Cerca nel sito

venerdì 16 giugno 2017

Simply Etruria e Fondazione Meyer insieme per sostenere la ricerca e aiutare i bambini


Consegnato oggi l'assegno a sostegno del progetto e delle attività della professoressa Chiara Azzari

Firenze. Simply Etruria e Fondazione Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze di nuovo insieme per la ricerca a favore dei piccoli pazienti. 

È stato consegnato oggi, venerdì 16 giugno, l'assegno che raccoglie la donazione dei clienti Simply Etruria a favore della Fondazione dell'Ospedale Pediatrico Meyer. 

Alla cerimonia di consegna che si è svolta nei laboratori di ricerca scientifica dell'Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze, hanno partecipato Riccardo Martinelli, direttore commerciale della Cooperativa Simply Etruria; il professor Gianpaolo Donzelli, presidente della Fondazione Meyer, la professoressa Chiara Azzari, immunologa e coordinatore scientifico del Meyer e Duccio Boldrini, referente per i rapporti con le imprese della Fondazione Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze.

I progetti e le attività di ricerca scientifica finanziati grazie alla generosità dei clienti Simply Etruria. 
La donazione andrà a sostegno dell'Ospedale Pediatrico e dei progetti di ricerca scientifica a cura dalla professoressa Chiara Azzari, come la diagnostica molecolare di malattie infettive, la diagnosi e la terapia delle immunodeficienze e lo screening neonatale delle immunodeficienze congenite. 

Un percorso in cui la ricerca si affianca all'attività di cura e di assistenza sanitaria per migliorare concretamente sia la fase di diagnosi che di cura dei pazienti, riducendo i tempi di degenza, ma soprattutto il dolore, anche attraverso metodi di chirurgia microinvasiva, che consentono recupero più rapidi. 

Al Meyer, infatti, ricerca e cura medica si uniscono per individuare, fin dalla nascita, attraverso gli screening neonatali eventuali malattie invalidanti, disfunzioni metaboliche o gravi difetti del sistema immunitario. 

Simply Etruria collabora con la Fondazione Meyer dal 2014 e grazie alla generosità dei propri clienti ha già donato oltre 50 mila euro a sostegno del Progetto di 'Play Therapy' che affianca, all'elevata competenza sanitaria e tecnologica dell'Ospedale tante attività pensate per rendere più piacevole il periodo di ricovero dei piccoli pazienti.


I numeri del Meyer. L'ospedale pediatrico Meyer di Firenze, centro di riferimento nazionale per l'elevata complessità pediatrica, dispone di 247 posti letto multi-specialistici e di oltre 1.000 operatori. 

Le moderne tecnologie si associano all'attività di ricerca e alle nuove terapie per il raggiungimento di alti livelli assistenziali in un contesto di umanizzazione e di servizi di accoglienza per le famiglie e i piccoli pazienti. La struttura, collocata ai piedi delle colline fiorentine e distribuita su 32.671 metri quadrati, è circondata da un parco di 72 mila metri quadrati.

La Fondazione Meyer. Le attività di ricerca sperimentale e translazionale del Meyer possono contare su di un alleato particolare: la Fondazione dell'Ospedale Pediatrico Meyer ONLUS. Grazie al lavoro della Fondazione e alla sua mirata attività di fundraising, possono essere sostenuti progetti scientifici e di aggiornamento tecnologico di importanza strategica per la continua crescita scientifica ed assistenziale dell'ospedale. 

Molti progetti di accoglienza, rivolti ai bambini e alle famiglie, costituiscono un valore aggiunto che si integra nel percorso di cura. Tutto ciò permette ai piccoli pazienti di giocare in un ambiente confortevole, ricco di colori e curiosità, di sperimentare le molteplici attività dei laboratori didattici in ludoteca, di ascoltare la musica insieme ai genitori, di condividere la giocosità dei clown e l'esperienza della "pet therapy". 

La Fondazione persegue i suoi obbiettivi secondo principi di equità, efficienza e trasparenza e fa dell'attività di rendicontazione pubblica un momento irrinunciabile di "accountability" e di identità valoriale si cui basa la sua attività.

La rete della Cooperativa, master franchisee del gruppo Auchan per i negozi a insegna Simply dell'Italia centrale, copre sei grandi aree: area fiorentina, Toscana Nord e La Spezia; area aretina; area senese; area grossetana; Alto Lazio; area umbra e abruzzese. In particolare, i negozi a insegna sono presenti in 17 province: Arezzo, Firenze, Grosseto, Bologna, L'Aquila, La Spezia, Livorno, Lucca, Massa-Carrara, Perugia, Pisa, Pistoia, Prato, Rieti, Siena, Terni e Viterbo.

Le insegne del portafoglio Etruria presenti sul territorio sono quattro: Simply Store; Simply Market, Punto Simply e La Bottega. I negozi a insegna sono 303, di cui 8 Simply Store, 43 Simply Market, 105 Punto Simply e 148 punti vendita La Bottega. 

La maggior parte dei supermercati si concentra in Toscana (216 punti vendita), seguita da Umbria (58); Lazio (23); Liguria (4), e Abruzzo (2). Al centro di distruzione alimentare di Cooperativa Etruria, che ha sede a Badesse (Siena), fanno riferimento molti altri negozi tradizionali per il rifornimento quotidiano

16 giugno 2017
--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI