CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime notizie

Cerca nel blog

sabato 28 gennaio 2017

Sharewood, record Italiano di investitori per la campagna di equity crowdfunding.

Sono 109 i privati che credono e hanno investito nella condivisione di attrezzatura sportiva.

Milano, 28 Gennaio 2017 – Sharewood, il primo sito web europeo che permette a chi possiede attrezzatura sportiva di condividerla con altri appassionati e viaggiatori, porta a casa un nuovo record: ha convinto il maggior numero di investitori privati mai raggiunto fino ad oggi in Italia in una singola operazione di equity crowdfunding.

La Sharing Economy, che è tanto in voga in tutto il mondo ma ancora restia in Italia, si è dimostrata una buona idea; tanti italiani ne hanno riconosciuto il potenziale e investito nel futuro dell'eccellenza Made in Italy.

La raccolta è ancora in corso sul portale di Crowdfundme e ha già superato l'obiettivo minimo, che era di 75 mila euro. Ad oggi sono stati raccolti 143.644 euro da 109 investitori privati, per un importo medio di circa 1350 euro. 

Si tratta del maggior numero di investitori in una singola campagna di equity crowdfunding italiana. 

La prima raccolta veramente 'crowd', con sottoscrittori privati, non istituzionali, che hanno investito cifre tra i 250 e i 30 mila euro.
Piercarlo Mansueto, CEO e Founder di Sharewood, alla notizia del nuovo record stabilito, ha detto:

«Per prima cosa voglio ringraziare il mio team, Giulia Trombin, Carlo Bonadonna, Flavio Tagliabue, Marnix Groet, Andy Canaj, Valeria Congedo, Susanna Donati, Andrea Panzeri. 
Loro sono i primi che ci hanno creduto e questo record ci rende orgogliosi e ancora più determinati. 
Come ho già detto ad alcuni dei nostri nuovi soci, abbiamo promesso di riuscirci non solo a chi ha investito ma anche a noi stessi e alle nostre famiglie. 
Per questo andremo sempre avanti con la grinta e il duro lavoro per diventare il più grande punto di riferimento per chi ama lo sport, la natura e il viaggio: le nostre grandi passioni.»

Sharewood si propone di diventare l'AirBnB dell'attrezzatura sportiva, consentendo ai proprietari di attrezzatura outdoor di noleggiarla a sportivi, appassionati e viaggiatori. 

Il mese scorso ha vinto la prima edizione di Startup Italian Open, e partecipato al programma intensivo di accelerazione di Vertical, acceleratore finlandese leader nelle startup sportive.

Con le risorse raccolte su Crowdfundme, sarà aggiornata la piattaforma con nuove funzionalità per renderla ancora più semplice e funzionale, oltre a caratterizzare il servizio per i vari paesi. 

La piattaforma si sta già preparando per affermarsi in due mercati molto promettenti, la Finlandia (tra i paesi al mondo con il maggior numero di sportivi) e il Portogallo (frequentato dai surfisti di tutto il mondo).

«Siamo orgogliosi di aver portato al successo, assieme a Websim, la prima campagna di equity crowdfunding – commenta Tommaso Baldissera Pacchetti, fondatore e Ceo di CrowdfundmeL'equity crowdfunding in Italia è ancora un fenomeno piccolo ma in rapida ascesa, così come la nostra piattaforma che può già vantare il più alto numero di investitori tra le piattaforme italiane, 306 investitori complessivi».

About Sharewood
Sharewood è il primo sito web in Europa che permette a chi possiede attrezzatura sportiva come tavole da surf, sci e bici, di scegliere un prezzo e condividerle con altre persone per vivere ovunque un'esperienza outdoor.  

La startup ha sede in Italia e sarà presto disponibile in tutta Europa. 

Fra i traguardi: Edison Pulse: vinti 65K, primi classificati nella categoria sharing economy;  Vertical VC: vinti 100K e il percorso di accelerazione in Finlandia presso Vertical Healt Accelerator; Startup Italian Open: vittoria della 9° edizione del BTO; 1776 Challenge Cup: vittoria del round nazionale italiano; Wolves Summit: selezionati tra le 25 startup finaliste su 350 al "The Great Pitch" di Varsavia; Unicredit Start Lab: vinto il percorso di accelerazione presso Italian Brand Factory;  Bando Startup In Rete: vinti 15K dal Comune di Milano e il percorso di accelerazione presso FabriQ; ReTourism: vinto il percorso di accelerazione promosso da 3040ReGeneration e Alpitour; Share In Action: nomina come uno dei migliori 5 progetti nell'ambito della sharing economy


In questo momento Sharewood è impegnata nella fase di internazionalizzazione e l'introduzione del sistema Sharewood in tutti i paesi del nord Europa. 

Seguiranno successivamente i restanti paesi Europei a cominciare dal Portogallo.


--

Disclaimer

Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter, e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della Conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.