Cerca nel sito

martedì 28 marzo 2017

I consigli di vente-privee per affrontare la presentazione ai futuri suoceri

"Ti presento i miei": un momento importante che desta molte preoccupazioni

vente-privee svela i consigli per affrontare al meglio la presentazione ufficiale ai futuri suoceri. 



C'è un momento nella storia di ogni relazione che segna il passaggio da semplice frequentazione priva di qualsiasi impegno a un rapporto aperto a progetti futuri: questo traguardo è segnato dalla conoscenza dei "possibili suoceri". E se un tempo era il ragazzo a doversi presentare al padre della ragazza, oggi spesso i ruoli sono invertiti ed è lei che incontra per prima i genitori di lui. 

rivelarlo è vente-priveepioniere e leader delle vendite-evento online, che ha coinvolto le socie italiane in una ricercasul primo incontro con i genitori di lui: un'esperienza il più delle volte assolutamente piacevole ("una passeggiata" secondo il 53% delle intervistate), ma che rappresenta senza dubbio un momento cruciale nella vita di coppia, capace di creare svariate preoccupazioni.

Del resto, in genere, più si cerca di far colpo e più si combinano guaistile Ben Stiller in "Ti presento i miei": le ore prima di quel fatidico incontro sono piene di dubbi, soprattutto per le donne che temono gli occhi giudici delle possibili future suocere. Sulla base dei risultati emersi dalla ricerca, per scongiurare qualsiasi figuraccia e tenere a bada ogni timore, vente-privee ha coinvoltoRossella Migliaccionota Consulente d'immagine, per conoscere le regole d'oro per essere impeccabili.

La prima impressione è quello che conta: fate indagini preliminari
Secondo l'indagine di vente-privee, il 50% delle intervistate conosce i futuri suoceri dopo alcuni mesi dal fidanzamento, quando il rapporto è già consolidatoil più delle voltel'occasione si concretizza in un pranzo a casa dei genitori di lui (68% dei casi), in un incontro casuale (o meglio, casualmente costruito!) nel 24% dei casi, mentre solo l'8% riceve un invitoal ristorante

Indispensabile quindi, per prima cosa, informarsi sul luogo: una cena fuori richiederà un abbigliamento differente rispetto a quello adatto ad un pranzo a casa a un incontro più informale. 

In ogni caso, afferma Rossella Migliaccio, "prima di pensare all'outfit più opportuno, ricordatevi di presentarvi per quello che siete, cioè la ragazza di cui si è innamorato loro figlio. Se siete introverse, non forzatevi di essere espansive e al contrario se siete esuberanti non presentatevi come timide. Siate semplicemente voi stesse, ma con una buona dose di flessibilità e capacità di adattamento".

Il web è fonte di consigli utilinon solo! Vi sono svariate soluzioni anche per l'abbigliamento, da acquistare online come su vente-privee che propone ogni giorno un'ampia offerta di brand di moda, accessori, calzature, gioielli…insomma tutto il necessario per creare il look giusto per ogni occasione

Un'italiana su tre, secondo l'analisi condotta dal sito, si affida a internet leggendo forum e ricercando racconti ed esperienze delle altre utenti, nella speranza di ridurre al minimo gli errori.

Scegliete il giusto outfit: l'eleganza paga sempre
"Cosa mi metto per incontrare i suoi genitori?" è la domanda che preoccupa l'85% delle intervistate da vente-priveeRossella Migliaccio consiglia di informarsi in anticipo sullo stile dei futuri suoceri: si tratta di persone moderne o piuttosto all'antica? 

Questa semplice domanda aiuterà, infatti, a decidere se puntare su uno stile casual oppure classico, evitando semprefantasie animalier o colori molto accesi e mixati tra loro che potrebbero dare un'immagine aggressiva e far concentrarel'attenzione di chi vi sta parlando solo sull'abbigliamento. Inoltre assolutamente out i capi eccessivamente "mini" o scollati. Il segreto è privilegiare capi che facciano sentire a proprio agio, evitando tutti quei dettagli che possono creare imbarazzi

In base alla ricerca di vente-privee, lo stile casual è il preferito in assoluto (76%), seguito, per incontri più formali, da un look moderatamente elegante (18%) come tubino nero oppure gonna al ginocchio o ancora un completo top e pantalone

"Tenete ben presente che incontrerete persone che diventeranno parte delle relazioni familiari, pertanto è opportuno non esagerare in nessuna formaSe ad esempio nella vita di tutti i giorni vestite in modo formale il mio consiglio – afferma Rossella– è di puntare su un classico tubino oppure su un completo top e pantalone (con la riga, straight o skinny) che è sempre un passe-partout, giocando con i volumi: attillato sotto, ampio sopra, evitando il rischio di sembrare palloncini o al contrario delle acciughe. Se, invece, avete uno stile più casual può andar bene anche un jeans, purché non strappato, da abbinare a ballerine o sneaker modaiole". 

Solo il 6% delle intervistate si sente a suo agio per l'occasioneindossando un abito elegante e scarpe con tacco.

La semplicità è d'obbligo anche per quanto riguarda trucco e gioielli
Infatti, se il 62% sostiene di aver conservato il trucco di sempre, semplice e senza eccessi, il 29ha preferito un look acqua e sapone, mentre il 9% ha scelto colori chiari e toni pastello adatti alla propria carnagione, seppure non fossero i colori abitualmente usati. 

"Anche il trucco è fondamentale, perciò niente ombretti colorati, né tantomeno rossetti rosso fuoco e mascheroni. E' sufficiente una buona base per uniformare l'incarnato, una sottile e leggera linea di matita, un mascara marrone scuro o nero da stendere sulle ciglia superiori per dare profondità allo sguardo senza appesantirlo. Per completare, un rossetto rosa se siete chiare di carnagione o color nude se olivastre e un tocco di blush sugli zigomi" secondo Rossella Migliaccio.
"Inoltre, se amate i gioielli non esagerate scegliendo cose troppo vistose o eccessive, ma privilegiate elementi leggeri e facili da indossare che si abbinino bene ai colori del vestito che deciderete di indossare". 
Lo conferma l'88delle intervistate che sostiene di aver seguito la regola "less is more" optando per accessorisemplici ed evitando di indossare un'intera parure. Il 12sceglie,invece, i gioielli regalati dal partnerun'astuzia che potrebbe giocare a vostro favore, trasformandosi in un buono spunto di conversazione!

Contate fino a dieci prima di parlare…e sorridete!
A tavola si sa, si parla un po' di tutto. 
Se conoscete abitudini, hobby e passioni dei vostri interlocutori sarà possibile prepararsi sugli argomenti di conversazione più appropriati, evitando imbarazzanti silenzi dopo la prima mezz'ora di convenevoli. 

Tuttavia se questo non è possibile, meglio scegliere argomenti neutri e leggeri che permettano di conversare senza rischio di toccare argomenti scomodi

Il 41suggerisce di evitare, in particolare, di esprimere giudizi sui difetti del proprio partnerperché potrebbero essere interpretati come una critica ai metodi educativi dei genitori; il 29% sostiene sia meglio evitare di parlare di politica o religione in quanto potrebbero facilmente scaldare gli animi. 

Seppur il 20% creda, invece, che non ci siano argomenti tabù, Rossella Migliaccio consiglia: "è meglio lasciare certe argomentazioni a quando il rapporto sarà più consolidato e si avrà più confidenza, mentre durante il primo incontro cercate di rendervi il più possibile neutrali, facendo sì che la conoscenza siapiù semplice. Ascoltate l'altro con attenzione, ponete domande e mostrate interesse nei confronti dell'interlocutore".  

Infine il sorriso: è l'arma migliore da sfoggiare per conquistare tutti, in qualsiasi occasione. Secondo la ricerca di vente-privee un atteggiamento positivo e sorridente è la soluzione migliore nell'88% dei casianche per riempire silenzi imbarazzanti.

Le mani oltre che curate non devono essere mai vuote
L'ultima regola da seguire è indubbiamente quella di omaggiare la padrona di casa con un pensiero

Un mazzo di fiori rimane la scelta più tradizionale nonché la meno rischiosa (per il 47%), ma è possibile optare anche per qualcosa da consumare insieme, come una buona bottiglia di vino per brindare o un dolce da condividere (32%), oppure ancora preparare un piatto fatto in casa (21%)"Mi raccomando però - avverte Rossella Migliaccio - senza pensare di essere concorrenti di Masterchef, dovreteprestare molta attenzione non solo alla preparazione, ma anche alla presentazione!".




► vente-privee.com
Pioniere delle vendite-evento online e leader mondiale del settore, vente-privee.com è dal 2001 specialista nel destoccaggio di grandi marche con 50 milioni di soci nel mondo. Le vendite hanno una durata limitata che va da 3 a 5 giorni e sono organizzate in stretta collaborazione con più di 6.000 grandi marche internazionali in tutti i settori merceologici: abbigliamento, accessori, oggettistica per la casa, articoli sportivi, high-tech, vino e gastronomia… La collaborazione privilegiata con le marche permette di proporre prezzi estremamente vantaggiosi. Nel 2015 vente-privee.com ha acquisito una quota di maggioranza della belga vente-exclusive.com, seguita, nel 2016, dall'acquisizione della spagnola Privaliadella svizzera e-boutic.ch, della danese Designers & Friends del sito polacco Złotewyprzedaże.pl. Grazie a queste acquisizioni, il Gruppo è presente in 14 Paesi (Francia, Italia, Spagna, Germania, UK, Austria, Benelux, Svizzera, Danimarca,PoloniaBrasile e Messico). Con oltre 4.000 dipendenti nel mondo, vente-privee.com ha realizzato nel 2015 un fatturato di 2 miliardi di euro. 



--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI