Cerca nel sito

lunedì 31 luglio 2006

NUOVA GUIDA ALLA DEGUSTAZIONE... PRESENTAZIONE DI “BIO TI SEGUE IN VACANZA”

Degustare in ristoranti e strutture ricettive del Piceno piatti rigorosamente preparati con prodotti provenienti da agricoltura e allevamenti biologici certificati.

31/07/2006 - Degustare in ristoranti e strutture ricettive del Piceno piatti rigorosamente preparati con prodotti provenienti da agricoltura e allevamenti biologici certificati. Un’opportunità per residenti e turisti resa ancora più concreta da una guida che individua aziende e operatori selezionati dall'AIAB (Associazione Italiana per l'Agricoltura Biologica).
La pubblicazione dal titolo “Bio Ti Segue in Vacanza”, promossa dalla Provincia e che sarà distribuita in circa 10 mila copie in tutto territorio e in alcune importanti città come Roma e Bologna, è stata presentata stamane nel corso di conferenza stampa promossa a Ripatransone presso la Coutry House Villa Belsito .

All’incontro con la stampa sono intervenuti l’assessore Provinciale alle Attività produttive, Agricoltura e Turismo Avelio Marini, il presidente dell’Associazione Italina Agricoltura Biologica (AIAB) Andrea Ferrante, la responsabile Marche -Umbria di ICEA (Istituto di certificazione etica ed ambientale), Maria Franchi, Italo Cocci dell’azienda Coutry House Villa Belsito, Enzo Malavolta in rappresentanza dei produttori biologici, Elio Basili del ristornate “Riva mare” in rappresentanza dei ristoratori aderenti e Nazzareno Ricci dell’Associazione “Liberi Naviganti”.

“Nel depliant confezionato, dopo un lavoro accurato di ricerca ed approfondimento in tema di certificazione di piatti e menù biologici posto in essere grazie alla collaborazione con ICEA (Istituto per la Certificazione Etica ed Ambientale) e realizzato dallo sportello “Filiera Corta Picena” promosso dalla Provincia , è possibile individuare facilmente i ristoranti, gli agriturismi, dislocati omogeneamente nel territorio provinciale, nei quali poter intraprendere un nuovo percorso alimentare, basato su prodotti biologici locali, di qualità.

“Si tratta di un progetto sperimentale realizzato per la prima volta in Italia -ha dichiarato l’assessore Marini -sostenuto con l’entusiasmo sia dei produttori, sia delle strutture ricettive. Con “Bio ti segue in vacanza - ha proseguito Marini - l’Amministrazione Provinciale prosegue quel percorso intrapreso da tempo volto ad affermare un altro modo di acquistare e soprattutto di risparmiare, conciliando, nel contempo, la possibilità di uno sviluppo eco-sostenibile, attento alla conservazione delle risorse”.

Link: Ristorazione

ACER-FEDERLAZIO: ALLARME DI LEGAMBIENTE PIENAMENTE CONDIVISO

ACER-FEDERLAZIO: ALLARME DI LEGAMBIENTE PIENAMENTE CONDIVISO
Roma, 31 luglio 2006


In merito al recente rapporto regionale "Ecomafie 2006", presentato in questi giorni da Legambiente, il Presidente della Sezione Edile FEDERLAZIO, Furio Patrizio Monaco, e il Presidente dell'ACER, Silvano Susi, rilasciano la seguente dichiarazione congiunta:


"Nel condividere l'allarme lanciato da Legambiente nel suo rapporto in merito alla gestione dei rifiuti nella nostra Regione, riteniamo che vi sarà un aumento vertiginoso dei casi di violazione rispetto a quelli rilevati nel rapporto. Ciò è dovuto alla mancanza di regole chiare ed univoche di cui auspichiamo una sollecita definizione.

Nell'ultimo anno abbiamo, ripetutamente, evidenziato alle autorità competenti i problemi derivanti dalla impossibilità per le nostre imprese di gestire correttamente le terre da scavo proprio a causa delle carenze normative da noi denunciate sin dal luglio del 2005; ad oggi le nostre lamentele sono rimaste sostanzialmente inascoltate.

Chiediamo dunque che la Regione Lazio manifesti finalmente la sua concreta disponibilità nell'affrontare le questioni sul tappeto assumendosi l'onere di decidere e di sostituirsi all'ARPA nelle Province ove la medesima agenzia non fornisca il necessario supporto tecnico.

Auspichiamo che anche da parte del Governo vengano adottati dei provvedimenti adeguati. L'immediata sospensione dei 17 decreti di attuazione della legge delega sull'Ambiente, che seppure in piccola parte valevano a dare un'iniziale risposta ai problemi denunziati, non solo non ha fatto fare passi in avanti verso una definitiva soluzione ma ha riportato, addirittura, la situazione al punto di partenza.

Nella perdurante inerzia degli organi istituzionalmente preposti alla soluzione dei problemi denunziati, ci vedremmo costretti, da un lato, a chiudere i cantieri di edilizia privata e, quanto al settore degli appalti pubblici, a chiedere alle stazioni appaltanti di sospendere i lavori ove siano previsti scavi; ciò, evidentemente, fino a quando non verranno fornite chiare e precise indicazioni sulla corretta gestione delle terre".


UFF STAMPA FEDERLAZIO:
Davide Bianchino, 06.549121 – 06.54912362

SPERIMENTARE SU ANIMALI:pratica inaffidabile e obsoleta (da SAPERE di agosto)

Dalla rivista SAPERE (agosto '06) sulla Sperimentazione Animale:

"QUEL MODELLO SUPERATO.
Cruenta, antieconomica e, soprattutto, poco affidabile. Il tossicologo francese Claude Reiss ci spiega perché la sperimentazione animale è una pratica obsoleta"


Allineandosi con le numerose altre riviste scientifiche che negli ultimi tempi hanno sovvertito il "dogma" della sperimentazione animale fino ad oggi impostoci dalle scienze biomediche, l'importante rivista scientifica SAPERE pubblica il dossier "In Vitro Veritas" facendone la sua "cover story".
Infatti una porta di laboratorio con la scritta EXIT si spalanca, nel disegno di copertina, davanti ad un topo che, ritto sulle zampe posteriori, sembra folgorato ed incredulo …
 
Un plauso alla rivista SAPERE per l'importante documento offertoci con l'articolo di Letizia Gabaglio contenente l'intervista al tossicologo francese Claude Reiss. che è stato per anni direttore di ricerca al CNRS di Parigi. Reiss ha di recente preso parte a numerosi convegni a Roma: in particolare a due conferenze organizzate dai Verdi in Parlamento.
 
Su SAPERE, Claude Reiss illustra in precisi termini scientifici come gravi contraddizioni siano dietro all'uso del "modello animale" nella ricerca biomedica e come conseguentemente l'uso di tale metodo sia dietro a molti degli scandali avvenuti nell'ambito della Sanità, ad iniziare da quello francese, dei primi anni novanta, riguardante il sangue infetto da HIV (il sangue era risultato puro nei test su animali). Illustra come l'unica via d'uscita sia l'uso dei rivoluzionari (sia per affidabilità dei risultati, che per velocità delle risposte, che per riduzione dei costi) nuovi metodi di ricerca su tessuti e cellule umane, che si affidano, oltre che alle conquiste dell'informatica, alle nuove conoscenze scientifiche, soprattutto nel campo della genetica. Egli spiega pure come sia un'illusione l'uso di animali transgenici, che anche se resi più "simili" all'uomo con l'introduzione di un gene, rimangono, con un genoma composto da decine di migliaia di altri geni, organismi biologicamente e fisiologicamente del tutto diversi.
Completano il dossier di SAPERE gli articoli di Flavia Zucco e Annalaura Stammati, del CNR e dell'Ist. Superiore di Sanità, che descrivono in dettaglio la situazione attuale dei "metodi alternativi", o "in vitro", ai quali entrambe si sono sempre dedicate.

Il Comitato Scientifico EQUIVITA esprime grande soddisfazione per questo aggiornamento da lungo atteso, da parte di una voce così importante della scienza
.
 
EQUIVITA si augura che, per una volta, i legislatori usino "tempi di reazione" veloci, onde fare in modo che, come sostiene anche Reiss, venga sfruttata l'importante occasione del regolamento europeo REACH, per il controllo delle sostanze chimiche immesse nell'ambiente, che entro poco verrà votato in seconda lettura al Parlamento Europeo, per un tanto indispensabile quanto urgente cambiamento nella ricerca tossicologica.
Comitato Scientifico EQUIVITA
Tel. +39.06.3220720, +39.335.8444949email: equivita@equivita.it, www.equivita.org

Tassonomia dei processi bancari - Il contributo di MEGA alla tassonomia dei processi bancari presentata da ABI Lab

L’azienda, leader mondiale nella Business Process Analysis e nell’Architettura di Impresa, ha partecipato al Gruppo di Lavoro del centro di ricerca di ABI che ha portato alla definizione della Tassonomia dei processi bancari per tutti gli istituti di credito e gli operatori finanziari nazionali.

Il rapporto fra banche e tecnologia, storicamente consolidato anche se non privo di contraddizioni, subisce di questi tempi una significativa evoluzione, collegata ad alcune scadenze e opportunità di derivazione normativa.
Gli obblighi legati all’adozione di Basilea II, ma pure le esigenze connesse alla multicanalità, aprono prospettive di razionalizzazione e innovazione, che richiedono di essere studiate e guidate, per non incorrere in errori o dispersioni, come nel passato.
MEGA, posizionata da Gartner anche nel 2006 nel ristrettissimo gruppo delle società leader a livello mondiale nella Business Process Analysis (BPA) e nell’Enterprise Architecture (EA), si qualifica sempre più come partner di assoluta competenza e sicurezza per la simulazione e ottimizzazione dei processi, la gestione dei rischi, l’adeguamento ai requisiti normativi, il pilotaggio della performance, insomma in generale per ogni forma e misura necessaria di gestione, controllo e ottimizzazione dei processi organizzativi nel settore bancario e non solo.
MEGA è infatti stata chiamata da ABI Lab, il Centro di Ricerca e Sviluppo delle Tecnologie per la Banca creato dall’Associazione Bancaria Italiana (ABI), quale membro del Gruppo di Lavoro dedicato a redigere la nuova versione della “Tassonomia dei processi bancari”.
ABI Lab, come si sa, è stato ideato e promosso per diffondere maggiore cultura non solo sulle tecnologie informatiche disponibili, ma anche sugli aspetti organizzativi indispensabili per effettuare gli investimenti atti a garantire un’evoluzione compatibile e consapevole.
L’organismo svolge le sue attività in un contesto di incontro e confronto tra banche e partner tecnologici, per condividere conoscenza grazie alla possibilità offerta a ciascun partecipante di mettere in comune know-how e competenze realizzando insieme analisi, modelli concettuali, sperimentazioni e progetti pilota.
La realizzazione più recente di ABI Lab è appunto la “Tassonomia dei processi bancari”, un volume che raccoglie 430 voci su quattro livelli gerarchici, che descrivono il funzionamento della banca.
La conoscenza dei processi e dei flussi che regolano le attività degli istituti di credito, infatti, sono alla base di una corretta ed efficiente implementazione delle soluzioni informatiche.
MEGA ha contribuito in modo determinante alla stesura di questo documento, portando la propria esperienza in termini di governo dei processi, consolidata con importanti esperienze dirette nel settore.

Nell’ambito della presentazione dei risultati del gruppo di lavoro, MEGA ha presentato il caso di Le Crédit Lyonnais, utente con il quale l’azienda ha iniziato a lavorare nel 1997, con l’adozione di una soluzione inquadrata nella più generale esigenza di ripensamento della banca per processi.
Quando è partito il progetto (ultimato nel 2004), la situazione era la seguente:

- 6.000.000 di clienti
- 320.000 clienti professionali
- 8.000 imprese
- 1.900 agenzie, in aumento
- più di 10.000.000 di operazioni al giorno
- 25.000 collaboratori
- 450 prodotti e servizi rilasciati
- 8 Direzioni Operative

Le organizzazioni erano separate e il numero dei processi era fortemente aumentato; la intranet complicava ulteriormente il quadro. C’era l’esigenza di condividere i saperi, la cultura e di rendere quindi il know how disponibile nel tempo. Il tutto a fronte di budget limitanti. Il contesto pertanto aveva portato a una progressiva perdita di una visione globale e quindi diventava sempre più difficile essere in grado di soddisfare clienti sempre più esigenti.
Il progetto MEGA ha portato a dividere i processi della banca in 29 domini (risparmio, credito e così via), 13 dei quali rappresentavano le priorità dell’istituto.
Questi sono stati affidati ad altrettanti “Piloti di processo”, che rispondono direttamente alla Direzione Generale.
La gestione per processi ha reso il funzionamento dell’impresa più efficace e più efficiente apportando all’azienda una serie di benefici riconducibili agli aspetti commerciali, economici e di risorse umane.
Tra gli altri clienti di MEGA, membri del Gruppo di Lavoro sui processi di ABI Lab, anche l’Istituto Sanpaolo IMI e la Banca Popolare di Bari.

Informazioni media
Areté Comunicazione
Via Veniero 41 Milano 20148
Tel 02 466062 Cell 349 4330142
info@aretecomunicazione.it

MEGA – www.mega.com
via della Moscova, 58
20121 Milano
Tel +39 02 29011487
info.it@mega.com

Collezioni autunno-inverno 2006: lo stile di L.O.G. per Dream e MyTime

La digital agency milanese ha effettuato il restyling dei siti web facenti capo ai due brand del gruppo Miroglio: nuove suggestioni grafiche e tanta creatività per dare risalto ai preziosi capi

L.O.G. srl, digital agency milanese, ha messo on-line nei giorni scorsi le nuove versioni dei siti web www.dream-gvb.it e www.mytime.it. Entrambi i lavori, svolti su commissione del gruppo di moda femminile Miroglio, sono stati realizzati per dare risalto alle collezioni autunno-inverno 2006 dei brand Dream e MyTime. In linea con la tradizione inaugurata tre anni fa, i siti sono stati sviluppati ancora una volta in tecnologia Flash di Macromedia, per creare suggestioni di forte impatto grafico, puntando sulla qualità delle immagini e sulla fluidità della navigazione. Sempre a tale scopo, entrambi i siti sono stati ottimizzati per una risoluzione 1000 x 600 pixel, creando in questo modo un effetto scenico a tutto schermo che garantisce una visione ottimale dei dettagli, dando il giusto risalto ai preziosi capi di Dream e MyTime. Tutte e due le versioni sono consultabili in italiano ed inglese.

Dream
Il sito www.dream-gvb.it si avvale di un format flessibile, già sperimentato nelle precedenti edizioni, ma con sostanziali rivisitazioni nel design grafico, che si avvale di effetti dinamici sostenuti da un “look and feel” accattivante. Per l’uscita delle collezioni autunno-inverno 2006 l’agenzia ha studiato pagine che mettono l’accento sulle sensazioni rievocate dalle immagini. I capi delle collezioni Dream, D Dream e Dream Sport vengono così rappresentati sullo scenario moderno e spazioso di una grande città, dove gli abiti risaltano fra le geometrie squadrate di palazzi e finestre, comunicando un’idea di donna attiva ed estroversa.

MyTime
Creatività ed armonia, con un tocco di poeticità: il sito www.mytime.it rinasce completamente con le nuove collezioni autunno-inverno 2006. Se, come di consueto, l’atmosfera appare patinata e vagamente surreale, il restyling proposto da L.O.G. presenta alcune importanti novità di rilievo rispetto al passato. La home-page è infatti completamente rinnovata nel concept creativo: ad ogni clic del mouse i capi delle collezioni MyTime e MyTime Life emergono magicamente da un ideale block-notes, che appare fra tessuti di abiti, matite, forbici, bozzetti di modelli e oggetti da cucito. Quasi ci si trovasse di fronte al tavolo di lavoro di uno stilista.

About Us

L.O.G. srl è una digital agency che opera nel settore dei new media avvalendosi di una struttura flessibile e dinamica, in grado di elaborare strategie rivolte ad ogni tipo di business ed improntate su un perfetto mix di tecnologia e creatività. Le divisioni Marketing & Project Management, Creativity & Content, IT & System Integration, Multimedia & Sound Engineering sono composte da professionisti in grado di sviluppare le più sofisticate soluzioni cross-media. Fra le specializzazioni: architetture Web, advergames, giochi single e multiplayer, applicativi java per cellulari, soluzioni per il viral marketing, applicativi CMS, sistemi di gestione di Newsletter, interactive tools, ambientazioni in 3D, virtual tour, supporti multimediali. Tra i clienti: Agusta, AgustaWestland, Ferrero S.p.A., Lagostina S.p.A., Miroglio, NeoNetwork.

Informazioni per la stampa: Stella Stasi/Emilio Faivre
L.O.G. srl - Via Colletta, 55 - 20137 Milano
Ph. 02 36556213 - Fax. 02 36556215
e-mail: marketing@logcom.it - faivre@logcom.it
sito web: www.logcom.it

QUOTE ROSA: LE DONNE ASSENTI PERSINO NEL DECRETO PER IL SUFFRAGIO UNIVERSALE

Roma, 31 luglio '06 - Le donne, queste sconosciute! Almeno per i parlamentari. Viene da lontano, infatti, l'"indifferenza" della politica per l'altra metà del cielo. Mente in Italia si discute di "quote rosa", infatti, si scopre che il decreto legislativo del 20 febbraio 1945 con cui veniva finalmente esteso anche in Italia il voto alle donne, di donne in realtà non parla mai! La curiosità è emersa grazie al Progetto AuGUSto, promosso dal CNIPA, il Centro Nazionale per l'Informatica nella Pubblica Amministrazione, che sta digitalizzando, per renderla disponibile nel Web (www.cnipa.gov.it), l'intera raccolta della Gazzetta Ufficiale storica, a partire dal 1860 al 1946.

Proprio grazie a questo certosino lavoro storico-tecnologico è stato possibile scoprire che varando il suffragio universale il legislatore ha omesso di parlare di ... donne. Nella norma, in particolare, si fa riferimento in modo esplicito alla "legge elettorale politica" del 1919, secondo la quale "sono elettori tutti i cittadini che abbiano compiuto il 21° anno di età".

Come se non bastasse la genericità del riferimento, il Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale del 12 marzo 1946, contenente il Decreto per l'elezione dei deputati all'Assemblea Costituente, fa cenno a varie leggi, ma "dimentica" quella fondamentale con il suffragio universale, del 20 febbraio 1945, che estende appunto il voto alle donne.

A peggiorare la "dimenticanza, l'art. 4 stabilisce che "sono elettori tutti i cittadini italiani che abbiano raggiunto la maggiore età entro il 31 dicembre 1945", e non "cittadini e cittadine".

In effetti una citazione delle donne, ma a carattere meramente organizzativo, compare nel decreto del '45, quando si dispone che i Comuni aggiungano alle liste elettorali anche quelle femminili, ma "saranno tenute distinte da quelle maschili".

Insomma, una discriminazione ufficiale dei sessi nelle procedure amministrative che, se poteva avere una qualche ragione 60 anni va, viene tuttora applicata pedissequamente.

Per avere la certezza giuridico-legislativa che le donne, finalmente, possano votare bisogna arrivare all'art. 34 della stessa dettagliatissima disposizione legislativa: "le sale delle elezioni deve avere una sola porta di ingresso aperta al pubblico, salva la possibilità di assicurare un accesso separato alle donne". Il che è sì un'ammissione, ma anche un ulteriore motivo di discriminazione che fa tanto venire in mente l'apartheid!.

Un'altra perla che emerge dalla possibilità data dal CNIPA di sfogliare on-line le Gazzette Ufficiali dell'epoca, viene dall'art. 5, con cui si escludono dal voto "le donne indicate nell'articolo 354 del regolamento per l'esecuzione del testo unico delle leggi di Pubblica sicurezza", lasciando alla benevole intuizione del lettore l'interpretazione della norma, che non consente incertezze!

In poche parole la preistoria delle "quote rosa" è passata attraverso una porta secondaria e per un'antica, anzi la più antica, delle professioni!

Le immagini delle Gazzette Ufficiali in formato pdf sono scaricabili dal sito www.cnipa.gov.it , cliccando sul titolo di questa notizia.

Iodosan il brand GSK Consumer Healthcare esperto nell'igiene orale presenta "Iodosan Junior" il nuovo dentifricio per i più piccini


Iodosan
Il brand GSK Consumer Healthcare
esperto nell’igiene orale

presenta:

“Iodosan Junior”

il nuovo dentifricio specificamente pensato per i più piccini al gusto di menta delicata:

perché non c’è niente di più bello del sorriso di un bambino



Milano Luglio 2006 – Nuovi arrivi nella grande famiglia Iodosan. Il noto marchio oral care presenta il suo primo dentifricio specifico per i denti e per le gengive dei bambini: Iodosan Junior.

La cura quotidiana del cavo orale è una sana abitudine che è importante insegnare fin dai primi anni di vita. Gli esperti infatti raccomandano la pulizia dei denti fin dai primi anni per mantenere la salute dei denti anche in età adulta.

Allo stesso modo è risaputo che tutti i “cuccioli” apprendono attraverso il gioco, ed è per questo che Iodosan ha realizzato il nuovo dentifricio Iodosan Junior che, grazie al suo delicato gusto di menta, ed al packaging accattivante che in poche e semplici mosse si trasforma in un vero e proprio giocattolo, trasforma l’abitudine quotidiana alla cura dei denti, in un momento di divertimento per i bambini di ogni età.

Il dentifricio Iodosan Junior unisce tutta la sicurezza dell’esperienza Iodosan ad una protezione efficace e specificamente pensata per le esigenze dei nostri bambini perché:

- contiene un livello di fluoro adatto per i bambini,

- contiene una speciale combinazione di fluoro e calcio che aiuta a rafforzare i denti
proteggendoli dalla carie,

- ha un gusto delicato e gradevole,

- non contiene zuccheri.


I bambini al di sotto dei sette anni dovrebbero usare una piccola quantità di dentifricio, alla presenza di un adulto, per minimizzarne il rischio di ingestione.
Se usato con integratori di fluoro consultare il dentista.


SCHEDA PRODOTTO


dove si acquista: esclusivamente in farmacia


confezione: 50 ml

prezzo al pubblico: 3,00 euro



IODOSAN L’ESPERTO NELL’IGIENE ORALE

Iodosan è il brand GSK Consumer Healthcare esperto nell’igiene orale da oltre 60 anni.

Presente sul mercato italiano sin dagli anni ’40, Iodosan è caratterizzato da una forte e lunga tradizione e da prodotti con elevata immagine nell’area della salute che gli hanno permesso di accreditarsi presso i medici, i farmacisti e quindi tra i consumatori italiani.

La qualità e l’ampia gamma dei prodotti (dentifrici, spazzolini, collutori, fili interdentali e scovolini) accompagnano il consumatore in tutte le fasi e i momenti dell’igiene orale: per tutto il giorno, tutti i giorni.



Per ulteriori informazioni:
Ufficio Stampa Iodosan
Weber Shandwick Italia
Chiara Fiorani– tel.+39 02 57378.309
email cfiorani@webershandwick.com
Francesca Magnanini – tel +39 02 57378.359
email
fmagnanini@webershandwick.com

"On Air: postazioni creative periferiche". a cura di Roberta Ridolfi

















Il Comune di Sant'Angelo in Lizzola, in collaborazione con il Comune di Monteciccardo e con l'Assessorato ai Beni ed Attività Culturali della Provincia di Pesaro Urbino (SPAC), presenta la mostra d'arte contemporanea "On Air: postazioni creative periferiche", a cura di Roberta Ridolfi. L'evento, che si inaugurerà domenica 6 Agosto alle ore 19.00 alla Sala Polivalente della Biblioteca nel Comune di Sant'Angelo in Lizzola, propone il lavoro di un gruppo di giovani artisti, provenienti da diverse aree geografiche, chiamati a confrontarsi sul tema dell'identità culturale e sull'identità dei luoghi. Un tema ampio e intrigante che ha permesso numerose riflessioni e diversi approcci da parte degli artisti.

I luoghi espositivi sono: la Torre Civica, alcune sale del Comune e diversi luoghi aperti. Il percorso proposto si estrinseca attraverso media espressivi differenti: dall'installazione alla pittura, dalla fotografia alla scultura al disegno. Diverse cifre espressive per coinvolgere al massimo la sensibilità ed i sensi di chi si appresta a fruirne. Indagati, attraverso le opere, i percorsi identitari dell'essere, dell'io, dell'alterità, del rapporto spazio tempo e soprattutto delle potenzialità del potere dell'immaginazione e dell'ironia. La mostra, attraverso l'idea di postazioni creative periferiche, intende ribadire il concetto di creatività libera, esente da vincoli che la vorrebbero relegata ai grandi centri cittadini, imponendo uno sguardo e una riflessione sull'arte contemporanea anche in luoghi "periferici".

Gli artisti coinvolti nel progetto sono: Alberto Barbadoro, Gianluca Chiodi, Gianluca Cosci, Vanni Cuoghi, Mario Vespasiani, Rocco Dubbini, Giuliano Tamburini, Karin Andersen, Omar Toni & Silvia Caringi, Davide Dall'Osso. L'evento è accompagnato da un catalogo a colori. La mostra sarà aperta fino a domenica 24 Settembre, giorno in cui verrà anche inaugurata una scultura dell'artista Davide Dall'Osso nella frazione di Montecchio.

La mostra è visitabile tutti i giorni dalle 10.00 alle 14.00, i festivi e il pomeriggio su appuntamento. Informazioni: tel 0721 489711-347 2685139.

galleriamarconidimarconiarconi@virgilio.it
Galleria Marconi di Franco Marconi
C.so Vittorio Emanuele, 70 - 63012 Cupra Marittima (AP)
tel 0735778703

I video del Corriere del Web.it: foto perfette in un mondo imperfetto

'Foto perfette in un mondo imperfetto'


Cliccare sul titolo o copiare il seguente link per visualizzare questo breve video che potrà suscitare qualche riflessione nel nostro mondo in cui spesso l'immagine è tutto..


http://video.libero.it/app/play/?id=6d64e662239252f6c6a0858efee16990

domenica 30 luglio 2006

SIAMO IN UNO STATO D'ILLEGALITÀ: INDULTO PER I POLITICANTI MAFIOSI

MOVIMENTO PER L'INDIPENDENZA DELLA SICILIA
fondato nel 1943

- CUMUNICATU STAMPA -

SIAMO IN UNO STATO D'ILLEGALITÀ: INDULTO PER I POLITICANTI MAFIOSI

È il definitivo "via libera" all'etica mafiosa nella prassi politica ed elettorale. È la definitiva conferma dello Stato Italiano come Stato dell'illegalità diffusa ed istituzionalizzata.

Non un provvedimento di "clemenza" ma una autoassoluzione autoreferenziale del sistema politico italiano. Nonostante le proteste di Antonio Di Pietro, Ministro delle Infrastrutture e leader dell'"Italia dei Valori", il centrosinistra ha votato, con il determinante apporto dei voti ("interessati"?) di Forza Italia, la legge "svuotacarceri" tanto discussa, includendo fra i beneficiari anche i condannati per voto di scambio mafioso.

Non pensino quindi i politici italiani di aver realizzato così la richiesta del defunto Papa Giovanni Paolo II: questi, infatti, invocò con forza ripetute volte una lotta di coscienza contro la mafia. Una lotta, per l'appunto, contro la diffusissima (negli ambienti politici italiani, operanti in Sicilia e non) etica di tipo mafioso, basata su sopraffazione, controllo del voto, spartizione del territorio.

La legge approvata è inoltre un inutile palliativo. Basteranno pochi mesi perché le carceri tornino a riempirsi. Un sistema carcerario e giudiziario al collasso non ha bisogno di leggine "ad hoc" buone per "ripulire" politicanti in odore di mafia e corruttori e truffatori contro i risparmiatori ed anche la Pubblica Amministrazione. E a ciò ci aggiunge che molti dei beneficiari sono Siciliani, Sardi, o comunque abitanti delle aree colonizzate e appositamente depresse dallo Stato Italiano per renderle "docili e controllabili" sotto il tacco del bisogno, del sottosviluppo e del controllo mafioso. Molti, per necessità, torneranno a delinquere, e presto sulle pagine dei giornali avremo già notizie di beneficiari dell'indulto nuovamente dietro le sbarre.

Accadrà anche per i volonterosi carnefici del voto di scambio? Non lo sappiamo, ma nell'aria c'è puzza di depenalizzazione.

In compenso, "eversivi", "sovversivi" ed "antidemocratici", anche se pacifici e non armati, rimangono a prendere il sole a scacchi. Per loro, nessuna "clemenza". Anzi, un sommario "giro di vite", come accaduto pochi giorni addietro con i sommari arresti (ed inspiegabili detenzioni preventive, anche per chi è malato) di svariati militanti sardi di "A Manca pro s'Indipendentzia" (che siamo certi da liberi argomenterebbero meglio la propria estraneità agli "atti dimostrativi" loro ascritti), ai quali noi indipendentisti siciliani rinnoviamo la nostra solidarietà e vicinanza.

Si rende, quindi, sempre più urgente, ad opinione del Movimento per l'Indipendenza della Sicilia, un radicale cambiamento tanto della classe politica, che possa essere matura, responsabile e votata alla soluzione definitiva dei problemi, e che questa classe politica possa svilupparsi in Sicilia per la Sicilia ad opera di siciliani, anche nell'ottica del profondo cambiamento istituzionale che proponiamo senza timori: la rinascita del sovrano Stato Siciliano.

Catania, 30 giugnettu 2006

A cura dell'Ufficio Stampa, Comunicazione e Propaganda del M.I.S.


Movimento per l'Indipendenza della Sicilia

Sede Nazionale: Corso Italia, 289 - RIPOSTO (CT)

Tel. (+39) 095 934025 - (+39) 095 953464
(+39) 178 6012222
Fax (+39) 178 2211303
Mobile (+39) 3496933580

Sede S.Venerina: Via Giovanni Mangano, 17
Sede Belpasso: Via Lorenzo Bufali, 2
Tel. (+39) 3687817769

Internet: www.siciliaindipendente.org
(with multi-language translation)

E-mail: mis1943@gmail.com

Skype id: nicheja

«Noi vogliamo difendere e diffondere un’idea della cui santità e giustizia siamo profondamente convinti e che fatalmente ed ineluttabilmente trionferà».

Andrea Finocchiaro Aprile, 1944

sabato 29 luglio 2006

Hotel Garni Renania: la tua vacanza al mare a Bibione.

29.07.2006 – Bibione – San Michele al Tagliamento - (VE)


Situato a due passi dal mare Adriatico, immerso nel soleggiato ambiente della zona balneare di Bibione, in posizione centrale rispetto a molte località di interesse culturale, l'Hotel Garni Renania offre ai propri ospiti la possibilità di trascorrere una vacanza all'insegna del relax, coccolati dal tepore sole e dalla genuinità del mare.

La struttura è costituita da 40 camere, tutte dotate di servizi privati, bagno con doccia, televisore, telefono, e sono raggiungibili anche con ascensore. Viene fornita una ricca colazione a buffet, comprensiva di cibi dolci e salati, ed il bar dell'Hotel si rivela punto di incontro e di relax.
L'albergo dispone di una spiaggia riservata, attrezzata con ombrelloni, lettini e cabine spogliatoio , nonché di un ampia area verde per poter trascorrere qualche ora rilassante. Le serate a Bibione si trascorrono all'insegna del divertimento per giovani e famiglie, grazie all'animazione in spiaggia e con i divertimenti della località.

“Attraverso una accurata selezione delle parole-chiave abbiamo posizionato il sito http://www.hotelrenania.it nei primi posti dei risultati dei motori di ricerca ed i benefici in termini di accessi e di prenotazioni online si sono visti - spiega Andrea Caminiti direttore marketing di Promozione-Online - tanto che Hotel Garni Renania ha deciso di confermare anche per quest’anno l’investimento nella campagna di search engine marketing”.

LE MOSTRE DI OGGI: 29/7/2006

LE MOSTRE DI OGGI: 29-lug-2006
a cura di
PRESSRELEASE: QUOTIDIANO DI CULTURA CONTEMPORANEA
http://undo.net/pressrelease
Carrara (MS), Tre Sedi
LA CONTEMPORANEITA' DELL'ARTE
dal 29/7/2006 al 24/9/2006
XII Biennale Internazionale di Scultura di Carrara. Le 4 sezioni della mostra: "Alveare", "Pre-dizioni", "Opere dai laboratori" e "Pietro Tacca - un artista, una storia, una citta'", avviano di fatto, in un clima di grande vitalita' e partecipazione, l'apertura del nuovo Museo di Scultura di Carrara. Sono esposte, accanto agli storici gessi di Antonio Canova, opere di artisti contemporanei nel 900 e delle ultime generazioni; a cura di Bruno Cora'.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1151066208
Segnalato da: Cristina Pariset

Casale Marittimo (PI), Vari spazi
STRADE BIANCHE 2006
dal 29/7/2006 al 30/8/2006
Kill The Butterfly. Due giorni di spettacoli, anteprime video, installazioni, performances, progetti site specific. Installazioni ambientali: Eva Marisaldi, Emilio Isgro', Robert Gschwantner... Opere video: Red Sniper Sabrina Mezzaqui, Carlos Garaicoa, Daniele Bacci... Laboratorio di idee: Massimo Bartolini, Roberto Conz, Leone Fronzoni, Elio Grazioli, Paolo Miorandi, Silvia Niccolai, Giulio Panizza, Paolo Paolini...
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1152879105
Segnalato da: Silvia Pichini

Senigallia (AN), Rotonda a Mare
CIRCLE LINE
dal 29/7/2006 al 30/9/2006
Tre progetti collaborativi d'arte contemporanea, a cura di Marcello Smarrelli, che hanno in comune l'idea del gioco di gruppo, sono connessi con il tema del viaggio e del cerchio. 'Ho perso il pallone' vede l'inedita collaborazione di Alessandro Ceresoli, Ettore Favini, Diego Perrone e dell'architetto spagnolo Adela Bravo Sauras. 'Top 100' e' nato nel 2003 dalla collaborazione di 100 curatori e critici d'arte internazionali coinvolti da Davide Bertocchi. 'Scirocca' e' una scultura a piu' mani.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1152876497
Segnalato da: Marcello Smarrelli

Acireale (CT), Galleria Credito Siciliano
SICILIA!
dal 29/7/2006 al 30/8/2006
40 artisti siciliani: dalla generazione "eroica" dell'immediato dopoguerra fino ai giovanissimi, passando per tutto quel periodo "di mezzo", rappresentato dagli anni '70 e '60, in cui gli artisti siciliani hanno cercato una riconoscibilita' internazionale anche attraverso una specie di "diaspora" dalla terra natale. La rassegna e' a cura di Marco Meneguzzo.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1152872575
Segnalato da: Progressi V Art Group

Francavilla al Mare (CH), Due sedi
LABORATORIO ITALIA
dal 29/7/2006 al 3/9/2006
57mo Premio Michetti. In mostra piu' di 300 lavori di oltre 100 artisti. Il percorso e' suddiviso in 3 sezioni: la prima e' una riflessione sulla natura anche nel suo incontro con la scienza, la seconda e' uno studio sulla luce e su come la fotografia diventi un pezzo unico quando e' rielaborata, la terza sezione e' rappresentata da 5 gruppi etno-antropologici. A cura di Philippe Daverio.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1152275500
Segnalato da: Irma Bianchi Comunicazione

Bra (CN), Diverse sedi
VIA DEL SALE
dal 29/7/2006 al 15/10/2006
V edizione. La manifestazione presenta un percorso artistico ma anche geografico, riscrivendo lo snodarsi della strada fra luoghi affascinanti e poco conosciuti. Opere di Giovanni Anselmo, Italo Antico, Franco Biagioni, Piero Fogliati, Giorgio Griffa accanto a Omar Aprile Ronda e il collettivo Cracking Art, Grazia Toderi ed Ester Viapiano. L'iniziativa e' nata nel 2002 da un progetto di Silvana Peira e dello scrittore Nico Orengo.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1152873353
Segnalato da: Las Chicas

Palermo, Complesso Monumentale Montevergini
GIRATO A PALERMO
dal 29/7/2006 al 15/9/2006
Dieci giovani protagonisti della piu' recente scena artistica italiana, danno voce all'anima e al volto di Palermo, raccontando la citta' attraverso opere appositamente realizzate. Sono artisti assai diversi tra loro, in nessun modo legati al capoluogo siciliano. Unico trait d'union, in questo interessante mix di talenti, e' la tecnica utilizzata per tessere le proprie storie: il video.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1152889841
Segnalato da: Helga Marsala

Spoleto (PG), Diverse sedi
VLADIMIR SKODA
dal 29/7/2006 al 29/10/2006
Specchio del tempo. Skoda crea un percorso artistico con cinque grandi installazioni che interessono luoghi e monumenti del centro storico della citta': dal settecentesco Palazzo Collicola alla Casa Romana, dalla basilica paleocristiana di S. Salvatore alla Rocca Albornoziana, fino al suggestivo Ponte delle Torri.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1152869689
Segnalato da: Alessandra Pozzi

Monfalcone (GO), Sala Antiche Mura
FRUZ
dal 29/7/2006 al 3/8/2006
Michele Bazzana, Lorenzo Commisso, Federico Maddalozzo, Dario Moroldo, Stefano Paron, Nicola Toffolini. Presentazione di sei giovani artisti della regione, di recente affermatisi nel panorama nazionale. Ogni artista sara' presente nella Project Room in una determinata data, per un incontro con il pubblico.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1152878507
Segnalato da: Clara Giangaspero

Pietrasanta, Chiostro di San Francesco
VERSO ORIENTE
dal 29/7/2006 al 13/8/2006
Gia' gli antichi dicevano "ex oriente lux", e quest'affermazione e' ancora valida per gli artisti Carla Marchelli, Michele Pardini e Massimiliano Kornmuller che con tecniche poetiche differenti si cimentano nel confronto secolare tra l'artista occidentale e l'Oriente.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1154083508
Segnalato da: Cultura - Comune di Pietrasanta

Locarno, Kunsthalle?
KUNSTHALLE?
dal 29/7/2006 al 30/9/2006
L'evento comprende sei sezioni con 40 artisti di provenienza internazionale distribuite in uno spazio espositivo di circa 1200 mq, una sezione e' dedicata alle pubblicazioni d'arte - Christian Marinotti Edizioni e Luca Sossella Editore - e una zona e' dedicata ai cataloghi relativi ai curatori e agli artisti invitati.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1153817091
Segnalato da: Stefano Pesce

Pietrasanta (LU), Galleria Astuni
MASSIMO KAUFMANN
dal 29/7/2006 al 27/8/2006
24 h e' il titolo del nuovo ciclo di lavori pittorici, 24 tele di piccolo e medio formato: una per ogni ora del giorno. Sui quadri prendono vita cellule di colore, atomi e idee in un interessante recupero dell'astrazione. La sua e' una pittura che si allontana dagli intenti narrativi e didascalici.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1154025613
Segnalato da: Daniela Bonanni

Palermo, Galleria d'architettura Expa
DAVID VECCHIATO
dal 29/7/2006 al 4/9/2006
40 Pop-Collage realizzati da ottobre 2005 a luglio 2006 per Repubblica XL. In mostra le bozze originali. Quelli di Vecchiato sono lavori su carta che mantengono la carica eversiva del collage punk, ma che raccontano short-stories con elementi tipici del fumetto. Nell'ambito di Kals'Art 06.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1152197909
Segnalato da: David Vecchiato

Casina (RE), Castello di Sarzano
TRACCE 06
dal 29/7/2006 al 20/8/2006
La V Biennale per l'Associazione Effetto Notte. Quest'anno l'evento ruotera' attorno al tema della Vertigine e vedra' una molteplicita' di installazioni e performance, happenings e risonanze alla ricerca delle mille forme in cui questa si manifesta. A cura di Francesca Baboni e Stefano Taddei.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1153816278
Segnalato da: Francesca Baboni

Loro Ciuffenna (AR), La Filanda
FULVIO BERNACCHIONI
dal 29/7/2006 al 15/8/2006
Il giornalista e ricercatore si e' mosso cercando di cogliere aspetti insoliti e curiosi, angoli inusuali di una Toscana definita a torto "minore". Certo minore di fama rispetto alle citta' d'arte che circondano la zona, ma non meno ricca di storia, tradizioni e paesaggi che hanno incantato fin dall'antichita'.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1153918061
Segnalato da: Terre Nuove di Toscana

Rapallo (GE), Civico Museo del Merletto al Tombolo
L'ALTA MODA ROMANA FRA ATTRICI E PRINCIPESSE
dal 29/7/2006 al 5/11/2006
L'esposizione trae origine dalla volonta' di presentare ai visitatori del Museo del Merletto e, piu' in generale, ai cittadini e agli ospiti di Rapallo una collezione di abiti storici compresi fra le seconda meta' degli anni Quaranta e la prima meta' degli anni Settanta del secolo appena trascorso.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1153997642
Segnalato da: Paolo Iantorno

Ovada (AL), Sabrina Raffaghello Arte Contemporanea
THEO GALLINO
dal 29/7/2006 al 3/9/2006
Da sempre Gallino usa la fotografia come tramite espressivo privilegiato, adoperandola, pero', in chiave manipolatoria, distante sia dalla tentazione naturalistica che da quella, opposta, di registrazione del reale nella sua accezione documentaria.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1154000743
Segnalato da: Edoardo Di Mauro

Venezia, Libreria Mondadori
PIERGIORGIO BAROLDI
dal 29/7/2006 al 18/8/2006
L'oro dei mosaici veneziani e i lavoratori di Porto Marghera: a metterli insieme all'inizio del Novecento era stata una ipotesi di sviluppo economico, nel terzo millennio e' invece la ricerca figurativa di Baroldi.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1154084658
Segnalato da: Libreria Mondadori

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
A L T R I E V E N T I

- Collettiva Arte Contemporanea, fino al 8/8/06
Oltre ad essere presenti opere dei grandi maestri come Attardi, Pratesi, Schifano e Vespignani saranno visibili anche le opere del pittore informale Alessio Ancillai, le sculture di Isa Biasimi e i dipinti surreali di Antonio Lojudice. Una proposta che e' espressione dei tempi attuali. A cura di M. G. Antonimi.
18-23 sabato e la domenica anche di mattina - Casperia (RI), Ex lavatoio

- I volti del sacro, fino al 27/8/06
La mostra propone diversi artisti che espongono opere di arte religiosa, dalle tradizionali icone dipinte su tavola ad altre opere sempre a carattere religioso. Tomaso Marcolla, Christian Carli, Paolo Conci, Elisabetta Depero, Letizia Gennara, Italo Cipriota etc.
20.00 - 22.30 - Vigo di Ton (TN), Chiesetta di San Vigilio

- Proiezione
Rocco e i suoi fratelli di Luchino Visconti (1960). Ispirato a uno dei racconti di Testori, il film narra la storia di una famiglia di contadini lucani che si trasferisce a Milano negli anni del boom economico e li' si disgrega, nonostante gli sforzi della vecchia madre per tenerla unita.
ore 21.30 - Parma, Palazzo della Pilotta via Verdi (Salone dei Contrafforti)

- Caveau, fino al 30/7/06
Spettacolo nell'ambito del "Cantiere D'Arte Seravezza. La coreografie di Sara Nesti e le musiche di Nicolao Valiensi scoprono nella cava un mondo sospeso di ricordi, di suoni, di movimenti che raccontano storie.
Seravezza (LU), Cava Barghetti

- Cenerentola
La creazione di una nuova, originale versione della piu' famosa delle fiabe viene affidata a Fabrizio Monteverde che ne cura una propria scrittura drammaturgica, ispirata al testo originale dei Fratelli Grimm, utilizzando una selezione di musiche di G.F. Handel. ore 21.30 - Capena (RM), Museo e Zona Archeologica di Lucus Feroniae via Tiberina (km 18. Localita' Scorano)

Le colonne della vita. Insatallazione di Roberto Crivellaro

“LE COLONNE DELLA VITA”

Istallazione Di Roberto Crivellaro


L’associazione Culturale “ La Corte dell’Oca”

con il patrocinio di Comune di Arona-Assessorato al Turismo e Provincia di Novara

in collaborazione con la Proloco,

organizza nel giardino di

Villa Marini , Corso della Repubblica, 40 – Arona No

l’evento “LE COLONNE DELLA VITA”

sculture di Roberto Crivellaro, percussioni di Giorgio Borghini

danze Colombiane a cura di Margot Sosa

Inaugurazione Sabato 12 Agosto alle ore 21


Arona 26 giugno 2006: La Corte dell’Oca presenta l’evento “Le Colonne della Vita”.

Le sculture di Roberto Crivellaro, saranno accompagnata dalle percussioni di Giorgio Borghini e dalla Cumbia, danza popolare caraibica eseguite dal gruppo di Margot Sosa.

Le colonne, simbolicamente rappresentano l’albero della vita: danno soffio vitale all’edificio che sostengono e a tutto quello che esso significa.

Gli psicogrammi sono segni nei quali non si riconoscono e non sono rappresentati né oggetti né simboli, sono slanci, pure energie per esprimere sensazioni di luce o tenebra, vita o morte, amore od odio e anche percezioni più sottili.

Le colonne e gli psicogrammi sono un simbolo della forza generatrice nascente, i segni sovrapposti sembrano dire che la creatività è inesauribile e proviene dal profondo del cosmo.

Nell’antichità, la colonna della vita era considerata materializzazione della misteriosa forza vitale, tramite tra il non-essere e l’essere.

Giorgio Borghini coinvolgerà i bambini che curiosando tra gli strumenti a percussione, facendo esperienza pratica delle diverse possibilità timbriche, percorrono una narrazione che va dalle origini dell’universo fino al formarsi delle prime civiltà umane: suoni “simbolo”, suoni evocativi, suoni imitativi, suoni arcaici, suoni caratterizzati da valenze affettive e culturali. La performance con i bambini è prevista per le ore 21,30

A seguire Margot Sosa ed il suo gruppo coinvolgerà tutti nella Cumbia

La Corte dell’Oca

La Corte dell'Oca è un'associazione culturale che propone un modello diverso d’incontro tra gli artisti e tutti coloro che amano il mondo dell'arte, un cenacolo dove espressioni artistiche diverse possono confrontarsi e crescere, per dar vita a forme espressive uniche e originali.

Nella sede, ospitata nell’atelier di Roberto Crivellaro, convergono artisti che trovano un ambiente favorevole allo scambio di idee, al lavoro creativo, alla conversazione e gli strumenti e le competenze per la realizzazione d’incisioni, libri d’artista ed ex libris.

La Corte dell’Oca si trova nel centro storico di Arona,(No) via Pertossi,27.

www.lacortedelloca.it - cortedelloca@alice.it


Ufficio stampa: M&CM Marketing & Communication Management Partner in Eurocom Worldwide

Contatto: Adele Pastore cell. 335. 73 12 047 email - a.pastore@mecm.it

venerdì 28 luglio 2006

PALIO DI AVOLA (SR), PREFETTURA E COMITATO SICUREZZA PUBBLICA DECIDONO LO STOP ALLE CORSE DEI CAVALLI


ON. AZZOLINI (FI): “GRANDE SODDISFAZIONE PER LA DECISONE DEL PREFETTO”; LAV: “OTTIMA E RESPONSABILE DECISONE, ORA IL BANDO VA ESTESO A TUTTE LE CORSE DI CAVALLI DELLA PROVINCIA COME AVVIENE NEL RESTO DELLA SICILIA.IL COMUNE DI AVOLA NON ALIMENTI LE POLEMICHE”.


Una decisione ottima e di grande responsabilità che finalmente riafferma la presenza dello Stato in contesti spesso lontani dalla legalità”. Così la LAV giudica il provvedimento col quale ieri il Prefetto di Siracusa, Benedetto Basile, ha disposto il divieto di svolgimento del palio di Avola, in programma la prossima settimana. Secondo gli accertamenti svolti dalla Prefettura e dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, infatti, le corse paesane di cavalli sono “occasioni di incontro per soggetti che gravitano nell’ambiente della malavita comune e organizzata e incentiva situazioni illegali, quali la diffusa pratica del doping e le scommesse clandestine”.

La decisione del Prefetto conferma in pieno quanto denunciato dalla LAV circa le infiltrazioni della criminalità nelle corse di cavalli nei palii dell’area ibleadichiara Ciro Troiano, responsabile nazionale dell’Osservatorio Zoomafia della LAV -. Dopo lo scandalo doping del palio di Floridia e la morte di un cavallo, l’intervento del Prefetto è stato essenziale anche per stroncare i noti interessi della zoomafia sulle scommesse clandestine, importante canale di autofinanziamento del crimine organizzato. Una singola corsa, infatti, può fruttare oltre 50.000 euro ed è impensabile che tale movimentazione di soldi possa sfuggire alla bramosia delle organizzazioni criminali ed al loro rigido controllo del territorio. L’accertata presenza nell’ambito dei palii paesani di elementi malavitosi – prosegue Troiano - è una pericolosa e grave realtà che deve essere contrastata con fermezza. Per questo auspichiamo che le Autorità di pubblica sicurezza di Siracusa continuino su questa strada e, come già accade nelle province di Palermo, Caltanissetta ed Agrigento, si giunga presto al bando in tutta la provincia di qualsiasi corsa di cavalli o palio, sia per motivi di ordine pubblico sia per tutelare il benessere degli animali, costretti a correre sulle strade asfaltate o altri percorsi inadatti ed a subire maltrattamenti ed abusi di ogni sorta”.

Plauso e vivo apprezzamento per lo stop delle corse è stato espresso anche dall’on. Claudio Azzolini (Forza Italia) che, nei giorni scorsi, assieme ad altri sette parlamentari di entrambi gli schieramenti, aveva sollecitato in tal senso il Prefetto. “Grande soddisfazione - dichiara il deputato - per la decisone del Prefetto. Si tratta di un risultato conseguito grazie alla determinazione con cui abbiamo affrontato il problema in maniera non episodica. Il caso di Avola, infatti, è un'emergenza ma la politica deve evitare che si ripropongano situazioni non compatibili con il benessere degli animali e la sicurezza. La legge contro i maltrattamenti n.189 del 2004, d’altronde, mette in chiaro le responsabilità non solo di chi organizza simili palii ma anche di chi li consente”.

Proprio per questo la LAV ritiene che l’Amministrazione comunale di Avola, invece di alimentare ulteriormente le già troppo accese polemiche di questi giorni contro la scelta prefettizia, dovrebbe garantire la massima collaborazione istituzionale affinché fenomeni illeciti, pratiche contrarie alla tutela animale e retaggi culturali ormai inaccettabili siano definitivamente cancellati a tutela degli interessi della stessa comunità locale.

28.07.2006

--------------------------------------------------------------------------
Ufficio Stampa LAV Sicilia: 178.2256188 - web http://www.lavpalermo.it/
Ufficio Stampa LAV Nazionale: 06.4461325 - web http://www.lav.it/

VMware organizza VMworld 2006

Appuntamento a Los Angeles, dal 7 al 9 novembre 2006.

Milano, 28 luglio 2006 - VMware, azienda leader nel software per la virtualizzazione dei sistemi, organizza presso il Convention Center di Los Angeles, VMworld 2006, l’appuntamento sul tema della virtualizzazione più atteso da professionisti dell’IT, sviluppatori e manager.
I temi principali dell’evento riguarderanno la massimizzazione del ROI attraverso la realizzazione di un’impresa virtuale, la presentazione delle ultime novità in ambito di ricerca e tecnologie di virtualizzazione e la trasmissione, da parte dei massimi esperti nel settore, della conoscenza per la reale trasformazione del business.
L’agenda dell’evento che durerà tre giorni, dal 7 al 9 novembre 2006, presenta una serie di conferenze principali, oltre 100 sessioni di approfondimento su 6 differenti temi e la possibilità di affiancare i professionisti, gli esperti, i clienti e i partner di VMware in attività di laboratorio.
Il giorno precedente l’evento - il 6 novembre - sarà interamente dedicato ai partner di VMware che avranno la possibilità di essere aggiornati sui trend di mercato, sulle tecnologie VMware, sulle iniziative di marketing e sui programmi a loro dedicati.
Informazioni più dettagliate sulla conferenza e sul programma delle iniziative sono disponibili sul sito: www.vmware.com/vmworld
---Sandro ButiAxicom Italia SrlT: +39 02 7526111F: +39 02 75261130www.axicom.it

Valter: bigiotteria ed accessori moda.

28.07.2006 – Malcontenta (VE)


Nel vasto panorama della bigiotteria e del abbigliamento, arricchire la propria immagine ed i propri capi con bigiotteria ed accessori moda è pratica diffusa da sempre, ed oggi rivalutata molto dalla moda attuale.
Questi ornamenti consentono di dare creatività e classe alla persona, personalizzando la propria immagine a seconda delle più diverse espressioni di moda, personali e/o di tendenza.

Valter s.r.l opera da oltre un secolo nel settore, ed ha acquisito nel tempo una lunga esperienza e tradizione; grazie ad una costante opera di ricerca nei campo del design e dei materiali, l'azienda ha continuamente arricchito la propria gamma, disponendo ad oggi di un ampia vetrina di prodotti, una parte di essi apprezzabili ed eventualmente acquistabili direttamente nel sito internet di Valter, www.valter.it.

“Attraverso una accurata selezione delle parole-chiave abbiamo posizionato il sito http://www.valter.it nei primi posti dei risultati dei motori di ricerca ed i benefici in termini di accessi e di acquisti online si sono visti - spiega Andrea Caminiti direttore marketing di Promozione-Online, www.promozione-online.it - tanto che Valter ha deciso di confermare anche per quest’anno l’investimento nella campagna di search engine marketing”.


Ufficio stampa Promozione Online

Le pillole del Corriere del Web.it

La vita non potrebbe continuare
se non si gettasse il passato
nel passato,
liberando il presente
dal suo peso.

(P. Tillich)

Roma Voglia di Cinema

Un municipio - un'arena: scende in campo la voglia di cinema

Data inizio
17 Giugno 2006
Data fine
03 Settembre 2006


Il grande cinema torna all'aperto ed ecco allestiti i maxi-schermi in tutta la capitale per proiettare i successi relativi all'attuale anno cinematografico e ai grandi capolavori del passato proponendo anche speciali anteprime. Ci saranno tutti, o quasi, dai film italianissimi come quelli di Carlo Verdone ne "Il mio miglior nemico", di Leonardo Pieraccioni con "Ti amo in tutte le lingue del mondo", o di Roberto Benigni con "La tigre e la neve", fino a quelli stranieri tra cui ricordiamo "Volver", "Inside Man", "Oliver Twist", "Orgoglio e pregiudizio". I film sono vari e tanti così come le manifestazioni: Con "Un municipio - un'arena" ed un biglietto intero da € 5 (ridotto € 4) si partecipa alla manifestazione che prevale tra gli spazi della città universitaria, a via Fonteiana in Monteverde, sotto le stelle nei pressi dei Castelli Romani, fino ad arrivare nel quartiere tuscolano, per includere anche la zona della Garbatella. - Sapienza Cinema (17 giugno - 3 settembre). Una rassegna dedicata agli studenti - Arena di Monteverde (21 giugno - 3 settembre). Alla III edizione una rassegna tra classici d'autore e successi recenti - Arena Morena (27 giugno - 31 agosto). Il cinema di qualità sotto le stelle - Arena di Garbatella (30 giugno - 3 settembre). Alla IV edizione in piazza i grandi classici e film recenti - Cinemunix (5 luglio - 3 settembre). Il meglio della stagione cinematografica. Gratuitamente c'è l'ingresso per "Passeggiate romane" che fino al 28 luglio rende omaggio a Rossellini proiettando suoi film o comunque pellicole in grado di confrontarsi con i materiali creativi del grande regista romano.
Commento
Con "Massenzio" pagando € 5 si è letteralmente protagonisti del cinema indipendente entro il 30 luglio. All'"Isola del Cinema", che si tiene nella suggestiva location dell'Isola Tiberina, come ogni estate, nuovi successi cinematografici si intrecciano a capolavori del cinema italiano passato. Luminose e coinvolgenti le "Notti di Cinema" a Piazza Vittorio con l'opportunità di vedere anche le anteprime dei film protagonisti della prossima stagione al cinema oltre ad incontrare attori e registi. "Cinema in Famiglia" a Villa Lais per riflettere su tematiche riguardanti il dialogo fra genitori e figli e, più in generale, sui rapporti interpersonali e sul senso del nostro vivere. Comodi all'"Arena La Palma" pagando € 4 (ridotto € 3) per vedere i film di successo e quelli in anteprima della prossima stagione cinematografica. Posti diversi della città eterna in cui potersi ritrovare come pubblico per stars, hollywodiane o nostrane, sotto altre stars, quelle del cielo romano, una delle tante iniziative della "Estate Romana"...un evento lungo una stagione.

Animali Persi e Ritrovati - Vacanze da Cani e Non Solo!


Animali Persi e Ritrovati:
aiutiamo coloro che si sono smarriti a ritrovare l’altra metà, umana o animale che sia
Modena, 28 luglio 2006 - E' tempo di vacanze e di rispolverare istruzioni utili per affrontare le ferie in modo tale da garantire che siano tali per tutta la famiglia, beniamini animali inclusi!
Grazie alla collaborazione di quattro quotidiani on-line dell'Emilia Romagna che hanno molto gentilmente concesso uno spazio ad Animali Persi e Ritrovati, i consigli pratici su come affrontare le vacanze con o senza animali a seguito sono proposti non solo nella debita sezione del sito di APER ma anche su:
In controtendenza alla stagione degli abbandoni, i due esaustivi articoli spiegano alla maggioranza degli Italiani che hanno oramai uno o piu' pet a seguito, come affrontare serenamente le vacanze, limitando i disagi ed evitando le brutte sorprese. Una delle ultime case history a tema si e', infatti, conclusa fortunatamente proprio nelle ultime ore: Luglio, un gatto affidato un mese fa ad una pensione per animali in zona di Imola e perso dai gestori della pensione poche ore dopo il suo arrivo, e' stato ritrovato solo oggi, dopo incessanti ricerche da parte della Famiglia e, fortunatamente, vivo.

In occasione della graditissima disponibilita' offerta da parte delle quattro testate, Animali Persi e Ritrovati coglie l'occasione per ringraziare non solo tutti i propri contatti giornalistici per la ottima collaborazione ma invita ad inviare alla redazione di APER gli articoli pubblicati sull'Associazione. Il materiale redazionale verra' infatti non solo pubblicato nella sezione Sponsor & Media ma anche inviato, d'ora in poi, alle migliaia di iscritti sull'intero territorio nazionale.

Scrivete e scriveremo su di Voi!
Con gli auguri di buone ferie, APER continua, come sempre, ad offrire il proprio servizio anche durante il periodo delle vacanze e ricorda di evitare quei fuochi d'artificio rumorosi che solitamente allietano le feste estive.
Se proprio fuochi devono essere, che brillino in silenzio, per evitare al massimo una inutile angoscia agli animali.
Buone vacanze a tutti!
Il Team di Animali Persi e Ritrovati
Animali Persi e Ritrovati
Rua Pioppa, 44
41100 Modena - Italia
Tel.: +39.059.243365
Fax: +39.059.4394714
Cell.: +39.347.4837262
info@animalipersieritrovati.org
www.animalipersieritrovati.org
www.aper.info

PER I VINI BOTTER UN PACKAGING DAL VOLTO UMANO


28/07/2006 Fossalta di Piave (VE), 20 luglio 2006 – Annalisa Botter, Responsabile Sistema Qualità, ha scelto il pinot grigio Chardonnay. Alessandro Botter, Coordinatore del team enologico, compare sul Sangiovese, mentre il Nero D’Avola ospita la caricatura di Luca Botter, Export Manager.
Non è soltanto questione di gusto, è piuttosto una strategia di marketing che fidelizza il cliente sulla base dello stretto legame costruito dalla casa vinicola Botter fin dal 1928, anno della fondazione.
Facendo propria una tendenza già affermata soprattutto all’estero, che vede l’utilizzo dei contenitori in poliaccoppiato come strumenti di comunicazione, Botter ha trovato quindi una soluzione del tutto innovativa per promuovere i suoi prodotti, facendo focus sul valore aggiunto dell’impegno del team, che è alla base del mondo Botter.
I vini “personalizzati” sono tre dei vini biologici che vengono esportati in Canada, paese molto favorevole a tutto ciò che è biologico.
Proprio coerentemente con il biologico, nasce la scelta del contenitore Tetra Pak, riciclabile e fatto da materie prime rinnovabili. La scelta del Tetra Prisma Aseptic è legata anche all'estetica della confezione, che ben si sposa con la scelta grafica di Botter, alla sua forma e alla sua grande maneggiabilità. Tutto questo e’ in linea con una precisa strategia di mercato: differenziarsi in maniera accattivante.
Tetra Pak ha accolto con entusiasmo la richiesta della casa vinicola veneta di personalizzare i cartoni Tetra Prisma® Aseptic, che ben si prestano ad una interpretazione unica e speciale dei prodotti. Senza dimenticare il tema fondamentale per Tetra Pak, quello della protezione. Infatti, per i prodotti asettici - che possono essere conservati per lungo tempo a temperatura ambiente - il poliaccoppiato è composto da 75% di carta, 20% di polietilene e 5% di alluminio. La carta, materia prima rinnovabile tratta da foreste appositamente coltivate (per ogni albero tagliato ne vengono ripiantati quattro), conferisce forza e rigidità.
Il polietilene trattiene i liquidi e crea una barriera contro i microrganismi. L’alluminio garantisce la più efficace protezione contro aria, luce e agenti esterni proteggendo al meglio l’alimento contenuto.. per maggiori informazioni visitate il sito www.vinibotter.it

Miss Sasch Modella domani Campania 2006

Annabella Pomo è Miss Sasch Modella Domani Campania 2006 e sarà la rappresentante della nostra regione alle semifinali nazionali del concorso Miss Italia che, assieme alle altre nove titolate campane, concorrerà a Iesolo per ottenere un pass alle finali di Salsomaggiore Terme. La serata si è svolta a Pontecagnano, nel locale “Isla Bonita”, in uno scenario molto suggestivo a pochi passi dal mare, al momento dell’elezione, fuochi d’artificio sulla spiaggia hanno completato la scenografia e per una sera il locale è diventato il più bello d’Italia. Mattatore della serata è stato Erennio De Vita che, con la sua simpatia, è riuscito come al solito a far passare la tensione alle 45 concorrenti che gareggiavano per il titolo. Mena Noschese, titolare della fascia di Miss Sasch Modella Domani Campania 2005, ha affiancato Erennio nella conduzione non nascondendo la sua emozione di dover cedere la fascia. La giuria, Presieduta dall’ingegnere Aniello Maggese, era così composta : gli imprenditori Giuseppe Fiore, Antonio Falivene, Giuseppe Giglio e Salvatore Nasta, Maria Carla Ciancio, Speaker, Gabriele Giannattasio, maestro di ballo, Vincenzo Galderisi, fisioterapista, Giuliana Nicotra, igienista dentale, Renato Nicotra, pensionato, Carmine Paco, agente immobiliare, ed i giornalisti Teodoro Maffia e Francesco Celento. Sul palco non sono mancati momenti di spettacolo ed intrattenimento, Axia ha cantato un brano di James Brown “I feel good”, Lello Carrella, stilista con una tecnica particolare definita “turbo moda”, ha creato abiti in pochi minuti su modelle con tagli di stoffa e spilli, Enzo Guariglia, si è esibito cantando pezzi di diversi brani. Le ragazze hanno ricevuto anche una sorpresa ovvero la presenza di Ciro Olivieri, centrocampista del Cervia cha ha partecipato al reality di Italia Uno “Campioni”, inoltre Valentina Lamberti, Miss 3 Campania 2005 ha portato alle ragazze il suo supporto ed il suo augurio. Le acconciature delle ragazze sono state curate dal Team Wella “Dimensione Donna” di Antonio De Santis. Miss Sasch Modella Domani 2006 è Annabella Pomo, nata a Napoli ma vive a Casoria, ha 17 anni, pesa 53 kg ed indossa la taglia 42, frequenta il quinto liceo scientifico e spera in futuro di fare la fotomodella. Ha un hobby per la danza, il suo colore è il turchese ed Eros Ramazzotti il suo cantante preferito. Adora la pizza odia i latticini. La vincitrice ha detto che ha partecipato a Miss Italia perché ha sempre rappresentato un grande sogno per lei e che, ora spera, si realizzi. Al secondo posto si è classificata Miss Bellezza Rocchetta, Stefania Morabito, 18 anni di Napoli, ha occhi e capelli castani, è alta 169 cm e pesa 50 Kg. Studentessa attualmente spera di diventare attrice. Terzo posto con la fascia di Miss Wella 3a classificata per la ventunenne Claudia Mercurio, di Napoli, capelli castani, occhi scuri, alta 173 cm e pesa 53 Kg. Al quarto posto si è classificata Miss Lei Card Agos, Raffaella Modugno, di Ariano Irpino, 18 anni, pesa 62 Kg alt 181 cm. occhi e capelli castani. Quinto posto e fascia di Miss Cotonella per Anna Bassano, di Cava dei Tirreni, 19 anni, occhi verdi capelli biondi, pesa 51 kg ed è alta 173 cm.

ICT: oltre 2,6 milioni di firme digitali distribuite in Italia



I risultati del monitoraggio del Cnipa sui 18 certificatori accreditati pubblicati in un Bollettino

Roma, 28 lug. 2006 – La stilografica va in soffitta e per firmare dal proprio ufficio documenti non solo con la pubblica amministrazione ma anche tra privati si fa sempre più ricorso alla firma digitale, che evita spostamenti per sottoscrivere contratti e lettere. Sono infatti oltre 2,6 milioni le card elettroniche con la firma digitale in circolazione in Italia, ponendo così il nostro Paese all’avanguardia nell’uso legale della firma digitale, essendo il primo Stato dell’UE ad avere attribuito piena validità giuridica ai documenti elettronici. Di questo quantitativo il 75% è stato rilasciato ad imprenditori ed la parte restante a professionisti e alla Pubblica Amministrazione.
Solo l’anno scorso sono stati più di 35 milioni i documenti firmati e trasmessi in modo digitale. Sono inoltre 18 i certificatori accreditati attivi, inseriti in apposito elenco pubblico, consultabile tele-maticamente, predisposto, tenuto ed aggiornato dal CNIPA, il Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione. Tra questi oltre allo stesso CNIPA, ci sono anche Infocamere, Po-ste Italiane, il Consiglio Nazionale del Notariato e quello Forense, il Comando Trasmissioni e Informazioni dell’Esercito, la SOGEI, diverse banche. Secondo l’Unioncamere, solo nei rapporti con il Registro delle Imprese le aziende hanno risparmia-to annualmente oltre 260 milioni di euro grazie all’uso della firma digitale. Per assecondare questo processo e adempiere ai propri compiti di vigilanza e controllo sull’attività dei certificatori qualificati ed accreditati, il CNIPA ha avviato una intensa attività ispettiva, con centinaia di contatti e di interventi, i cui risultati sono condensati in un apposito Bollettino, di cui è appe-na uscito il primo numero (http://www.cnipa.gov.it/). Tra le anomalie, ad esempio, emerge la presenza dell’attribuzione non legale della funzione di certificatore; l’erronea versione di software per il rinnovo dei certificati nella smart card; la non corretta appostazione o diffusione di informazioni inesatte o ambigue. Il Bollettino mette in evidenza, poi, la decina di interventi volti alla verifica della conformità dei documenti sottoscritti alle norme sulla interoperabilità relative al riconoscimento e all’accertamento del documento informatico. In tale senso è stata sottolineata l’attività di collaborazione, nei casi dubbi, con il Garante per la protezione dei dati personali per la verifica delle notifiche sottoscritte digitalmente. Entro novembre il CNIPA conta di predisporre le “Linee guida per la vigilanza sui certificatori qualificati”, con le modalità operative della vigilanza. La firma digitale costituisce uno dei cardini del processo di e-Government. Per quanto riguarda la Pubblica Amministrazione, l’obiettivo, abilitante allo sviluppo dei servizi on-line, si sviluppa su tre principali linee di intervento: la diffusione della firma digitale all’interno delle amministrazioni, con distribuzione a dirigenti e funzionari con potere di firma, e relativa formazione; l’intervento su applicazioni e servizi, per renderli accessibili in sicurezza tramite la firma digitale; iniziative specifiche di stimolo all’utilizzo della firma da parte di gruppi specifici di utenti esterni all’amministrazione. Nell'ambito delle attività come certificatore, sono circa 50 le amministrazioni coinvolte.

Testo disponibile nel sito: www.cnipa.gov.it

Biogem: quando la scienza procede al contrario


Biogem: quando la scienza procede al contrario



L’inaugurazione dell’Istituto G. Salvatore della Biogem, che vede l’alleanza fra CNR, Stazione Zoologica A. Dohrn di Napoli, Università Federico II di Napoli ed enti locali, dà corpo a tutte le vecchie preoccupazioni manifestate dal nostro Comitato nel 2001 quando si iniziò a parlare del progetto.

Fu appunto nel 2001, durante una conferenza stampa alla Stazione Zoologica di Napoli che tentammo di opporci alla consegna della prestigiosa Stazione nelle mani delle aziende biotech. Volevamo impedire che essa, anziché continuare nella direzione di una ricerca mirata al progresso ed al benessere umano, finisse col servire interessi privati delle industrie biotech.
Le nostre preoccupazioni, in questi anni in cui il progetto è andato silenziosamente avanti, si sono tutte concretizzate:

  • La ricerca genetica prosegue a braccetto con i brevetti sulla vita e la creazione di presunti “modelli da laboratorio” per l’uomo, andando in una direzione sulla quale perfino l’OMS ha messo una moratoria (la moratoria sugli xenotrapianti: per i gravi rischi che ad essi sono associati)
  • La ricerca medica verrà fatta con sperimentazione su animali (sono stati allestiti stabulari per 50 mila organismi murini) malgrado il mondo scientifico ne abbia fatto recentemente crollare la credibilità ed abbia promosso appelli per un rinnovamento totale della ricerca medica e tossicologica.

Il Comitato Scientifico EQUIVITA chiede al Governo Prodi di intervenire affinché la ricerca genetica, che deve esistere, vada nella direzione giusta (ad esempio quella della Tossicogenomica) ed affinché gli stabulari vengano riconvertiti in laboratori di tecnologie avanzate, che in altre parti del mondo si vanno già rapidamente diffondendo, che escludono il modello animale per l’uomo, e che sole potranno aiutare - con la prevenzione e la tutela dell’ambiente - un miglioramento della salute umana.

Il Comitato Scientifico EQUIVITA chiede al Governo Prodi di tenere fede al suo impegno formulato alla pagina 153 del Programma di coalizione, che recita:
“(…) in linea con la normativa comunitaria e alla luce dei più recenti studi scientifici in materia, occorre promuovere e favorire la ricerca effettuata con metodi alternativi all’utilizzo di animali e progressivamente abolire la ricerca e la sperimentazione che ne faccia uso”.


Comitato Scientifico EQUIVITA
Tel. +39.06.3220720, +39.335.8444949
email: equivita@equivita.it, www.equivita.org

Per leggere i nostri comunicati:
www.equivita.it/comunicatistampa.htm /comunicatistampa.htm

Già disponibile il telefono Wi-Fi per Skype di SMC

SMC Networks è tra le prime aziende a commercializzare un telefono Wi-Fi certificato per Skype. Il modello SMCWSK100 consente di telefonare su Internet a costi contenuti, con tutti i vantaggi del wireless e senza necessità di accendere il PC

Milano, 28 luglio 2006 - SMC Networks (www.smc.com), azienda leader nella produzione e commercializzazione di soluzioni di networking, annuncia la disponibilità del suo primo telefono wireless per Skype. Il nuovo telefono Wi-Fi (SMCWSKP100) consente agli utenti Skype di telefonare gratuitamente verso altri utenti Skype in tutto il mondo senza necessità di un PC, e permette di comunicare a costi contenuti verso telefoni fissi e cellulari grazie all’uso di SkypeOut.

SMC Networks rende immediatamente disponibile sul mercato europeo la versione in lingua inglese del telefono, che sarà seguita a breve da versioni in francese, tedesco, portoghese, italiano e spagnolo.

“Siamo lieti di annunciare il lancio di questo telefono Wi-Fi che utilizza il software Skype per la telefonia su Internet, già scelto da più di 100 milioni di utenti al mondo”, ha detto Wolfgang Scherer, European Product Manager di SMC Networks. “ Il Wi-Fi Phone per Skype di SMC è stato realizzato specificatamente per il mercato europeo ed è in assoluto uno dei primi telefoni Wi-Fi certificati Skype ad essere disponibile sul canale commerciale”.

Grazie alla batteria agli ioni di litio in dotazione, il Wi-Fi Phone per Skipe di SMC offre un’autonomia di 3 ore di conversazione e 30 ore in standby e può essere ricaricato tramite una porta USB o un comune caricabatterie.

Con il nuovo Wi-Fi Phone per Skype di SMC, gli utenti saranno in grado di sfruttare la grande flessibilità per connettersi tramite Skype, attraverso una qualsiasi connessione Wi-Fi che non richieda un’autenticazione via browser sullo lo standard 802.11. Con questo Wi-Fi Phone è possibile accedere semplicemente e velocemente al proprio account ed alla propria lista di contatti Skype, come pure registrare un nuovo account Skype. Il nuovo Wi-Fi Phone di SMC ha già ricevuto un premio per il design – il “2006 iF Product Design Award” – dopo essere stato presentato al CeBIT nel marzo 2006.

“Siamo già pronti a distribuire il nuovo telefono ai nostri partner, e ci aspettiamo una richiesta molto elevata per un prodotto realmente all’avanguardia. Si tratta di un grande passo avanti nella telefonia via Internet, che consente di fatto agli utenti di chiamare gratuitamente da casa, dall’ufficio e da dove essi desiderano”, ha aggiunto Scherer.
“Il nuovo telefono SMC consente elevata flessibilità e mobilità agli utenti, sfruttando le sempre più diffuse aree wireless gratuite che supportano un’autenticazione senza browser, come ad esempio università, uffici, aeroporti e hotel, ma anche gli hotspot pubblici che sempre più spesso vengono resi disponibili in città d’affari e località turistiche”, ha poi concluso Scherer.

Il nuovo Wi-Fi Phone per Skype di SMC è immediatamente disponibile al prezzo indicativo di 189 Euro più Iva. Ulteriori informazioni sul nuovo Wi-Fi Phone di SMC sono disponibili sul sito: www.wifiphone24.com, mentre informazioni su SMC e sull’intera gamma di prodotti dell’azienda sono disponibili su www.smc.com.


SMC Networks
SMC Networks gioca un ruolo di primo piano nella fornitura di dispositivi hardware per reti locali e connettività broadband. SMC Networks dispone di risorse tecniche e di rapporti strategici per fornire al mercato un vasto ventaglio di soluzioni di networking in continua evoluzione, ideali per aziende di svariate dimensioni e settori. La gamma comprende soluzioni Gigabit e Fast Ethernet Switching, Wireless networking, Broadband e Schede di rete tradizionali. SMC Networks fornisce soluzioni ideali per le piccole e medie imprese e per la casa. SMC Networks distribuisce le proprie soluzioni di rete attraverso una struttura di distributori autorizzati e partner VAR. Ulteriori informazioni su www.smc.com.

ON-LINE TELEFONI CELLULARI: IL MONDO DELLA TELEFONIA MOBILE, SITO DI INFORMAZIONE SUL MONDO DEI CELLULARI


ON-LINE TELEFONI CELLULARI: IL MONDO DELLA TELEFONIA MOBILE, SITO DI INFORMAZIONE SUL MONDO DEI CELLULARI

Nuovo sito di Informazione sul Mondo dei Cellulari.


28/07/2006 - "Telefoni Cellulari: il Mondo della Telefonia Mobile " è da oggi on-line all'URL:
http://xoomer.alice.it/telefoni-cellulari/


Il sito Telefoni Cellulari parla della storia dei Telefonini dagli anni 90 ad oggi, della loro evoluzione, di prezzi e offerte.

Visitando il sito
http://xoomer.alice.it/telefoni-cellulari/

potrete trovare il vostro Telefono Cellulare ideale, quello che fa per Voi !

Il sito, in piena evoluzione, punta ad un amplimento dei contatti e dei contenuti, essendo appena nato è pronto ad apprendere ed a svilupparsi al meglio.

Aspettiamo tutti, quindi, sul sito "Telefoni Cellulari: il Mondo della Telefonia Mobile".


Link: Telefoni Cellulari

FANTATORNEI.COM, RIPRENDE IL FANTAVOLLEY


Con l'avvio della stagione 2006/2007 del campionato italiano di A1 di volley ripartono anche i fantatornei legati al volley da giocare via web.

28/07/2006 - In vista dell'avvio della stagione 2006/2007 del campionato italiano di A1 di pallavolo riprende la fantapallavolo di Fantatornei.com, giunta quest'anno alla settima edizione.
Lo scopo del gioco è cercare di vincere le classifica di giornata e quella finale del campionato, schierando per ogni giornata di gioco la miglior formazione. Le regole sono simili a quelle del fantacalcio, ogni giocatore registrato sul sito http://www.fantatornei.com riceve 250 crediti che spende per creare una squadra composta da 12 giocatori: 1 palleggiatore, 2 centrali, 2 schiacciatori, 1 opposto, 1 libero e 5 riserve.

Così attrezzata, la fantaformazione riceve, per ogni giornata a cui partecipa, un punteggio attribuito in base alle reali prestazioni sportive dei giocatori quali punti fatti, aces fatti, muri vincenti, ricezioni perfette, errori in battuta attacchi errati, ricezioni errate, muri subiti, etc…

I fantagiochi realizzati da Fantatornei.com e legati al volley sono 2: il torneo CLASSICO e quello a LEGA. Il primo è una sfida tutti contro tutti, dove vince chi ottiene il punteggio più alto mentre il secondo è un gioco a scontri diretti, dove ogni utente partecipa ad un girone composto da 6-8 o 10 squadre.

Brescia, 28 luglio 2006

Link: Fantatornei.com: fantavolley 2006/2007

Premio Giornalistico Nazionale "Natale Ucsi 2006"

La sezione di Verona dell’Unione Cattolica Stampa Italiana (UCSI), promuove la XIII edizione del concorso riservato ai giornalisti e reporter della carta stampata e della televisione

L’Unione Cattolica Stampa Italiana (UCSI) lancia la XIII edizione del “Premio Giornalistico Natale UCSI” che premia anche quest’anno giornalisti e reporter della carta stampata e della televisione che hanno saputo esprimere con la loro professione un serio impegno per la solidarietà, l’integrazione sociale, la convivenza civile, la fratellanza e l’attenzione verso il prossimo e la difesa dei diritti e della dignità umana.
Il “Premio Natale UCSI”, con il sostegno della Società Cattolica di Assicurazione, del Banco Popolare di Verona e Novara e del Gruppo Editoriale Athesis, il patrocinio della Conferenza Episcopale del Triveneto e dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto e in collaborazione con Fondazione Toniolo e Provincia di Verona, intende premiare con una scultura in argento del maestro Alberto Zucchetta e 1.500 €, il migliore articolo pubblicato su quotidiani e/o periodici e il migliore servizio TG e/o reportage televisivo sui temi del concorso.
Vengono banditi inoltre i seguenti riconoscimenti
- Targa Athesis del Gruppo Editoriale “Athesis” per il miglior servizio sui temi del concorso realizzato da un collaboratore con età inferiore a 30 anni.
- Premio speciale “Giornalisti & Società: la professione giornalistica al servizio dell’uomo” della Conferenza Episcopale del Triveneto, con “bonus” di € 1.000,00, ad un giornalista attivamente impegnato nel sostegno di situazioni di emarginazione e fragilità sociale;
- Premio speciale “Obiettivo uomo”, che assegna un “bonus” di € 1.000,00 patrocinato dalla Fondazione Toniolo di Verona per la migliore fotografia che esprima un gesto di solidarietà umana;
- Premio speciale “Il genio della donna”, con “bonus” di € 1.500,00, con il sostegno della Provincia di Verona destinato al giornalista che segnali la notizia più significativa a protagonista donna.
La Giuria del Premio si riunirà nella sede della Fondazione Toniolo di Verona sabato 25 novembre 2006 per esaminare i servizi e gli articoli presentati al concorso, mentre la cerimonia di premiazione si svolgerà nella sede del Municipio di Verona sabato 23 dicembre 2006.
I giornalisti interessati possono presentare articoli, servizi televisivi, reportage e fotografie che siano stati pubblicati in una data compresa fra il 21 novembre 2005 e il 10 novembre 2006 su quotidiani, periodici ed emittenti tv nazionali.

Gli articoli, i servizi televisivi e i reportage, corredati dall’apposita scheda d’iscrizione, dovranno pervenire alla segreteria organizzativa del premio entro le ore 17 del 15 novembre 2006.

Per maggiori informazioni riguardanti le modalità di partecipazione e i criteri di ammissione è possibile consultare e/o scaricare il bando di concorso e relativo regolamento dal sito internet www.premioucsi.it o richiederli alla Segreteria Organizzativa del Premio, presso gli uffici dell’agenzia Brain Emotion, via L. Sturzo, 6 – 37138 Verona Tel./Fax 045-8106099 Email: press@brainemotion.it



-----------------------------------------------------------------

Segreteria organizzativa
Brain Emotion
Via L. Sturzo, 6
37138 Verona
Tel./Fax 045-8106099
Email: press@brainemotion.it

Referenti:
Elena Ianeselli (347/5125576)
Chiara Martinato (347/3679461)

ZANZARE E DISINFESTAZIONI



Quale la vera minaccia: le zanzare o i veleni per eliminarle?



Il Comitato Scientifico EQUIVITA vi invita a visitare il sito http://www.infozanzare.info

Il sito è nato su iniziativa di alcuni Ricercatori, in seguito alle numerose richieste loro pervenute, per l'interesse suscitato dal Convegno

"Zanzare – Disinfestazioni – informazione"

tenutosi a Roma, nella sede centrale del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) il 16 maggio 2005, a cui ha partecipato anche EQUIVITA.

Lo scopo del sito è quello di informare sulla pericolosità per la salute umana delle disinfestazioni contro le zanzare e sui metodi meno tossici e più equilibrati per difendersi da esse.

Gli insetticidi usati attualmente in numerosi comuni (il Comune di Roma ha sospeso le irrorazioni grazie alle pressioni delle associazioni) uccidono solo le zanzare adulte e non le larve. Ottengono in tal modo l'effetto contrario: rinforzano questi insetti sia a causa della "resistenza" che essi acquistano in breve tempo, sia uccidendo i loro predatori, in particolare gli uccelli. Ma ciò che è più grave sono i danni alla salute umana che possono causare questi veleni, ad esempio il Temephos, un insetticida organofosforico, che colpisce il sistema nervoso umano, ed è dannoso per molte specie di uccelli ed altamente tossico per le api.

Riportiamo di seguito un comunicato dell'Unione Europea, che propone regole più severe sui pesticidi (i pesticidi comprendono gli insetticidi).

E' molto importante che ognuno contribuisca a diffondere le notizie contenute nel sito, potete farlo divulgando la locandina (1) che lo segnala.

Può essere affissa in qualsiasi luogo, purchè all' interno ( negozi, uffici, palestre, portinerie,stabilimenti balneari, ecc.).
Lasciatevi ispirare dalla vostra fantasia.
Inviatela anche agli amici.
Li aiuterete ad informarsi su come è possibile eliminare una quota superflua di veleni, dalla loro vita.

Rifiutate, in difesa dei vostri bambini, della loro salute futura, che si effettuino disinfestazioni nel vostro vicinato!

Per scaricare il file Word della locandina:
http://www.infozanzare.info/locandina.php


Comitato Scientifico EQUIVITA
Tel. +39.06.3220720, +39.335.8444949
email: equivita@equivita.it, www.equivita.org





1)

TESTO DELLA LOCANDINA

LA ZANZARA TIGRE
attualmente è innocua

ATTENZIONE
agli
INSETTICIDI CHIMICI


Venuta dall'Oriente è ormai comune anche da noi e, nonostante la campagna terroristica, la Zanzara Tigre, nel nostro clima, non provoca malattie.

Il vero pericolo è invece rappresentato dall'uso dei prodotti chimici che molte Amministrazioni pubbliche e private hanno l'abitudine di fare irrorare su strade, case, giardini, orti, pensando di liberarsi del problema.

L'inquinamento da insetticidi nebulizzati o sparsi nell'ambiente, non è ancora stato tenuto nella giusta considerazione e porta conseguenze a breve, medio e lungo termine

Recenti ricerche in campo chimico, biochimico e medico, hanno dimostrato che questo tipo di sostanze nuoce sia al corretto funzionamento di tutti gli organismi animali e vegetali, con danni alla salute ed impoverimento di flora e fauna, sia al sistema di difesa di cui l'organismo umano è dotato.
Dette sostanze sono, tra l'altro, in grado di inibire la preziosa azione di alcuni enzimi contro il pericolo di stress ossidativo, considerato origine e concausa di molte gravi malattie (Alzheimer, Parkinson, Creuzfeld - Jacob, diabete 2, sclerosi a placche, alcune forme di cancro).

I prodotti chimici, inoltre, non eliminano le zanzare, ma le rafforzano e le rendono sempre più aggressive. Per difendersi dalle punture è dunque opportuno usare metodi naturali e atossici.

Alcuni Ricercatori del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) in seguito alle numerose richieste loro pervenute per l'interesse suscitato dal Convegno

"ZANZARE - DISINFESTAZIONI – INFORMAZIONE"


hanno deciso di informare sui modi meno tossici e più equilibrati, per difendersi dalle zanzare, riferendo sia ciò che emerge dalla Ricerca Scientifica, sia raccogliendo Notizie, Dati, Pareri, Testimonianze e valutando le diverse Metodologie con i relativi effetti e conseguenze, nel sito:

www.infozanzare.info <http://www.infozanzare.info/> , email: info@infozanzare.info



2)


ENN, Environmental News Network, 23 luglio 2006

L'Unione Europea propone regole più severe sui pesticidi

Bruxelles. Venerdì scorso la Commissione Europea ha proposto delle norme più restrittive per regolamentare l'uso dei pesticidi. Queste norme comprendono l'obbligo per gli agricoltori di registrarne i dati ed il divieto delle irrorazioni aeree.

Il Commissario per la Salute e la Tutela dei Consumatori Markos Kyprianou ha dicharato che sono necessarie leggi più severe per migliorare la tutela dell'ambiente e della salute umana.

Kyprianou ha detto "Assicurerò un livello più elevato di protezione …. e al contempo offrirò maggiori scelte agli agricoltori ed un aumento di competitività per l'industria in questo settore".

Il progetto, che dovrà essere approvato dai Governi dell'Unione Europea, ha anche il fine di inasprire e semplificare le leggi per l'autorizzazione alla commercializzazione dei nuovi pesticidi che arrivano sul mercato. Si prefigge anche di obbligare i produttori di pesticidi a ridurre gli esperimenti dei loro prodotti su animali.

L'ufficio centrale dell'Unione europea ha dichiarato che sono necessarie nuove leggi per impedire l'uso eccessivo di pesticidi e per incitare la ricerca ad adottare i metodi alternativi. Ha detto che l'uso continuo dei pesticidi reca danno all'acqua, all'aria ed al suolo e può essere causa, nel lungo termine, di problemi di salute per gli umani, gli animali e le piante.

"L'esposizione prolungata ai pesticidi può recare: disturbi seri al sistema immunitario, disordini sessuali, tumori, sterilità, malformazioni alla nascita, danni al sistema nervoso e danni genetici" è stato dichiarato dalla Commissione.

La Commissione ha detto che nel 2003 sono state vendute in Europa 300.000 tonnellate di sostanze pesticide, senza alcun segno di riduzione nell'uso rispetto all'ultima decade.

"Il 5% dei campioni di alimenti e di mangime analizzati contengono ancora residui indesiderati di pesticidi in quantità che superano i limiti massimi imposti dalla legge" ha detto la Commissione, aggiungendo che la contaminazione dei fiumi e dei piccoli corsi d'acqua è uno dei problemi più gravi in Europa.

L'uso degli irroratori per spruzzare pesticidi sulle colture sarà vietato "salvo che in casi particolari, rigidamente definiti" onde garantire che i residui non finiscano nel più vicino corso d'acqua, o in zone di natura protetta, nella quale potrebbero fare danno.

Il piano si appella anche al divieto di uso di pesticidi in aree particolamente delicate, vicino a riserve naturali o parchi.

FONTE: Associated Press

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI