria Meccanica Varia ed Affine – è l'organizzazione industriale di categoria che, in seno a Confindustria, rappresenta le aziende della meccanica varia e affine, un settore che occupa 210.000 addetti per un fatturato di 44 miliardi di euro e una quota export/fatturato del 59% (dati riferiti al pre-consuntivo 2015).
I macrosettori rappresentati da ANIMA sono: macchine ed impianti per la produzione di energia e per l'industria chimica e petrolifera - montaggio impianti industriali; logistica e movimentazione delle merci; tecnologie ed attrezzature per prodotti alimentari; tecnologie e prodotti per l'industria; impianti, macchine prodotti per l'edilizia; macchine e impianti per la sicurezza dell'uomo e dell'ambiente; costruzioni metalliche in genere.


--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email