Cerca nel blog

lunedì 16 gennaio 2017

La camicia bianca come passe-partout e l’attenzione ai dettagli: vente-privee traccia l’evoluzione del digital gentleman, re dello shopping on line



vente-privee, pioniere e leader delle vendite-evento online, delinea l’identikit del Digital Gentleman mettendo a frutto la propria esperienza nel settore dell’e-commerce.
Dall’analisi dei dati di acquisto dei soci uomini nel 2016 emerge, infatti, un uomo attento a creare il proprio stile personale con un’accurata attenzione per il dettaglio: il “Digital Gentleman” ama il Made in Italy e i prodotti sartoriali, e a volte osa anche con qualche guizzo più originale, sempre attento all’alta qualità.
Già nel 2015 vente-privee aveva interrogato i suoi clienti delineando la figura di un consumatore evoluto ed esigente: anche oggi la marca, la qualità, l’unicità del prodotto ancora più che il prezzo si confermano driver fondamentali nello shopping, che si realizza sempre più spesso online.
E-shopping prima di tutto
Stando ai dati raccolti da vente-privee, gli uomini si affidano sempre più allo shopping online per la praticità e la velocità del processo che permette di acquistare, in una sola volta e in qualsiasi momento della giornata, i prodotti di cui hanno bisogno.
A differenza delle donne che agiscono spesso d’impulso, gli uomini riempiono il proprio carrello virtuale con acquisti differenti, associando prodotti per sé e regali per la propria famiglia e riponendo molta attenzione nella ricerca di ciò che hanno in mente, ma guardandosi bene dall’evitare inutili attese e lunghi giri per negozi. L’e-commerce insomma si conferma un vero alleato per gli uomini, anche quando devono rinnovare il loro guardaroba. E i dati lo confermano: il carrello di acquisti di Moda Uomo è aumentato del 13% nel 2016.
Nati con la camicia (bianca)
Andando più nello specifico, vente-privee ha fatto luce su alcuni dettagli di stile prediletti dei suoi consumatori.
Capo simbolo del guardaroba maschile si conferma la camicia bianca che risulta essere uno dei prodotti più acquistati, seguita da polo e accessori.
Secondo i dati di vendita raccolti da vente-privee, la camicia bianca è infatti vissuta dall’uomo moderno come vero passe-partout. I padri osano abbinandola a sneakers e jeans con estrema disinvoltura, mentre i figli la reinterpretano, in un nuovo classico, accostandola a gemelli e gilet.
La camicia bianca diviene così l’emblema di un capo che non ha più confini culturali e limiti anagrafici, talmente versatile da essere adatta tanto ai look più formali quanto ad outfit più casual.
Lo stile è nei dettagli
Il tocco in più, si sa, è sempre dato dal dettaglio che per l’uomo si traduce in un accessorio ricco di stile. Dalla camicia, alla cravatta, vente-privee fa luce su un altro must have amatissimo dagli uomini. Su un punto, però, i clienti vente-privee sono tutti d’accordo: va rigorosamente scelta in pura seta, simbolo di raffinatezza ed eleganza. Ogni uomo che si rispetti la indossa con fierezza, proprio come ogni donna indossa un paio di scarpe. La cravatta non ha mai subito cambiamenti, rimanendo sempre una passione a cui è difficile resistere e ciò che la contraddistingue è solo la diversa fantasia.
La scelta, infatti, si divide quasi equamente tra fantasie classiche (40% delle scelte), colori scuri (35%)  e proposte più originali per abbinamenti in chiave dandy (25%).
Tra classe e moderna eleganza
Uomo d’affari, musicista, viaggiatore o sportivo ma che riconosce nella scelta del proprio outfit uno strumento di comunicazione efficace per raccontare le sfumature della propria personalità, che ha voglia di sperimentare nel look per distinguersi, selezionando colori differenti e concedendosi qualche guizzo di creatività. Questo è il nuovo digital gentleman che continua a scegliere i classici colori scuri (blu, nero, grigio) che non passano mai di moda, ma con abbinamenti diversi, tono su tono o mescolando tessuti e colori differenti, fino a giocare con i contrasti del completo giacca-pantalone per le occasioni più casual.
L’uomo vente-privee predilige un gusto internazionale con linee pulite e si orienta su prodotti di alta gamma e brand sartoriali o semi sartoriali a cui abbina calzature emblema dell'artigianalità italiana, esclusivi accessori in pelle sino a una bottiglia di vino ricercato.
Infine, il Digital Gentleman oggi si conferma essere un cliente multicanale ed esigente, sempre più orientato allo shopping via mobile che oggi ha raggiunto ben il 70% del fatturato.
"Il settore Uomo in Italia è in continua crescita grazie anche al digitale che ha saputo rispondere in maniera coerente alle esigenze di una clientela attenta, ma allo stesso tempo molto pratica - commenta Valentina Visconti, Country Manager Italia di vente-privee e Privalia -  vente-privee ha, infatti, sviluppato da tempo un’offerta varia e diversificata, puntando costantemente sulla qualità dei brand e dei prodotti proposti, con un incremento del 15% sul numero di vendite dedicate alla moda uomo”.
► vente-privee.com
Pioniere delle vendite-evento online e leader mondiale del settore, vente-privee.com è dal 2001 specialista nel destoccaggio di grandi marche con 50 milioni di soci nel mondo. Le vendite hanno una durata limitata che va da 3 a 5 giorni e sono organizzate in stretta collaborazione con più di 6.000 grandi marche internazionali in tutti i settori merceologici: abbigliamento, accessori, oggettistica per la casa, articoli sportivi, high-tech, vino e gastronomia… La collaborazione privilegiata con le marche permette di proporre prezzi estremamente vantaggiosi. Nel 2015 vente-privee.com ha acquisito una quota di maggioranza della belga vente-exclusive.com, seguita, nel 2016, dall’acquisizione della spagnola Privalia, della svizzera e-boutic.ch, della danese Designers & Friends e del sito polacco Złotewyprzedaże.pl. Grazie a queste acquisizioni, il Gruppo è presente in 14 Paesi (Francia, Italia, Spagna, Germania, UK, Austria, Benelux, Svizzera, Danimarca,Polonia, Brasile e Messico). Con oltre 4.000 dipendenti nel mondo, vente-privee.com ha realizzato nel 2015 un fatturato di 2 miliardi di euro.




Milano, gennaio 2017

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email