Cerca nel blog

martedì 3 gennaio 2017

La proposta di Matrimonio diventa il regalo sotto l'albero: questo quanto emerge dal sondaggio dell'Osservatorio di Maison Signore

I futuri sposi del 2017 e del 2018 hanno scelto il Natale per regalare alle compagne solitari, verette e trilogy durante le vacanze o a casa di amici e parenti.

La proposta di Matrimonio diventa un regalo sotto l'albero: questo quanto emerge dal sondaggio dell'Osservatorio di Maison Signore (www.maisonsignore.it) su un campione di più di 3 mila future spose.

Secondo lo studio realizzato dall'Osservatorio dell'azienda, leader di settore nella produzione artigianale di abiti da sposa, i futuri sposi del 2017 e del 2018 hanno scelto il Natale per regalare alle compagne solitari, verette e trilogy durante le vacanze o a casa di amici e parenti.

Secondo il sondaggio l'80 per cento chi si sposerà nel 2017 e il 50 per cento di chi si sposerà nel 2018 ha già scelto e prenotato il suo abito da sposa.

Gli sposi iniziano tanto tempo prima, soprattutto nello scegliere la location e l'abito, anche più di un anno prima, in percentuale maggiore al sud, i due aspetti fondamentali del matrimonio, per chi si sposa d'estate e vuole farlo durante il weekend, è d'obbligo prenotare chiesa e location anche fino a 2 anni prima.

Per quanto riguarda l'abito fondamentale è partire in anticipo, in modo tale da avere un mood preciso intorno al quale realizzare poi gli altri dettagli del grande evento.

L'azienda vanta numeri da record: più di quaranta anni di attività nel mondo del bridal, più di duemila metri quadrati di showroom tra gli atelier di Napoli, Aversa e Caserta, le quattro collezioni Signore Excellence, Victoria F, Enzo Miccio Bridal Collection e Seduction e più di duecento modelli diversi di abiti da sposa realizzati ogni anno.

La Maison, che ha inaugurato ad aprile una nuova sartoria e un nuovo ufficio stile, è considerata un punto di rifermento nel settore ed oggi i suoi abiti sono nei più importanti showroom italiani, degli Stati Uniti e del Far East.

Gli abiti di Maison Signore sono interamente Made in Italy e realizzati rigorosamente a mano da sarte e ricamatrici esperte. 

Tra i punti di forza dell’azienda, la personalizzazione del prodotto. 
A richiesta, tessuti, materiali e pietre preziose possono essere scelti dalle clienti.

"I dati dell'Osservatorio - dichiara Gino Signore, l'amministratore della Maison - dimostrano, nonostante la crisi economica, il matrimonio sia al centro della vita delle coppie.
Oggi però non si sceglie più un momento "qualsiasi" per regalare un gioiello importante e dal forte valore simbolico o momenti come il Natale, San Valentino e Pasqua.
Gli sposi sono sempre più attenti a realizzare un grande evento per il loro grande giorno e al contempo a spendere nel modo migliore le proprie risorse.

Chi può continua a preferire l'abito artigianale costruito su misura per la sposa agli abiti di confezione perchè sa che nel giorno più importante per la coppia anche se indossato per poche ore quell'abito resterà per anni nella memoria degli invitati ed oggi, nell'era dei social, dei propri follower o amici reali e vituali online."

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email