Cerca nel blog

venerdì 20 gennaio 2017

Amnesty International: "il presidente Trump e la sua amministrazione rispettino i diritti umani"

Nel giorno del giuramento come 45° presidente degli Usa, Amnesty International ha sollecitato Donald Trump e la sua amministrazione a proteggere i diritti umani nel paese quanto all'estero.

"Ora che è presidente, Trump deve abbandonare quella retorica dell'odio che ha caratterizzato la sua campagna elettorale e impegnarsi a proteggere i diritti umani di tutti", ha dichiarato Margaret Huang, direttrice generale di Amnesty International Usa.

Amnesty International chiede in particolare che siano protette le persone affette dai conflitti armati e dalle crisi e che sia rafforzata la protezione dei difensori dei diritti umani.

"Siamo al centro di una crisi umanitaria globale. Dalla Seconda guerra mondiale, non si era mai visto un così elevato numero di persone in fuga dalla violenza e dall'instabilità. Gli Usa hanno per tanto tempo accolto persone che cercavano un rifugio e sono un paese in gran parte fondato e costruito da migranti e rifugiati", ha aggiunto Huang.

"Gli Usa devono inoltre impegnarsi a proteggere coloro che difendono i diritti umani, in patria e all'estero, onorandone l'impegno. Gli attacchi contro i manifestanti pacifici, i prigionieri di coscienza, i giornalisti, i dissidenti e le minoranze non possono essere tollerati. Nessuno dovrebbe rinunciare alla propria incolumità solo perché difendere pacificamente i diritti umani o non è d'accordo con le politiche di un governo", ha proseguito Huang.

Durante la campagna elettorale, Amnesty International aveva più volte espresso preoccupazione per le proposte di Trump, come l'istituzione di un registro dei cittadini musulmani o il divieto d'ingresso a rifugiati musulmani, e per i suoi attacchi contro le donne, le persone di colore, le persone con disabilità, le persone Lgbti, gli attivisti, i giornalisti e chi lo criticava. L'organizzazione per i diritti umani aveva poi chiesto al presidente eletto di ripudiare pubblicamente la tortura e chiudere il centro di detenzione di Guantánamo.

"Al presidente Trump vogliamo dire: ogni giorno che trascorrerà nel suo ufficio, ogni decisione che prenderà determineranno ciò che lascerà al mondo: se un luogo migliore in cui vivere o uno in cui l'odio, la paura e la discriminazione cresceranno sempre di più. Condanni l'odio e protegga i diritti umani!", ha concluso Huang.
                                                  
Roma, 20 gennaio 2017

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email