Cerca nel blog

venerdì 16 giugno 2017

Simply Etruria e Fondazione Meyer insieme per sostenere la ricerca e aiutare i bambini


Consegnato oggi l'assegno a sostegno del progetto e delle attività della professoressa Chiara Azzari

Firenze. Simply Etruria e Fondazione Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze di nuovo insieme per la ricerca a favore dei piccoli pazienti. 

È stato consegnato oggi, venerdì 16 giugno, l'assegno che raccoglie la donazione dei clienti Simply Etruria a favore della Fondazione dell'Ospedale Pediatrico Meyer. 

Alla cerimonia di consegna che si è svolta nei laboratori di ricerca scientifica dell'Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze, hanno partecipato Riccardo Martinelli, direttore commerciale della Cooperativa Simply Etruria; il professor Gianpaolo Donzelli, presidente della Fondazione Meyer, la professoressa Chiara Azzari, immunologa e coordinatore scientifico del Meyer e Duccio Boldrini, referente per i rapporti con le imprese della Fondazione Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze.

I progetti e le attività di ricerca scientifica finanziati grazie alla generosità dei clienti Simply Etruria. 
La donazione andrà a sostegno dell'Ospedale Pediatrico e dei progetti di ricerca scientifica a cura dalla professoressa Chiara Azzari, come la diagnostica molecolare di malattie infettive, la diagnosi e la terapia delle immunodeficienze e lo screening neonatale delle immunodeficienze congenite. 

Un percorso in cui la ricerca si affianca all'attività di cura e di assistenza sanitaria per migliorare concretamente sia la fase di diagnosi che di cura dei pazienti, riducendo i tempi di degenza, ma soprattutto il dolore, anche attraverso metodi di chirurgia microinvasiva, che consentono recupero più rapidi. 

Al Meyer, infatti, ricerca e cura medica si uniscono per individuare, fin dalla nascita, attraverso gli screening neonatali eventuali malattie invalidanti, disfunzioni metaboliche o gravi difetti del sistema immunitario. 

Simply Etruria collabora con la Fondazione Meyer dal 2014 e grazie alla generosità dei propri clienti ha già donato oltre 50 mila euro a sostegno del Progetto di 'Play Therapy' che affianca, all'elevata competenza sanitaria e tecnologica dell'Ospedale tante attività pensate per rendere più piacevole il periodo di ricovero dei piccoli pazienti.


I numeri del Meyer. L'ospedale pediatrico Meyer di Firenze, centro di riferimento nazionale per l'elevata complessità pediatrica, dispone di 247 posti letto multi-specialistici e di oltre 1.000 operatori. 

Le moderne tecnologie si associano all'attività di ricerca e alle nuove terapie per il raggiungimento di alti livelli assistenziali in un contesto di umanizzazione e di servizi di accoglienza per le famiglie e i piccoli pazienti. La struttura, collocata ai piedi delle colline fiorentine e distribuita su 32.671 metri quadrati, è circondata da un parco di 72 mila metri quadrati.

La Fondazione Meyer. Le attività di ricerca sperimentale e translazionale del Meyer possono contare su di un alleato particolare: la Fondazione dell'Ospedale Pediatrico Meyer ONLUS. Grazie al lavoro della Fondazione e alla sua mirata attività di fundraising, possono essere sostenuti progetti scientifici e di aggiornamento tecnologico di importanza strategica per la continua crescita scientifica ed assistenziale dell'ospedale. 

Molti progetti di accoglienza, rivolti ai bambini e alle famiglie, costituiscono un valore aggiunto che si integra nel percorso di cura. Tutto ciò permette ai piccoli pazienti di giocare in un ambiente confortevole, ricco di colori e curiosità, di sperimentare le molteplici attività dei laboratori didattici in ludoteca, di ascoltare la musica insieme ai genitori, di condividere la giocosità dei clown e l'esperienza della "pet therapy". 

La Fondazione persegue i suoi obbiettivi secondo principi di equità, efficienza e trasparenza e fa dell'attività di rendicontazione pubblica un momento irrinunciabile di "accountability" e di identità valoriale si cui basa la sua attività.

La rete della Cooperativa, master franchisee del gruppo Auchan per i negozi a insegna Simply dell'Italia centrale, copre sei grandi aree: area fiorentina, Toscana Nord e La Spezia; area aretina; area senese; area grossetana; Alto Lazio; area umbra e abruzzese. In particolare, i negozi a insegna sono presenti in 17 province: Arezzo, Firenze, Grosseto, Bologna, L'Aquila, La Spezia, Livorno, Lucca, Massa-Carrara, Perugia, Pisa, Pistoia, Prato, Rieti, Siena, Terni e Viterbo.

Le insegne del portafoglio Etruria presenti sul territorio sono quattro: Simply Store; Simply Market, Punto Simply e La Bottega. I negozi a insegna sono 303, di cui 8 Simply Store, 43 Simply Market, 105 Punto Simply e 148 punti vendita La Bottega. 

La maggior parte dei supermercati si concentra in Toscana (216 punti vendita), seguita da Umbria (58); Lazio (23); Liguria (4), e Abruzzo (2). Al centro di distruzione alimentare di Cooperativa Etruria, che ha sede a Badesse (Siena), fanno riferimento molti altri negozi tradizionali per il rifornimento quotidiano

16 giugno 2017
--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email