Cerca nel blog

sabato 18 marzo 2017

Equitalia. BOOM EQUIPRO E 15MILA ROTTAMAZIONI ONLINE


Lanciata pochi giorni fa, la nuova piattaforma digitale di Equitalia dedicata ai professionisti ha già fatto registrare 6.260 accessi nell'area riservata del portale della società pubblica di riscossione. Il progetto EquiPro, voluto dall'amministratore delegato Ernesto Maria Ruffini, è dedicato ad oltre 20 categorie professionali, associazioni e ordini tra cui commercialisti, consulenti del lavoro, avvocati tributaristi, e Centri di assistenza fiscale (Caf), oltre che ai cittadini che possono delegare il proprio professionista di fiducia per ogni tipo di servizio di Equitalia. Tra le operazioni che possono essere delegate ci sono anche quelle relative alla definizione agevolata che in questi giorni sta interessando una vasta platea di contribuenti. In poche ore sono stati 3.446 gli utenti registrati che hanno conferito la propria delega, mentre sono stati 14.865 i cittadini che hanno scelto di utilizzare il servizio online in area riservata per aderire direttamente alla definizione agevolata.

 

EquiPro permette ai professionisti di eseguire direttamente dal proprio pc, smartphone o tablet, tutte le operazioni utili per conto dei loro assistiti. Entrando nell'area riservata del portale della società pubblica di riscossione, www.gruppoequitalia.it, gli intermediari e i loro incaricati abilitati ai servizi telematici dell'Agenzia delle entrate (ex art. 3 comma 3 DPR n. 322/1998), possono non solo visualizzare on line la situazione debitoria (cartelle di pagamento emesse dal 2000) e i piani di rateizzazione dei loro clienti, ma anche utilizzare una serie di funzionalità operative. In particolare possono pagare cartelle e avvisi, ottenere la rateizzazione e trasmettere istanze di rateizzazione per importi fino a 60mila euro o di sospensione legale della riscossione. Sempre per conto dei propri assistiti, i professionisti possono anche trasmettere dichiarazioni per aderire alla definizione agevolata ai sensi del D.L. n. 193/2016, convertito con modificazioni dalla Legge n. 225/2016.

 

COME FUNZIONA EQUIPRO. L'intermediario o l'incaricato abilitato per poter accedere all'Area riservata del portale di Equitalia deve essere già abilitato al servizio Entratel dell'Agenzia delle entrate e alla funzione denominata "servizi on-line Equitalia". Inoltre gli intermediari devono necessariamente ricevere la delega dai loro assistiti ai nuovi servizi. La modalità di attribuzione e accettazione delle deleghe prevede tre passaggi fondamentali: 1) l'intermediario abilitato (o suo incaricato) deve entrare nell'Area riservata agli intermediari - EquiPro con le credenziali di Entratel dell'Agenzia delle entrate o tramite Smart Card (Carta Nazionale dei Servizi), accedere alla sezione "Gestione deleghe" e accettare il regolamento con le "Condizioni generali di adesione" al servizio che ha validità quattro anni; 2) il contribuente (delegante) deve entrare nell'Area riservata ai cittadini con le sue credenziali e accedere alla sezione "Delega un intermediario", prendere visione delle "Condizioni generali di adesione" ai servizi web e indicare il codice fiscale dell'intermediario abilitato che desidera delegare. La delega, che potrà essere  revocata  in qualsiasi momento, ha una validità di due anni; 3) l'intermediario abilitato (o suo incaricato), sempre nella sezione "Gestione deleghe", deve accettare la delega ricevuta.  In alternativa a queste modalità, grazie alla cooperazione tra i sistemi informatici degli intermediari e di Agenzia delle entrate con EquiPro, la delega può essere conferita anche in modo tradizionale recandosi presso le sedi degli intermediari.

 

EquiPro, realizzato in sinergia con l'Agenzia delle entrate e in stretta collaborazione con gli ordini e le associazioni nazionali dei professionisti, è un altro  progetto anti-burocrazia utile in un'ottica di semplificazione e snellimento delle procedure, uno strumento che consente anche di diminuire i tempi di attesa agli sportelli che in questi giorni stanno registrando un notevole afflusso di richieste di assistenza proprio in vista della scadenza del 31 marzo per presentare la domanda di adesione alla definizione agevolata. Il nuovo servizio va ad affiancare sia il nuovo portale trasformato in un vero e proprio sportello online che dal primo gennaio scorso ad oggi ha avuto poco più di 3 milioni di accessi, sia la app Equiclick scaricata da circa 35mila utenti, e il servizio di alert 'SMS – Se mi scordo', relativo a cartelle e piani di rateizzazione dei contribuenti che registrandosi, possono riceve messaggi o email da Equitalia.

 

 

 

Roma, 18 marzo 2017



--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email