Cerca nel sito

domenica 19 marzo 2017

Codacons su bullismo a Mugnano (Napoli)

BULLISMO, PAPA' PUBBLICA FOTO CHOC, CODACONS: CRESCITA DI EPISODI DI BULLISMO DA RICERCARE NEI GRUPPI FACEBOOK CHE SPINGONO GIOVANI A VIOLENZE E STUPRI

 

MAGISTRATURA ACCERTI RESPONSABILITA' DI AMMINISTRATORI E MEMBRI DEI GRUPPI FB VIOLENTI

 

 

L'episodio di bullismo avvenuto ieri a Mugnano (Napoli), dove un ragazzo è stato pestato da un branco di coetanei, portando il padre del giovane a pubblicare la foto del figlio sul web, è da collegarsi alla presenza di numerosi gruppi su Facebook che incitano i giovani a commettere violenze, abusi e stupri nei confronti di coetanei, donne e disabili. Lo afferma il Codacons, che chiede alla magistratura di estendere le indagini al famoso social network e agli amministratori dei gruppi in questione.


Abbiamo già denunciato alle Procure della Repubblica gruppi sorti su Facebook e nomi e cognomi dei loro creatori e responsabili (a titolo di esempio: "Welcome To Favelas", "Pastorizia Never Dies", "Sesso Droga E Pastorizia", "La Fabbrica Del Degrado", "Punta Della Lancia"), nei quali membri e amministratori in totale libertà inneggiano a stupri di gruppo e violenze di ogni tipo – spiega l'associazione – La crescita di episodi di bullismo in Italia è senza dubbio da ricercarsi anche nei social network e nei gruppi "chiusi" di Facebook che spingono i giovani a compiere abusi e gesti violenti verso coetanei, donne, disabili e soggetti deboli, facendo credere loro che pestare a sangue o seviziare un altro essere umano sia non solo possibile ma addirittura giusto.


Per questo chiediamo oggi alla magistratura di verificare se i ragazzi responsabili del pestaggio di  Mugnano avessero rapporti con gruppi Facebook analoghi a quelli denunciati dal Codacons, e se vi siano eventuali responsabilità di soggetti terzi in qualità di possibili "mandanti" o istigatori delle violenze perpetrate dal branco.



Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI