Cerca nel sito

sabato 3 giugno 2017

Giornata Mondiale - le prime 20 provincie italiane nella raccolta RAEE 2016 gestita da Ecolamp


Ecolamp celebra la Giornata Mondiale dell'Ambiente

Le prime 20 provincie italiane nella raccolta RAEE 2016 gestita dal consorzio. 
Il 57% della raccolta nazionale di sorgenti luminose (R5) gestita da Ecolamp, arriva da sole 20 provincie

Milano, 03 Giugno 2017
–  In occasione della Giornata Mondiale dell'Ambiente Ecolamp, il consorzio nazionale senza scopo di lucro dedito al riciclo dei RAEE di illuminazione (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche), stila la classifica delle 20 provincie italiane che hanno contribuito maggiormente alla raccolta differenziata di questi rifiuti durantelo scorso anno.

 
La Giornata Mondiale dell'Ambiente (World Environment Day - WED), istituita 45 anni fa dall'Assemblea Generale dell'ONU, con l'obiettivo di far riflettere l'opinione pubblica mondiale sulle tematiche ambientali, si celebra il 5 giugno. Data che quest'anno precede di pochi giorni il G7 Ambiente, il vertice green dei Ministri delle 7 potenze mondiali, che si terrà a Bologna l'11 e il 12 giugno.
 
"Connecting People to Nature", il tema del WED 2017, invita tutti ad uscire all'aperto, in mezzo alla natura, apprezzare la sua bellezza e la sua importanza e rispondere alla chiamata di proteggere il pianeta che condividiamo. Ecolamp partecipa alle celebrazioni del 5 giugno invitando tutti i cittadini a dare il proprio contributo, conferendo correttamente i rifiuti di apparecchiature di illuminazione. 

E coglie l'occasione per diffondere la classifica delle provincie italiane che hanno maggiormente contribuito alla raccolta gestita dal consorzio nel 2016; consentendo di recuperare importanti materie prime ed evitare la dispersione nell'ambiente di sostanze inquinanti.
 
Su tutto il territorio nazionale Ecolamp ha infatti gestito poco meno di 3.000 tonnellate di Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) nel corso del 2016. Di queste 1.150 sono costituite da rifiuti di categoria R4 (elettronica di consumo, piccoli elettrodomestici e apparecchi di illuminazione) mentre 1.840 sono le tonnellate di rifiuti di categoria R5 (sorgenti luminose).
 
Il 57% della raccolta nazionale di sorgenti luminose (R5) gestita da Ecolamp, arriva da sole 20 provincie: Milano è la prima con oltre 125 tonnellate, seguita da Roma con 121 e Torino, che è terza con 87 tonnellate. 

Al quarto posto c'è Bergamo con 72, mentre al quinto compare la prima città del Nord Est: Venezia, con 68 tonnellate.
 
Dal sesto al decimo posto si posizione nell'ordine: Monza e Brianza (58 tonnellate), Vicenza (52 tonnellate), Treviso (48 tonnellate), Varese (46 tonnellate) e Brescia, che chiude al decimo posto con 44 tonnellate. Subito dopo si posiziona Lecco con una raccolta di 39 tonnellate, seguita dalla città che ospita quest'anno il G7 Ambiente: Bologna, al numero 12 con 37 tonnellate di sorgenti luminose raccolte.
 
Napoli, è la prima provincia del Sud, in tredicesima posizione con quasi 37 tonnellate, seguono Padova (36 tonnellate), Bari (34,5 tonnellate), Firenze (34 tonnellate) e Como (31 tonnellate). 

Le ultime posizioni della classifica sono occupate da Cuneo (n° 18, 28 tonnellate), Genova in diciannovesima posizione con 26 tonnellate e Mantova che, con oltre 25 tonnellate di lampade esauste conferite correttamente, chiude la classifica delle prime 20 provincie che hanno maggiormente contribuito alla raccolta R5 gestita da Ecolamp durante lo scorso anno.
 
Il Consorzio nazionale specializzato nei rifiuti di illuminazione, nel ringraziare tutti i cittadini che ogni giorno si preoccupano di fare una corretta raccolta differenziata, si aggrega all'invito diffuso in occasione della Giornata Mondiale dell'Ambiente 2017 di farsi agenti del cambiamento e della salvaguardia del pianeta che condividiamo.



--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI