Cerca nel blog

martedì 20 giugno 2017

Evolvea presenta a Rebuild il Cantiere Cognitivo, modello Bimm e Internet of Things per l’edilizia 4.0

Controllo in tempo reale della sicurezza in cantiere, gestione dei mezzi e delle attrezzature, coordinamento del personale e degli accessi alle aree di intervento, protezione fisica del sito e monitoraggio dello stato di avanzamento dei lavori. Tutte queste attività, e molto di più, sono possibili grazie a SmartSite, la più innovativa piattaforma messa a punto da Evolvea che integra la modellizzazione Bim con l'Internet of Things permettendo di gestire in tempo reale tutti i diversi aspetti dei cantieri di costruzione. Evolvea presenta le opportunità messe a disposizione dalla piattaforma SmartSite alla sesta edizione di ReBuild, la due giorni di Riva del Garda dedicata alle nuove tendenze dell'edilizia italiana (22-23 giugno – www.rebuilditalia.it).

Fondata nel 2013, Evolvea Srl nasce all'interno del Gruppo Filippetti con l'obiettivo di fornire servizi innovativi di controllo e di verifica di qualità, salute e sicurezza, ambiente negli ambienti di lavoro e, in particolare, nei cantieri di costruzione. Grazie alle competenze di ingegneri informatici, ambientali, chimici e fisici, Evolvea è in grado di fornire soluzioni smart a costi contenuti e a basso impatto come SmartSite che è implementata con l'esclusiva tecnologia SmartNetwork.

Utilizzando le nuove tecnologie e l'infrastruttura SmartNetwork, che è autoalimentata con batterie autonome per oltre 5 anni e autoconfigurante, il tradizionale cantiere si trasforma in Cantiere Cognitivo. Questa rete, infatti, consente di garantire la connessione a sensori e tag sulle aree anche con ampia estensione e nei cantieri di opere complesse. I dati catturati in tempo reale alimentano, poi in ambiente Cloud, i modelli di analisi e le diverse applicazioni.

Si apre, quindi, nei cantieri italiani l'era dei sistemi ciber – fisici, dell'impiego di tecnologie a controllo remoto basati sull'Internet of Things e delle Costruzioni 4.0.

"Tra qualche anno – spiega Micol Filippetti, Ceo del Gruppo Filippetti e fondatore di Evolvea – saremo nell'era del Cantiere Cognitivo, che rifletterà per certi versi la logica della quarta rivoluzione industriale. Il Building Information Modeling & Management e l'interconnessione dei processi consentiranno di attuare con successo i metodi della Lean Construction ottimizzando in tempo reale la produzione del valore e riducendo in modo rilevante i costi di produzione. Nell'edilizia la diffusione del Lean Management innescherà anche un effetto volano per il Design for Manufacturing and Assembly alla base dell'edilizia Off Site".

Per le imprese edili, tuttavia, grazie SmartSite messo a punto da Evolvea l'edilizia 4.0 è già disponibile. La piattaforma, infatti, permette di utilizzare una vasta gamma di strumenti pensati per assistere al meglio il management e garantisce una gamma di funzionalità perfettamente integrabili tra loro. Sono sei le applicazioni pensate per i manager di cantiere: Workforce management, Equipment management, Materials management, Security management, Safety managent e Work Progress monitoring.

L'applicazione Workforce Management consente di sapere quando e dove le squadre hanno lavorato o stanno lavorando grazie a un'interfaccia georeferenziata, verificando le autorizzazioni del personale per le operazioni svolte e pianificando i successivi interventi.

Equipment Management permette di localizzare i mezzi e le attrezzature, utilizzando un'interfaccia geo-localizzata e specifici tag, sia all'interno che all'esterno del cantiere.

Materials Management consente di avere sempre sotto controllo i depositi di materiali e di semilavorati, la loro quantità, le condizioni di stoccaggio e conservazione, analizzando i tempi di spostamento per la logistica.

Security Management permette di organizzare la protezione del cantiere garantendo la sicurezza di personale e mezzi con monitoraggio antintrusione.

Safety Management è lo strumento che verifica l'osservanza delle procedure di prevenzione e protezione definite dal sistema di sicurezza. Attraverso badge e tag posti su caschi, maschere, cinture di sicurezza e sui mezzi d'opera organizza e verifica la sicurezza nel cantiere.

Work Progress Monitoring permette l'accesso documentale, la gestione e la valutazione dello stato di avanzamento degli interventi.

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email